Tremila pesaresi sui banchi della maturità. Toto-tema parzialmente rispettato con Umberto Eco e il concetto di “confine”

di 

22 giugno 2016

PESARO – Quasi tremila studenti in rappresentanza di 21 istituti scolastici della Provincia di Pesaro-Urbino hanno iniziato oggi l’Esame di Stato 2016. Alle 8.30 è suonata la prima campanella nelle 69 commissioni pesaresi allestite dall’Ufficio Scolastico Provinciale con 414 docenti impegnati.

Le tracce già arrivate sul web

Le tracce già arrivate sul web

La prova d’italiano – decriptata poco dopo le 8 dall’invio dal Ministero dell’Istruzione su tutto lo “stivale” – ha rispettato diverse indicazioni suggerite dal toto-tema. Tutte già abbondantemente trapelate dal web. Previsioni rispettate a cominciare dall’analisi del testo che parte da un brano del “pesarese d’adozione” Umberto Eco recentemente scomparso. Il tema d’attualità porta invece a sviluppare il concetto di “confine”. Il tema di carattere storico rispetta anch’esso le attese di chi si aspettava un anniversario: questa volta è toccato alle donne al voto nel 1946.

Poi il saggio breve o articolo di giornale nella sua quadruplice versione. Quello che resta la modalità di tema sempre più gettonata. Nell’ambito artistico-letterario da Saba a De Chirico si indaga sul “rapporto padre-figlio“; nell’ambito socio-economico “Il Pil è la misura di tutto?“; e poi ancora il valore del paesaggio e l’avventura dell’uomo nello spazio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>