Sedicenne del Gabon muore dopo un bagno domenicale nel fiume al Furlo. Il corpo ritrovato oggi dopo lunghe ore di ricerche

di 

27 giugno 2016

ACQUALAGNA – Nelle prime ore di questa mattina è stato ritrovato il corpo senza vita del ragazzo di 16 anni del Gabon scomparso nel pomeriggio di domenica dopo un bagno nel fiume Candigliano, nella zona del parco della Golena del Furlo. Ad effettuare l’amaro rinvenimento il lavoro inter-forze dei Vigili del Fuoco di Pesaro, Cagli, la squadra sommozzatori di Ancona e il nucleo cinofilo di Macerata. Tutti intenti a setacciare il parco fluviale dal pomeriggio di domenica. Ricerche che non hanno prodotto esito fino all’amaro rinvenimento di questa mattina.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il ragazzo minorenne era un richiedente asilo facente parte della comunità riminese Papa Giovanni XXIII che si era recata al Furlo per una gita domenicale. Il giovane gabonese però, attorno alle 13 della domenica, è scomparso alla vista dei compagni, poco dopo essere stato notato a fare un bagno nel fiume. Sulla riva del corso d’acqua erano rimasti i suoi abiti. Le ricerche istantanee sono divenute presto una chiamata d’allerta a Carabinieri e Vigili del Fuoco, poi trasformatesi in incessanti ricerche senza esito. Fino alla drammatica scoperta di oggi.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>