Valentino Rossi e il casco del mistero… e la tuta?

di 

21 giugno 2016

A volte anche i Grandi scivolano su… una gialla buccia di banana.

Stando a Corsedimoto.com (leggi qui), sembra che Vale si sia presentato domenica al Santamonica di Misano – dove si disputava la seconda manche del Mondiale Sbk – indossando un casco “misterioso”. In che senso misterioso? Nel senso che l’elmetto era sì marchiato Agv, uno degli sponsor storici del dottore,  ma – così è scritto nel pezzo –  il casco indossato pare essere un Arai, marca giapponese concorrente a quella italica che ha da sempre (sin da inizio carriera) sotto contratto – munifico – Valentino.

Il tempo di leggere il pezzo su Corsedimoto.com, ed ecco che un fan del Rossi più famoso al mondo ci manda alcune foto che ritraggono il campione impegnato in un allenamento cross su una pista romagnola lo scorso anno. Il punto è che indosso pare avere una bella e gialla tuta con un logo diverso da quello di Dainese, altro marchio storico italiano che – per contratto –  veste in gara Vale da sempre.

Ad onor del vero va precisato che i due marchi hanno qualcosa in comune: il logo in entrambi i casi raffigura, stilizzata, una volpe.

Ora, se sia un fotomontaggio oppure altro non lo sappiamo. Quello che sappiamo è che di foto ne abbiamo diverse (solo due quelle pubblicate), alcune delle quali ritraggono il Dottore col protagonista degli scatti che sembra essere molto felice di posare con un Vale sorridente.

Momenti di svago in libertà per il nove volte iridato il quale magari aveva desiderio – per una volta – di indossare qualcosa di diverso da quello che prevedono i contratti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

3 Commenti to “Valentino Rossi e il casco del mistero… e la tuta?”

  1. Danilo scrive:

    e va be che facciamo ci formalizziamo?

  2. SmaneTONER scrive:

    Ricordo quando Vale, sponsorizzato da Nastro Azzurro venne fotografato con una Beks in mano nel paddock del mondiale mi pare fosse il 2000

  3. IL BARISTA scrive:

    Non sappiamo se e’ un fotomontaggio, ovviamente non sappiamo cosa dicono i suoi contratti, non sappiamo se mio nonno con le ali avrebbe volato, l’unica cosa certa e’ che Vale fa il pilota e ha vinto l’ultima gara e i rosiconi e’ meglio che trovino qualcosa di piu’ sostanzioso da addentare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>