Il brasiliano Cafù è il nuovo allenatore dell’Italservice PesaroFano

di 

28 giugno 2016

PESARO – L’Italservice PesaroFano ha scelto il suo nuovo condottiero: è Ricardo Alexandre de Souza, meglio noto come Cafù, nato a Santo Inácio, in Brasile, il 15 settembre 1977.

La scheda

cafuCafù inizia in patria come osservatore di giocatori brasiliani da proporre ai club europei. La sua prima esperienza in Italia è nel settore giovanile del Cesena; passa quindi ad allenare in quello della Polizia Penitenziaria per tre stagioni. È proprio la società umbra a offrigli nella stagione 2009-10 la guida della prima squadra militante in serie A2, conducendola a sfiorare la qualificazione play-off. La stagione successiva torna a lavorare con i giovani del Real Rieti, ma già in aprile è chiamato ad allenare la prima squadra, con cui vince i playoff di serie A2 guadagnando la promozione in serie A. Nella stagione 2011-12 entra nello staff tecnico dell’Asti, dapprima come vice di Sergio Tabbia e quindi di Tiago Polido. Nella stagione 2015-16 viene promosso primo allenatore dei piemontesi con cui vince immediatamente lo scudetto.

Le prime dichiarazioni

Cafù, che al momento si trova in Brasile, è carico e motivato: “Sono molto contento del mio approdo a Pesaro, una società seria, di cui tutti parlano bene. Ho voluto a tutti i costi venire all’Italservice, una scommessa importante. Devo ringraziare il presidente Lorenzo Pizza, che mi ha sempre dimostrato il suo apprezzamento sin dal primo contatto: spero di poter ripagare la fiducia sua e del club, facendo un buon lavoro. Vogliamo raggiungere obiettivi importanti e portare il nome dell’Italservice PesaroFano il più in alto possibile“.

Il presidente Pizza così commenta l’arrivo del nuovo mister: “Cafù era la nostra prima scelta. Ciò che ha fatto la differenza, al di là del suo indubbio valore, sono le sue motivazioni. Il suo desiderio di venire a Pesaro mi ha colpito immediatamente”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>