Secondo casello: avanti con Santa Veneranda come da accordi

di 

5 luglio 2016

PESARO – «Avanti con il casello nell’area di Santa Veneranda – dice il Comune – come previsto in accordo con Autostrade». Spiega il dirigente Nardo Goffi: «E’ del tutto normale e nella prassi dell’iter che, in fase di valutazione d’impatto ambientale, si esprimano richieste d’integrazione. Avviene costantemente per opere di questa portata. Per fare un esempio, anche per le opere compensative è accaduta la stessa cosa: in quel caso la commissione era regionale, qui il livello è nazionale. Ma è praticamente impossibile che infrastrutture del genere siano approvate in fase di Via senza osservazioni».

757558-casello2Secondo punto: «Il ministero dell’Ambiente – aggiunge – non ha evidenziato alcun elemento negativo sul casello ma la richiesta di una proposta alternativa nella stessa area. Per valutare se abbia minore impatto ambientale rispetto a quella prevista. Non significa lo spostamento del casello, ma soluzioni tecniche leggermente modificate sulle rampe. Rimanendo nella stessa area e agganciandosi alla stessa zona. Per cui Autostrade presenterà l’integrazione e una proposta alternativa nella stessa area, il ministero valuterà poi la soluzione tecnica che preferisce. Ma il casello non si delocalizza da un’altra parte, né si trasferisce di un chilometro».

Nel frattempo le opere compensative già approvate dalla valutazione d’impatto ambientale sono state trasmesse al ministero delle Infrastrutture per l’ultimo passaggio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>