Ginnastica in Festa, Ricci: “Brutto episodio l’incendio a Campanara ma bella reazione”

di 

23 giugno 2016

PESARO – “Brutto episodio ma bella reazione. Grande lavoro di vigili del fuoco, forze dell’ordine e autorità competenti. E’ stato importante salvare la manifestazione, che è uno degli eventi più importanti per la città”. E’ il commento di Matteo Ricci dopo il sopralluogo nel padiglione C della Fiera di Pesaro, distrutto da un incendio divampato intorno alle 4 di questa mattina. Sul posto, che ospitava l’area commerciale  di Ginnastica in Festa, adibita ad espositori e chioschi, sono intervenuti una ventina di pompieri di Pesaro,  Fano e Urbino, ancora al lavoro per le operazioni di bonifica. Il sindaco ha fatto il punto della situazione insieme ai vertici federali e al presidente della Camera di Commercio Alberto Drudi, mentre gli organizzatori e lo staff andavano avanti con le operazioni di trasferimento delle attrezzature dai padiglioni B, D, E al padiglione A, non interessato dall’incendio: “Buona la soluzione trovata per il proseguimento delle gare (alcune delle quali si trasferiranno nel palasport di viale dei Partigiani): dopo il sopralluogo dei soggetti competenti, domattina tutto avrà l’agibilità necessaria. Come già annunciato dalla Federazione si va avanti. Purtroppo sono cose imprevedibili. Per fortuna che l’impianto si è dimostrato complessivamente efficiente, sia per lo spegnimento (asciugati praticamente tutti i pozzi d’acqua della Fiera) che nelle chiusura delle porte. Anche per questo i danni sono sicuramente ingenti ma circoscritti (si parla del 10 per cento del quartiere fieristico, ndr). Poteva andare molto peggio”.

Continua Ricci: “Pare che la causa sia un corto circuito. Purtroppo sono imprevisti, ma grazie alla collaborazione di tutti e alla capacità della Federazione di riorganizzare in tempi brevi la manifestazione, da domani si riparte a Campanara. Domenica faremo il punto con la Camera di Commercio per valutare la reale entità dei danni. Che però, come ci è stato confermato, sono coperti da assicurazione”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>