Sei anni di MeMo. Tante iniziative (9 e 10 luglio) per il compleanno della Mediateca Montanari

di 

4 luglio 2016

FANO – I bibliotecari stanno allestendo le stanze, gli operatori delle varie associazioni stanno preparando i materiali per i laboratori, poeti e musicisti stanno apportando le ultime modifiche alle loro esibizioni, gli ingredienti per la torta sono già disposti sul tavolo… insomma, ormai quasi tutto è pronto per le due giornate di festa in programma alla Mediateca Montanari per celebrare questi sei anni passati insieme. E quest’anno i festeggiamenti inizieranno la sera precedente con un’apertura straordinaria che prevede per la prima volta una cena sociale, musica e spettacoli.

il-compleanno-della-memo-10-luglio-2015-fanoL’appuntamento è quindi fissato per sabato 9 luglio alle ore 20 per la cena con la gluppa: una cena sociale aperta a tutti organizzata in collaborazione con i locali circostanti; ognuno potrà infatti portare qualcosa da casa e sedersi nei tavoli che saranno allestiti all’esterno della Mediateca oppure acquistare la gluppa da asporto, al prezzo concordato di 10 euro, in uno dei locali convenzionati. Con questa iniziativa la Mediateca vuole confermare la sua vocazione di luogo aperto alla città e ai suoi abitanti, dai bambini ai non più giovani, e il forte legame con il centro storico. Ad animare la serata ci sarà la musica del progetto Soul, realizzato dai ragazzi richiedenti asilo ospitati dalla Cooperativa Labirinto, e per i più piccoli un’esperienza musicale con un maestro di percussioni africane. Alle 22 è prevista una sorpresa che lascerà incantati tutti i presenti: sulla facciata d’ingresso della Mediateca sarà proiettato “RAM – Racconti a memoria”, un video realizzato dagli studenti dell’Istituto Federico Seneca di Fano, con la tecnica del videomapping, grazie al coordinamento dei professori Gian Luca Proietti e Fabio Cecchi e al contributo della Fondazione Federiciana. Il nome dell’evento nasce precisamente dal mondo informatico: la RAM è la “memoria” labile del video che viene cancellata una volta chiuso il computer, ma è anche l’acronimo di Raccontare a memoria, ovvero il soggetto-supporto (la Mediateca) come luogo memorabile dove far accadere le mirabili infezioni visive e sonore che solo il videomapping può saper fare. Nella giornata di domenica 10 luglio, dalle 16.30 la Mediateca diventerà una fucina di laboratori, mostre, dimostrazioni, incontri, letture, musica e tanto altro. Per i più piccoli sono previsti diversi laboratori e letture Nati per Leggere in varie stanze della MeMo e nel giardino, per accontentare bambini di ogni età e per tutti i gusti, grazie alla collaborazione con le associazioni culturali del territorio. I più grandi potranno cimentarsi nei giochi matematici e provare la nuova stampante 3D oppure partecipare ai vari incontri: workshop sull’educazione alla mobilità internazionale, presentazione dei nuovi progetti Art Bonus e del progetto della Scuola Primaria Montesi di Fano per il quartiere Sant’Orso. I volontari AUSER accompagneranno inoltre i visitatori nell’area archeologica.

locandina slam poetry (1)Il compleanno della MeMo sarà l’occasione anche per visitare le diverse mostre installate: stampe di celebri illustratori del Festival Passaggi, libri d’arte con diverse tecniche di stampa, disegni dei richiedenti asilo della comunità di Fano, i libri della Biblioteca della Legalità e quelli del concorso Letteraria in città. Per ufficializzare la presenza del pianoforte che è stato recentemente messo a disposizione degli utenti della MeMo, sarà ospitata anche l’anteprima Piano open, in collaborazione con Fano Jazz Network, con il pianista Emilio Marinelli che si esibirà in un’esecuzione di standard jazz. Chi vorrà portarsi a casa un ricordo di questa giornata potrà salire al piano superiore della Mediateca, dove grazie a un torchio, ai caratteri mobili, a spatole e colori si potranno realizzare segnalibri personalizzati, grazie all’Associazione culturale Italic. Ad accogliervi all’entrata della MeMo, pronti a darvi informazioni sulle attività e indirizzarvi nelle varie stanze, ci saranno gli Amici delle Biblioteche con un info point che accoglierà anche altre associazioni del territorio di Fano che potranno presentare i propri progetti e distribuire materiale informativo. In ogni compleanno che si rispetti non può mancare la torta, che sarà realizzata dal MeMo Caffè, per festeggiare con tutti i presenti questo sesto compleanno e brindare al futuro. A seguire ci sarà la lotteria organizzata dall’Associazione Amici delle Biblioteche che metterà in palio due ereader. Chi vorrà potrà poi gustarsi una cena bio al MeMo Caffè e aspettare l’evento finale del compleanno: lo Slam Poetry, competizione pubblica di poesia a cui parteciperanno sedici poeti con poesie inedite, votati da una giuria scelta tra il pubblico.

Tutte queste iniziative sono state rese possibili grazie al contributo della Fondazione Federiciana, la cui presidente, Antonella Agnoli, ha dichiarato: “La MeMo compie 6 anni e come tutti i bambini di questa età corre più veloce di quanto noi genitori possiamo fare per starle dietro. È sempre piena di mamme, di giovani, di anziani vivaci e attivi quanto i loro nipoti: il nostro sogno è che diventi sempre più la casa di tutti i fanesi. La cena nei giardini, i laboratori, le associazioni, gli amici della biblioteca, i giochi, tutte le cose che accadranno in questi due giorni sono il regalo che la MeMo vuole condividere con tutti voi“. L’Assessore alle Biblioteche del Comune di Fano Samuele Mascarin, a nome dell’amministrazione comunale, ha voluto così salutare questa festa: “Le positive sinergie tra pubblico e privato, la professionalità e la passione degli operatori, la risposta e la partecipazione della comunità fanno oggi della Mediateca Montanari-MeMo una seconda ideale piazza della nostra città, che merita di essere festeggiata insieme alle migliaia di cittadine e cittadini che quotidianamente la vivono e la fanno vivere insieme a noi. A maggior ragione l’amministrazione comunale vuole continuare a investire su questo spazio e sull’offerta culturale spingendo sulla sua funzione sociale e di aggregazione. Lo testimonia, concretamente, anche l’aumento rispetto al passato di oltre il 10% delle risorse finanziarie che il Comune di Fano assegna oggi al sistema bibliotecario“. Per chi frequenta già la Mediateca Montanari sarà un modo per festeggiare tra amici questo sesto compleanno, chi invece non la conosce ancora questa sarà l’occasione giusta per farlo: c’è sempre un buon motivo per andare alla MeMo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>