All’Abbazia di San Vincenzo al Furlo, la mostra Reflection di Ferdinando Fedele

di 

29 giugno 2016

ACQUALAGNA – Venerdì 1 luglio alle ore 18 all’Abbazia di San Vincenzo al Furlo si inaugura la mostra d’arte contemporanea dal titolo “Reflection” dell’artista Ferdinando Fedele (1964), incisore nocerino dalla formazione europea e titolare della cattedra di Incisione grafica all’Accademia di Belle Arti di Roma.

Interpretazione della storia del peccato originale di Ferdinando Fedele

Interpretazione della storia del peccato originale di Ferdinando Fedele

L’esposizione offre una riflessione sull’assenza e la presenza della bellezza dell’arte, partendo dal quadro “Adamo ed Eva” di Lucas Cranach, il vecchio, e una installazione in chiave simbolico-metaforica sull’origine dell’infranto. In questo percorso espositivo, sedici opere tra cui quattordici (olio su tela, 21×30) e due (olio su tela 120×196) insieme a un’installazione allegorica, l’artista interpreta in bianco e nero la storia del peccato originale, evidenziando l’eleganza e l’innocenza dei gesti di Eva.

La mostra, aperta fino al 31 luglio con ingresso gratuito, è promossa dal Comune di Acqualagna e curata da Luigi Campanelli, consigliere di Arte Contemporanea:  “Già dal titolo Reflection, l’autore denuncia l’intenzione evocativa dell’opera, il senso criptico, catacombale, così come si conviene per la riesumazione di un corpo poetico sepolto nella memoria di una estetica contemporanea, per riflettere e specchiarsi su l’ansia del proprio tempo e della sua incompiuta bellezza. Riflettere quindi nei confronti dell’arte e sui mutamenti avvenuti, con il “progresso”, nel senso di arte come gioco di specchi, con la messa in crisi della unicità e sacralità dell’opera”.

Il sindaco Andrea Pierotti, in vista dell’inaugurazione, sottolinea come: “l’Abbazia di San Vincenzo sia lo spazio ideale per ospitare ed esporre l’opera dell’artista Ferdinando Fedele, sul tema della genesi.” Ringrazia l’Ufficio dei Beni Culturali della Arcidiocesi di Urbino – Urbania – Sant’Angelo in Vado e il Rettore dell’Abbazia di San Vincenzo Don Gianluigi Carciani per “la disponibilità e la sensibilità verso l’arte contemporanea”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>