Inaugurate le rotatorie di Colombarone. Il sindaco: “Ora la rotonda delle Siligate”

di 

25 giugno 2016

PESARO – “Opere attese da tempo”, commenta Matteo Ricci, inaugurando le due rotonde di Colombarone sulla Statale, all’altezza delle intersezioni con strada Ferrata e strada di Vincolungo. Intervento da 200mila euro, “necessario per la sicurezza”.

Il percorso nasce da lontano: “Fare le rotatorie sulla Statale è molto più complicato che altrove. Per decenni l’Anas non ne voleva sentire parlare. E se non fosse stato per la comunità del Parco, il quartiere e l’azione dell’ex assessore Andrea Biancani, non avrebbe mai considerato l’ipotesi. Ma a Colombarone ci zone abitate lungo la strada, c’era un problema serio di attraversamenti pedonali. Così abbiamo spinto sul tema. Il secondo nodo da sciogliere era lo sblocco delle risorse ferme per il patto di stabilità. Ma quando abbiamo liberato i fondi per gli investimenti, grazie alla trattativa con il governo, il cantiere è stato uno dei primi a partire. Per noi era una priorità assoluta”.

Sull’agenda: “Nel quartiere partiranno a breve gli asfalti: dopo il mare, Colombarone-San Bartolo sarà la seconda area della città”. Ma Ricci guarda anche alle Siligate, “dove la rotatoria è il prossimo obiettivo. Abbiamo già fatto due incontri con l’Anas, si è considerato il progetto di massima. In questo caso i fondi sono statali, ma il Comune potrebbe contribuire con una parte. Non ci fermiamo qui”.

I lavori, realizzati dall’impresa Pesaresi di Rimini, “sono stati completati nei tempi – dice l’assessore Enzo Belloni – Il quartiere ha fatto da stimolo, la risposta è stata incisiva. Ora coloreremo i cordoli, per aumentare la visibilità nei mesi autunnali e invernali”.

Parla di “grande risultato, non affatto scontato” il presidente dell’ente Parco Davide Manenti. Mentre il consigliere regionale Andrea Biancani ribadisce gli effetti: “Minore velocità delle auto e possibilità di attraversamento pedonale da una parte all’altra della strada, fino ad oggi non consentita. Dopo anni, grazie agli ottimi rapporti con Anas, siamo riusciti a trovare una soluzione condividendo il percorso sul progetto”.

In apertura il sindaco ha espresso la vicinanza alla famiglia di Roberto Tamburini, cantoniere della Provincia morto ieri sul lavoro: “Lo conoscevo, negli anni da presidente ho apprezzato il suo impegno. Il padre è uno dei volontari che, con senso civico, ci dà una mano a tenere pulita la città. Per tutti oggi è una brutta giornata. Una vera tragedia: spesso si denigrano impropriamente i dipendenti pubblici, la stragrande maggioranza, invece, lavora con grande dedizione”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>