La Notte Rosa del Carnevale travolge la città della Fortuna

di 

2 luglio 2016

FANO – Un divertimento “diffuso” ha coinvolto l’intera città ieri sera, per il “Carnevale… estate in rosa”. Migliaia di visitatori, molti dei quali vestiti a tema con cappellini, gonne, e fasce “pink”, hanno riempito Fano per partecipare all’evento promosso dall’Ente Carnevalesca in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Fano e con il Fano Jazz Network in occasione del Capodanno d’Estate della Riviera.

“Siamo soddisfatti – ha detto Maria Flora Giammarioli, presidente dell’Ente Carnevalesca – della partecipazione dei fanesi e dei tanti visitatori arrivati da fuori città per assistere a un evento che ha celebrato la tradizione fanese del Carnevale, della cartapesta e del jazz. Ogni angolo di Fano è stato gremito, fino a tarda ora: dal centro storico al Lido, passando per la Sassonia dove è stato particolarmente apprezzato il CarnivaLab con i maestri carristi. Abbiamo lavorato tanto in questi 30 giorni da cui si è insediato il nuovo direttivo e siamo felici per aver potuto dare alla città, una serata di divertimento… a chilometro 0”.

Il sindaco di Fano Massimo Seri ha aggiunto: “Iniziamo gli appuntamenti della stagione estiva nel segno della tradizione della nostra città e di un divertimento sano indirizzato sia ai giovani, sia alle famiglie. Una città così attiva, ricca di eventi, diventa ancor più bella da apprezzare e ancor più sicura da vivere”.

“Fano si è mostrata al pubblico – ha sottolineato l’assessore alla Cultura e Turismo Stefano Marchegiani – con un bel biglietto da visita che ha sottolineato le radici legate alla cartapesta e alla musica jazz. Le molteplici proposte messe in campo hanno fatto sì che Fano si riempisse di visitatori sia in centro storico, sia nella zona mare fino a tarda ora NNNN bar e ristoranti. Ringrazio le forze dell’ordine che hanno garantito, con il loro lavoro, che l’evento si svolgesse in piena sicurezza e tranquillità”.

La festa è iniziata alle 19.30 quanto circa 200 tra mascherate, danzatori e musicisti delle street band hanno colorato piazza XX Settembre per l’apertura dell’evento. A dare inizio alle celebrazioni è stato un breve messaggio contro tutte le violenze che un giovane cittadino, Giacomo Simoncelli, ha voluto lanciare perché “parlare di amore e sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema è sempre opportuno, anche in una serata di divertimento e spensieratezza come questa” ha detto Giammarioli.

A seguire è stata la “battle” tra le band P-Funking, Ambassador e Roaring Emily Jazz e i ballerini di Capogiro Dance & Theatre, Asd Spazio Danza Vaganova, Dance Academy Studio e ChiaraDanza che hanno affollato la piazza con un flash mob prima di dirigersi, insieme alle mascherate di Laboratorio Geniale e del Club “Non Solo Donna”, in due parate al Lido e alla Sassonia. Cortei che hanno seguito il percorso rosa tracciato dal tappeto a tema che ha colorato, sin dalle prime ore di ieri, corso Matteotti.

E mentre il centro continuava l’aperitivo “in rosa” tra menù, cocktail e concerti acustici nelle viuzze e piazzette, affollate fino a tarda notte, la festa del Carnevale estivo si è diretta verso la zona mare prima con la battle tra la Musica Arabita e la P-Funking Band al Lido, poi con l’apertura ufficiale della serata, intorno alle 21.30, in viale Adriatico, davanti al mercato ittic, dove i grandi carri allegorici Habemus Carnevalem?, La Forza delle Maschere, …Nel Paese delle Meraviglie si sono strasformati in palchi da cui si sono esibite le street band.

Tra gli appuntamenti più apprezzati lo spettacolo in area “Alchimia” di MateriaViva Performance con fuoco, acrobatica, trapezio, tessuto e il CarnivaLab, l’area allestita nella tensostruttura in cui i maestri carristi, Riccardo Deli e Officina Operà hanno mostrato, coinvolgendo le famiglie, l’uso della cartapesta, la storia del Carnevale e come si modellano i tessuti carnevaleschi. Emozionante, poi, lo spettacolo offerto dalla The Bixi Big Band tra le più longeve band d’Italia, nata nel 1999, che si è esibita all’anfiteatro Rastatt.

Divertimento puro infine alla Cavea del Lido, scelta da centinaia di giovani per fare festa fino all’alba subito dopo lo spettacolo pirotecnico che ha rischiarato di rosa la notte fanese.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>