Dal piano intercomunale degli anni ’70 alla nuova pianificazione di Vallefoglia. Venerdì al Blu Arena di Montecchio

di 

29 giugno 2016

VALLEFOGLIA – Venerdì 1 Luglio alle ore 20:30, presso il Blu Arena di Montecchio, si terrà il secondo incontro “Dal piano intercomunale degli anni 70’ alla nuova pianificazione di Vallefoglia”, in particolare questo secondo appuntamento “EVOLUZIONE DELLA CITTA’ DI VALLEFOGLIA E DEL SUO BACINO DAGLI ANNI 70’ ALLA CRISI DEI GIORNI NOSTRI” sarà caratterizzato dall’esame dei cambiamenti che si sono verificati a seguito della crisi economica. Di particolare interesse dopo l’introduzione del Sindaco Ucchielli e la presentazione dell’Assessore Gattoni, saranno gli interventi che seguiranno. Il responsabile del servizio comunale Gabriele Giorgi illustrerà i dati della crisi edilizia nel nostro comune, l’On. Oriano Giovanelli, già sindaco di Pesaro, tratterà i temi sociali ed economici e le conseguenze sullo sviluppo del nostro territorio, infine il Geom. Costanzo Perlini Presidente Regionale dell’Associazione Costruttori ci porterà il punto di vista delle imprese edili che hanno vissuto questi anni difficoltà enormi. Abbiamo avuto già alcune richieste d’intervento da parte di cittadini e professionisti con proposte di riconversione dei capannoni industriali inutilizzati a uso agricolo o di chi vorrebbe soluzione di riqualificazione urbana, ambientamene sostenibili.

 

Dal precedente incontro sono emersi i primi orientamenti frutto di una visione comune da parte degli intervenuti che possiamo riassumere nei seguenti punti:

1) la pianificazione per le questioni più rilevanti deve avere una cornice di carattere intercomunale, temi come le infrastrutture, le aree industriali, il fiume ecc. non possono prescindere da un’idea di sviluppo sostenibile che coinvolga tutti i comuni della vallata, Pesaro compresa. Un Piano Strutturale quindi della Bassa Val del Foglia;

2) si deve agire soprattutto sul costruito o sulle previsioni del piano non ancora attuate, evitando il più possibile di coinvolgere nuove aree;

3) accanto alle previsioni di carattere strutturale per essere adeguati e cogliere le opportunità economiche e sociali che si presentano, occorre prevedere un programma urbanistico di legislatura, coerente con gli indirizzi generali e di pratica attuazione;

4) per Vallefoglia è necessario sviluppare una proposta di Città che dia unitarietà agli attuali edificati anche tramite un confronto diretto con i comuni di Tavullia, Montelabbate, Monteciccardo, Petriano e Montecalvo che hanno confini che s’intersecano con i nostri;

5) alla fine di questo ciclo d’incontri partecipati, l’Amministrazione dovrà predisporre un documento programmatico e una ipotesi di nuovo P.R.G. che individui in maniera puntuale le linee guida di sviluppo.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>