Jarrod Jones ai raggi X: ecco l’identikit del primo acquisto della Vuelle di Bucchi

di 

4 luglio 2016

Jarrod Jones

Jarrod Jones

PESARO – Primo nuovo arrivo in casa Consultinvest e, come da tradizione di questi ultimi anni, non è un nome conosciuto dai non addetti ai lavori, anche se non è un rookie, ma un ragazzone di 26 anni, con una buona esperienza europea, dopo quattro anni passati in Ncaa.

Il primo arrivo è dunque quello di Jarrod Jones, ala-centro non scelto dalla Nba nel draft del 2012 e non riuscito ad entrare nel dorato mondo Nba, neanche dalla porta di servizio, dopo aver giocato la Summer League con i Sacramento Kings.

Così, come tanti centri sotto i 210 cm, con una tecnica non proprio da fenomeno, ha capito che l’Europa era il suo terreno ideale e ha cominciato la sua avventura da professionista in Ucraina con la maglia del Bc Kiev, per poi passare in Ungheria, dove ha acquisito il passaporto magiaro che gli consente di essere tesserato come comunitario. Nell’estate del 2015 passa al Vichy in Francia, ma all’inizio del 2016 ritorna in Ungheria dove, con la maglia dello Szolnok, vince il titolo nazionale e partecipa anche all’Eurocup.

Che tipo di giocatore è Jarrod Jones?
Alto 205 centimetri per 106 chilogrammi di peso, Jones è un centro dinamico in grado di giocare qualche minuto da ala grande, pur non avendo un tiro dalla media entusiasmante, dotato di discreti movimenti in post basso, dove può usare la sua mano destra per concludere a canestro, se la cava anche nel pick and roll, mentre in fase difensiva può andare in difficoltà contro centri particolarmente mobili, non avendo nella mobilità dei piedi un suo punto di forza, a 26 anni ha ancora qualche margine di miglioramento e come tutti i centri di media caratura tecnica, potrebbe soffrire l’impatto con un campionato come quello italiano, di livello più alto rispetto a quelli dove ha giocato finora, ma ha doti fisiche per ben figurare e rendersi utile partendo dalla panchina.
L’arrivo di Jones dovrebbe confermare l’ipotesi che la prossima Consultinvest si schiererà sul parquet con la formula del 3+4+5, infatti non crediamo che Jones sia il centro titolare della nuova Vuelle, ma quello di riserva, grazie anche al suo passaporto ungherese che gli consente di giocare da comunitario, mentre per lo spot di numero cinque titolare si parla di un centro slavo con vasta esperienza internazionale.

Jarrod Jones non sarà il giocatore più forte della nuova Consultinvest, che si appresta a firmare in questa settimana, almeno altri tre o quattro giocatori, perché una volta capito che la pista italiana non aveva dato i suoi frutti – sfumata anche quella che portava a Daniele Magro – si è deciso di virare verso il piano B, che prevederà a questo punto un play – aspettatevi un nome di rilievo – e una guardia americana, così come probabilmente l’ala grande, mentre per quella piccola è sempre aperta l’ipotesi Simas Jasaitis. Pesaro ha ufficialmente aperto la stagione 2016-17 e, nel giro di una ventina di giorni, la nuova Vuelle dovrebbe venir completata per la gioia dei suoi tifosi.

CONSULTINVEST 2016-17

TITOLARI PANCHINA

PLAYMAKER xxx (straniero) xxx (straniero)

GUARDIA xxx (straniero) xxx (italiano)

ALA PICCOLA xxx (straniero) xxx (italiano)

ALA GRANDE xxx (straniero) GAZZOTTI

CENTRO xxx (straniero) JARROD JONES (comun.)

ALLENATORE PIERO BUCCHI

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>