Semaforo verde sul 44esimo Rally di San Marino

di 

8 luglio 2016

REPUBBLICA DI SAN MARINO  – Da questa sera con il prologo di Riccione in zona Viale Ceccarini, prende il via il 44° Rally di San Marino, quinto appuntamento del Campionato Italiano Rally e terza prova del Trofeo Terra.

Riccione ambience foto BettiolIl San Marino è un classico del panorama di questa stupenda specialità che sono i rally, dal Monte Titano prenderanno il via anche il campionato Cross Country, il Tricolore 2 ruote motrici, il Regional, il Campionato Junior ed i Trofei Twingo e R Cup Michelin, oltre alle Auto Storiche che disputeranno solo la seconda tappa di domenica 10. In totale un centinaio di auto che daranno spettacolo pilotate dai big nazionali ed internazionali, con il ritorno anche a prove speciali che fanno parte della storia dei Rally. Nella conclusiva giornata di domenica verranno infatti disputate le prove di San Bartolomeo al confine tra Marche e Umbria e Nerbisci, nelle colline vicine a Gubbio, entrambe da ripetere due volte, speciali che ci riportano al passato quando facevano parte del Rally di Sanremo valido per il Mondiale, in aggiunta per rendere ancora più suggestivo il San Marino, il riordino tra un giro e l’altro, avverrà nella Piazza 40 Martiri di Gubbio, in poche parole tanto spettacolo. Anche sabato le prove speciali saranno di grande effetto. Come quella di Sestino e Selvanera, nella zona di Sant’Angelo in Vado, con il gran finale di tappa che vede la disputa della prova su asfalto, (unica del Rally), che si conclude alle porte del centro storico della Repubblica del Titano.

Come detto sopra tutti i grandi nomi del rallysmo nazionale sono presenti, anche perché la lotta al titolo è ancora aperta. Il nove volte Campione Italiano Paolo Andreucci navigato come sempre dalla consorte Anna Andreussi con la Peugeot 208 T16 ufficiale, l’attuale leader del campionato nella Terra della Libertà è recordman con cinque successi, a contrastarlo Umberto Scandola con alle note Guido D’ Amore, il veneto con la Skoda Fabia R5 di Skoda Italia, reduce dalla brillante e sfortunata prestazione nel Mondiale di Sardegna, torna a concentrarsi nel Campionato Italiano vinto nel 2013. A sfidare i due primattori Giandomenico Basso che vanta nel suo palmares due titoli europei ed uno scudetto nazionale, navigato da Lorenzo Granai “Giando” proverà a riportare la Ford Fiesta R5 sul gradino più alto del podio. Per la vittoria si candida anche il giovane romagnolo Simone Campedelli, stupendo secondo l’anno scorso e secondo nel recente Rally dell’Adriatico. Per Campedelli, fortissimo sulla terra e navigato da Danilo Fappani, sarà anche l’occasione per affinare la conoscenza con la Ford Fiesta R5 alimentata a gpl, già vittoriosa al debutto nel 2014 con Basso. Outsider di lusso Simone Tempestini, reduce dalla splendida vittoria di domenica scorsa nel Mondiale Junior in Polonia, classifica che ora comanda con largo margine, il veneto che corre con licenza rumena sarà anche lui a bordo della Ford Fiesta R5. Spaventa tutti il “padrone” di casa Denis Colombini, uno che corre poco per impegni di lavoro, ma quando lo fa è sempre fra i primi come all’ ultimo Rally dell’Adriatico dove ha conquistato il gradino più basso del podio con la Skoda R5. Un tocco d’internazionalità viene dal nobile tedesco Von Thurn und Taxis, veloce gentleman che salta con facilità dalle potenti Gt in pista ai rally. Per la sua prima volta a San Marino gareggerà con la Skoda Fabia che usa abitualmente nei rally europei.

Anche il Trofeo Terra vede al via i protagonisti di sempre come il lombardo di Riccione Luigi Ricci, Dalmazzini e l’altro forte rappresentante del Titano Daniele Ceccoli. Sarebbero ancora tanti i nomi da citare uno su tutti il veterano Giovanni Manfrinato che alla soglia delle cinquanta primavere continua indomito nel mettere trofei nella sua ricca bacheca. Ci fermiamo qui con il consiglio di venire a Riccione questa sera dove dalle 19 si potranno ammirare tutte le vetture ed i campioni, prima della partenza “simbolica” delle 21, poi sabato e domenica si inizia a fare sul serio, con la provincia pesarese protagonista. Per gli orari e la cartina del percorso vi consigliamo di consultare il sito del Rally di San Marino e quello di ACI Sport, oltre che seguire il reportage su PU24.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>