Gran Premio Tim San Marino e Riviera di Rimini: ad Assen la presentazione della gara di Misano

di 

25 giugno 2016

ASSEN (Olanda) – A ottanta giorni dal giorno di gara è partito oggi da Assen il count down verso il Gran Premio TIM di San Marino e Riviera di Rimini.

La presentazione del poster ufficiale è l’occasione tradizionale per accendere i riflettori su una settimana che vedrà tutto un territorio introdurre e accompagnare le sfide in pista, dove i piloti saranno protagonisti dal 9 all’11 settembre.

Sono infatti gli eventi collaterali protagonisti nella seconda settimana di settembre a rendere unico l’appuntamento nella Repubblica di San Marino e sulla Riviera di Rimini. Quindi: #impossibilenonesserci

“LA RISCOSSA è COMINCIATA, E I NOSTRI EROI SONO PRONTI A TUTTO!”. Potrebbe nascondersi in questa sfida neanche tanto velata il claim del poster ufficiale GP Tim di San Marino e della Riviera di Rimini del 2016 creato per Moàb da Gianluca Alessandrini con immagini fotografiche di Gigi Soldano per Photo Milagro.

Il mondo a 35mm dell’incredibile è possibile e le pellicole patinate dei grandi colossal d’azione cinematografici di Hollywood hanno ispirato questa cover della tappa del Mondiale MotoGP a Misano, dove si tocca il “fantastico”, con il Mare Adriatico che s’infrange sul monte Titano e la Rocca di San Marino incastonata sugli scogli che domina incontrastata la tempesta/battaglia che infuria sotto di lei.

Tutto questo fa da scena/palcoscenico ai nostri “Super Eroi” della Rider’s Land che come i protagonisti dei grandi film li vediamo combattere ogni domenica contro il destino e le forze contrarie. Raffigurati in gruppo come un’unica entità, pronti a incontrare con lo sguardo in atteggiamento di sfida coloro che almeno per un secondo hanno vagamente pensato di non venirli a vedere in pista a Misano a settembre. Per questo sarà ancora una volta #impossibilenonesserci

Alla presenza della stampa accreditata in Olanda, il palcoscenico della presentazione è stata la SKY Experience Room allestita nel paddock di Assen e frequentata in questi giorni dai commentatori della MotoGP. A far gli onori di casa Irene Saderini e Mauro Sanchini di Sky, il Coordinatore del Gran Premio Andrea Cicchetti e il Coordinatore Generale di Misano World Circuit Andrea Albani e i rappresentanti dei promotori del Gran Premio.

Insieme a loro, i piloti della Riders’ Land protagonisti nel motomondiale e anche del poster ideato da Gianluca Alessandrini con immagini fotografiche di Gigi Soldano: Valentino Rossi, Andrea Dovizioso, Mattia Pasini, Luca Marini, Niccolò Antonelli, Enea Bastianini, Nicolò Bulega e Andrea Migno.

Andrea Cicchetti, Coordinatore Gran Premio: Perché impossibilenonesserci. Perché abbiamo voluto “sfidare” il pubblico a non venire a vedere una gara che si svolge in un luogo dove sono nati ben 8 piloti che corrono il mondiale senza contare quelli che hanno scelto di viverci.

E per farlo siamo partiti da una storia. Quella dei bambini di una scuola materna di Misano che il lunedì mattina invece di raccontarsi cosa avevano combinato nel fine settimana, si raccontavano la gara della domenica. Così, siamo andati a trovarli.

Abbiamo così giocato sulla simpatia romagnola trasmessa dall’amore dei bimbi. Quegli stessi bambini che già da piccoli a differenza dei loro coetanei italiani a 4 anni sono già in piega nelle varie piste di kart e minimoto disseminate in Romagna. Bambini come poi questi campioni che vedete qui e che abbiamo voluto ritrarre in un atteggiamento volutamente di sfida verso chi sta pensando di non venire a Misano. Naturalmente è una provocazione su cui abbiamo voluto giocare.

Andrea Albani, Coordinatore generale MWC Marco Simoncelli: L’idea della Rider’s Land nasce per rafforzare la promozione del nostro circuito e del nostro gran premio legandola a una realtà culturale del nostro territorio.

La Rider’s Land è uno dei temi principali legati alla motor valley, il sistema regionale che ha trasformato l’immenso patrimonio motoristico (musei, collezioni private, aziende e piloti) in una risorsa strategica turistica che tutto il mondo ci invidia.

Il circuito diventa così, nel solco della riders’s land, anche una grande palestra grazie alle tre piste (flat track, misanino, e pista internazionale). VR46 con Academy, Ducati, Team Gresini e Federazione Italiana stanno credendo su questo progetto facendo diventare il Misano World Circuit non solo un luogo dove avvengono le gare ma anche la base per gli allenamenti dei propri pilot 

STEFANO GIANNINI, SINDACO DI MISANO ADRIATICO

Quest’anno ancora più degli altri è forte il binomio fra la Rider’s Land e la Motor Valley e abbiamo scelto in questa direzione di dedicare il poster ai piloti che vivono in questo territorio. Anche il rapporto con la Regione si è rafforzato, dato che da quest’anno fa parte della compagine dei promotori.

TEODORO LONFERNINI, SEGRETARIO DI STATO ALLO SPORT REPUBBLICA SAN MARINO

Insieme rappresentiamo un connubio felice. San Marino è da sempre terra di motori e di piloti con De Angelis e Poggiali capaci di vittorie mondiali. Siamo contenti di condividere il progetto con il territorio.

UMBERTO TREVI, VICEPRESIDENTE SANTA MONICA SPA

Ancora una volta è forte tra il connubio tra pubblico e privato e questo evento è l’esempio lampante di come tale sinergia a possa portare ottimi risultati.

Nel corso della presentazione del poster è stato proiettato anche un video promozionale che trasmette esattamente la passione per i motori che nella Riders’ Land si radica sin da piccoli. In una scuola materna di Misano, all’indomani delle gare, è infatti tradizione discutere di quanto accaduto e il video propone la simpatica situazione che si crea. E’ possibile vederlo e scaricarlo sulla pagina facebook GP San Marino – Riviera di Rimini – MotoGP

#theridersland #impossibilenonesserci

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>