Muore cadendo dal motocespugliatore: la tragica fine del cantoniere Roberto Tamburini, 54enne dipendente della Provincia

di 

25 giugno 2016

CASTELDIMEZZO – Tragedia sul San Bartolo, muore cadendo dal motocespugliatore. La tragica fine del cantoniere 54enne Roberto Tamburini si è materializzata ieri, sulla panoramica San Bartolo, mentre era intento ad operare la manutenzione del verde.

Verso le 15, passando lungo strada di Vico che è poco lontano da Casteldimezzo e da Colombarone, il trattore con cespugliatore annesso guidato da Roberto Tamburini, dipendente della Provincia, si è ribaltato all’altezza di una curva e rovesciandosi si è addirittura spezzato in due parti. I colleghi dell’uomo, che erano poco più avanti, accortisi dell’incidente, hanno chiamato i soccorsi, ma il personale medico e paramedico del 118, così come quelli del soccorso di Pesaro, non hanno potuto rianimarlo.

Sul posto i carabinieri di Gabicce Mare, il personale dell’Asur addetto agli infortuni sul lavoro e il magistrato di turno, oltre ai vigili del fuoco che hanno rimosso il mezzo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>