Da Farinetti a Padellaro passando per Dalla Chiesa e Martina, passerella di grandi ospiti nel sabato di Passaggi Festival

di 

24 giugno 2016

FANO – Cominciamo dalla fine. Dalle 23.15 nella splendida ex Chiesa di San Francesco, Passaggi Festival propone la Notte Bianca del Libro e dei Lettori, dal titolo ‘Le città: San Pietroburgo. Io sono la vostra voce’ con Katia Migliori, Lucia Ferrati e Claudio Pacifici che leggono testi di Anna Achmatova, Marina Cvetaeva, Sergéj Esénin e Boris Pasternak. L’evento, che si protrae fini all’1.30, è in collaborazione con Letteratura Rinnovabile e in rete con le Notti Bianche delle Marche (Macerata, Maiolati Spontini e Montemaggiore al Metauro).

Tanti gli ospiti della terza giornata di Passaggi che si alterneranno dalle 18.00 sul Palco Centrale di piazza XX Settembre. I primi sono il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina autore del libro Dall’Expo all’Italia (Marsilio Editore) e il fondatore di Eataly Oscar Farinetti, che ha scritto Migliorare si può (Electa Mondadori), intervistati da Adriano Turrini, presidente di Coop Alleanza 3.0, e il giornalista del Corriere della Sera, Lorenzo Salvia. Alle 19.00 l’argomento è la politica, quella di ieri e quella di oggi, ne parlano due “colonne” della prima Repubblica, Emanuele Macaluso, La politica che non c’è (Castelvecchi), e Ugo Intini, Lotta di classi tra giovani e vecchi? (Ponte Sisto) in conversazione con Nando dalla Chiesa e Alessandra Longo. Il blocco dopo cena è aperto dallo stesso Nando dalla Chiesa, autore di Passaggio a nord (Gruppo Abele Edizioni) che converserà dei nuovi scenari e forme della criminalità organizzata con il noto conduttore tv di Gazebo, Diego Bianchi in arte Zoro. Alle 22.15 presentazione de Il fatto personale (Paper First) che racconta la tenace storia professionale del fondatore e presidente del Fatto Quotidiano Antonio Padellaro, intervistato daGiorgio Santelli di Rainews24. Alla stessa ora ma nella Chiesa di San Francesco, uno degli attori più amati di Gomorra, Salvatore Striano, presenta il suo La tempesta di Sasà, ovvero come il riscatto di una vita può cominciare dalla lettura di Shakespeare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pausa cena al Caffè Aurora in piazza XX Settembre con il terzo e ultimo appuntamento di ‘Libri e Degustazioni‘ dal titolo ‘La Felicità del Pane': alle 20.00 il giornalista enogastronomico Alfredo Antonaros conversa con Lorena Fiorini, Il grande libro del pane (Newton Compton).

 

Come di consueto, gli appuntamenti di ‘Letture all’improvviso’ punteggiano l’intera giornata: 11.00 Corso Matteotti (piazzetta San Tommaso), 11.30 Corso Matteotti (angolo via Montevecchio), 16.30 Tensostruttura lungomare Sassonia, 17.15 Bagni Lido 3.

 

Due le visite guidate che partono dall’Arco di Augusto. La prima alle 9.30, ‘Passaggi in Centro’, un tour alla scoperta dei gioielli architettonici della Fano del ‘600 (costo € 5,00). La seconda, ‘Scoprire pedalando’, alle 18.00, a cura di Manuela Palmucci e Agenzia Tuquitour; muniti di bicicletta tutti insieme lungo le vie del centro in una ricerca ecologica e divertente della storia e dei segreti della città attraverso gli scorci più caratteristici; Manuela condurrà i partecipanti in un itinerario sulle due ruote fornendo informazioni su curiosità, storie di ieri e notizie di oggi (€ 5,00 più l’eventuale noleggio della bici). Per entrambe è richiesta prenotazione obbligatoria sul sito del Festival.

 

I primi due laboratori alle 16.00 al Lungomare Sassonia. Il primo ai Bagni Gabriele si intitola ‘La Scienza al mare. Unicam Chemistry Show’, esperimenti in spiaggia a cura dell’Università degli Studi di Camerino: in ogni campo, dall’informatica alla chimica, dalla geologia alla matematica, alla fisica, la scienza forma e diverte (per ragazzi da 5 a 15 anni); il secondo ai Bagni Peppe, ‘Le disavventure del giovane 8′, lettura scenica e laboratorio per bambini da 5 a 10 anni dal libro L’ufficio reclami dell’alfabeto (Fabbrica dei sogni) di Giovanna Renzini,  presente insieme a Jader Baiocchi, Flora Di Pasquale e Franco Revelli. Quattro i laboratori alla Memoteca Montanari. Alle 18.00, ‘La città Felice’ (per bambini da 3 a 12 anni) a cura dell’associazione Fano per i Bambini e ‘Scuola di Scrittura’, La Bottega di Narrazione di Gabriele Dadati, (per ragazzi dai 14 anni in poi) in collaborazione con Laurana Editore. Alle 19.00 ‘I suoni delle cose’, laboratorio di ascolto e didattica musicale perbambini da 0 a 6 anni e i loro genitori, attività di promozione del programma nazionale Nati per la Musica. Alle 19.00, Filosofia coi bambini, laboratori e allenamenti per la mente (età, da 4 a 9 anni) a cura dell’associazione Filosofiacoibambini. Alle 18.30 adulti e bambini si ritrovano a Palazzo de’ Pili per ‘Il ritratto possibile’, laboratorio per tutte le età di camera oscura, foto-collage e installazione collettiva, a cura dell’Associazione Macula di Pesaro.

Le mostre sono così dislocate. Due alla MeMo: i Grandi Illustratori e ‘Fisianomia'; in piazza XX Settembre la collettiva di Centrale Fotografia e Scuola di Paesaggio di Roberto Signorini; sotto l’arco Borgia-Cybo l’esposizione delle opere vincitrici del contest nazionale del Passaggi Festival; nel foyer del Teatro della Fortuna, “Felicità in bici”, biciclette d’epoca che ripercorrono la storia dei grandi campioni del ciclismo; nella via del Teatro, manifesti politici legati al tema della felicità dal 1945 ai nostri giorni, selezionati dalla Fondazione Gramsci Emilia-Romagna, partner del festival; nella Chiesa di San Pietro in Valle, la personale del fotografo Alessandro Giampaoli ‘L’impenetrabile semplicità di ciò che è a Fano dopo una fortunata esposizione parigina.

Alla Chiesa di San Francesco alle 21.15 ‘Spazio Poesia‘, Perché i poeti?, dedicato a Gianni D’Elia, Fiori del mare (Einaudi) con Katia Migliori e la redazione della rivista di letteratura Versodove, Fabrizio Lombardo, Vincenzo Bagnoli, Stefano Semeraro, Vito Bonito, Vittoriano Masciullo, in collaborazione con Pordenonelegge.

Alle 22.00 alla Darsena Borghese, per ‘Passaggi in Musica. Mi sento Indie‘, in collaborazione con Radio Coop, Mud in concerto, presenta Fabio “Fango” Bargnesi.

Le mostre sono ad ingresso gratuito, così come la partecipazione ai laboratori con prenotazione obbligatoria sul sito del festival:  www.passaggifestival.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>