“Portobello”: concorso d’idee per un molo d’autore pieno di murales

di 

20 giugno 2016

PESARO – “La sfida è modernizzare il porto. Rimarrà commerciale. Ma con un appeal maggiore in chiave economica e turistica”. Dentro la cornice (‘Portobello’, ndr) – “che include, tra l’altro, i tre milioni intercettati per il dragaggio della parte vecchia (compresi gli interventi su illuminazione e banchine); la ripartenza del Cantiere Navale destinato al refitting di grandi yacht e il progetto per 172 posti barca in più nella nuova darsena commerciale dal 2017″ – il sindaco di Pesaro aggiunge, da oggi, il “molo d’autore”.

Porto di Pesaro nuovo molo di levante

Porto di Pesaro: il molo di levante

Spiega Matteo Ricci: “La ‘passeggiata’ sul molo di levante appartiene ai pesaresi. E vogliamo ulteriormente valorizzarla. Può diventare un elemento d’identità della città a tutti gli effetti”. Così, dopo l’operazione sul tramonto, arriva il bando per il concorso d’idee legato all’opera d’arte sul muro di protezione. In collaborazione con la Capitaneria e la Bcc Gradara: “Quel posto, già suggestivo, sarà sempre più una cartolina di Pesaro”, commenta il sindaco. La partecipazione al concorso è aperta a tutti. “L’intervento – si legge nel bando – dovrà essere realizzato preferibilmente su tutta la superficie (la parete è alta 2,20 metri e lunga 260 metri, ndr). O su una parte, purché il progetto sia artisticamente e turisticamente rappresentativo. L’opera dovrà essere leggibile e riconoscibile da chi arriva a Pesaro attraverso l’imboccatura del porto”. Il tema è libero a patto che sia funzionale allo scopo. La commissione sarà composta da cinque membri: tre nominati dal Comune e due dalla Capitaneria. Le proposte progettuali dovranno pervenire entro il 20 luglio (informazioni sul bando pubblicato nel sito del Comune, www.comune.pesaro.pu.it, alla voce albo pretorio). Nella valutazione incideranno «qualità del progetto, correlazione dei contenuti con il contesto e la città; caratteristiche tecniche; realizzabilità dell’intervento”.

Al primo classificato andrà un premio di 3.000 euro. Per il rimborso spese di realizzazione dell’opera, inoltre, “è messo a disposizione un importo massimo di 17.000 euro”.

Sottolinea l’assessore alle Politiche giovanili Mila Della Dora: “E’ un progetto finanziato dalla Bcc Gradara e dal Servizio Politiche Giovanili. Valorizzeremo una zona simbolo della città, spesso motivo d’attrazione per i turisti. Sicuramente il molo riqualificato conferirà all’area un’ulteriore attrattività”.

Sui tempi: “Dipenderanno dalla proposta progettuale vincente. Ma ci auguriamo che già nell’estate 2017 il molo abbia un’altra visibilità. Data l’ampiezza dell’intervento l’impatto sarà notevole. E come ufficio Politiche Giovanili contiamo di ricevere idee innovative”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>