Lutto per il football americano pesarese: è morto Gianluigi Luchena. Domani minuto di raccoglimento in tutti i campi italiani di football

di 

24 giugno 2016

luchenaPESARO – Se ne va un pezzo di storia del football americano. Oggi, stroncato da una lunga malattia, è scomparso Gianluigi Luchena. Nato a Genova, nel ’57, pesarese d’adozione, è stato uno dei giocatori dei primi Angels, coi quali ha disputato i Superbowl dell’85 e ’86. Si trasferisce poi ad Ancona, dove stabilisce il record di presenze sulla stessa panchina, quella dei Dolphins, per ben 25 anni e dove ha allenato tanti pesaresi fra i quali Tombari, Fabbri, Leonardi, Piermaria, è stato quindi allenatore della Nazionale italiana ai Mondiali del ’99. “Un personaggio duro, ma animato da una grande passione – lo ricorda Frank Fabbri, presidente degli Angels  – Se ho giocato 10 anni ad alti livelli lo devo a lui. E’ stato anche il primo ad aiutarmi quando abbiamo rifondato gli Angels dieci anni fa, regalandomi le divise complete pur di farci ripartire“.
Luchena lascia la moglie e 5 figli. Domani, in tutti i campi d’italia legati al football, verrà ricordato con un minuto di raccoglimento. Compreso il campo di Reggio Emilia dove i Ranocchi Uta sfidano in semifinale gli Hogs Reggio Emilia (ore 21): in palio il Superbowl: “E’ scontato dire che giocheremo anche per Luchena ed alla sua famiglia vanno le condoglianze di tutta la squadra“.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>