Scritte neofasciste a Fossombrone, l’Anpi scrive al sindaco

di 

14 luglio 2016

Scritta antifascista apparsa a Fossombrone

Scritta antifascista apparsa a Fossombrone

FOSSOMBRONE – Lettera aperta al sindaco di Fossombrone Gabriele Bonci da parte dell’Anpi Valmetauro – distaccamento di Fossombrone:

Egregio Sindaco Bonci,

chi le scrive è un gruppo di cittadini aderenti all’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (ANPI) che da quest’anno si è costituita ufficialmente anche nel Nostro Comune come ANPI Valmetauro, insieme a sette comuni della valle.

Con questa lettera aperta vogliamo presentarci a Lei e sottolinearLe un problema che affligge il nostro territorio comunale da oramai troppo tempo. Ci riferiamo alla presenza di scritte neonaziste inneggianti all’odio nei confronti degli antifascisti e alla memoria dei partigiani locali.

Come liberi cittadini, in passato abbiamo sempre provveduto autonomamente alla cancellazione di queste oscenità senza clamore. Ma oggi che siamo una Associazione del Territorio, riteniamo giusto che anche l’amministrazione comunale faccia sentire la sua vicinanza e si adoperi per eliminare dai muri le scritte neonaziste e le svastiche presenti, come quella comparsa recentemente lungo il parco fluviale.

Sottolineiamo che non proviamo odio nei confronti di chi compie queste bravate, ma ci  chiediamo: queste persone non hanno madri, padri, figli, sorelle, fratelli, amici? Hanno una minima idea di cosa significhi la svastica hitleriana? Hanno idea di quanto orrore, dolore , sofferenze di ogni tipo abbiano causato le truppe che la seguivano a tanti, troppi esseri umani? Crediamo che non sappiano niente delle vicende che hanno coinvolto l’Italia, l’Europa. Il mondo intero dal 1922 al 1945. Per questo vorremmo conoscerli e regalare loro una copia di “Se questo è un uomo” di Primo Levi e “Il diario di Anna Frank”: due libri che a  nostro avviso andrebbero letti obbligatoriamente nelle scuole, perché la nostra speranza è che dalla conoscenza dei fatti nasca il rifiuto assoluto dell’’abisso e dell’abiezione in cui era caduta tanta parte dell’umanità.

Ovviamente vorremmo che in futuro non si ripetessero ancora gesti di questa natura che infangano il Nostro Comune che così tanto ha dato alla Resistenza e per la Liberazione, in termini di vite umane e di sacrifici.

Siamo sicuri che le nostre parole non cadranno nel vuoto e confidiamo nella Sua sensibilità.

 

ANPI VALMETAURO

Distaccamento di Fossombrone

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>