Il Curvone a testa in giù a ritmo di Hip Hop. Sempre più internazionale e sempre più femminile la 16esima “HHC Arena” targata “Burn”

di 

18 luglio 2016

11011774_1167709789911089_8630915043370946414_nPESARO – Sempre più internazionale l’Hip Hop Connection Arena 3.0 che quest’anno celebra la 16esima edizione all’insegna della partnership con Burn Energy Drink del gruppo Monster. Anche il brand di fama mondiale, già titolare di un proprio evento di breakdance, il “Burn Battle School”, si è accorto e innamorato del festival pesarese che dal 22 al 24 luglio, nel piazzale Agide Fava, alias Il Curvone, torna a trasformare la città nella capitale della danza hip hop e break.

Un connubio, quello con Burn, che ha portato grandi novità nel format dello spettacolo, tra cui quella di una categoria dedicata solo alle donne. Il floor si tinge finalmente di rosa con l’introduzione della sfida tra bgirls, in una disciplina per anni prettamente maschile. Non a caso, ci sarà un giudice donna di origini bulgare, in arte Queen Mary, chiamata proprio per dare il suo verdetto alle ballerine che scenderanno nell’arena. Ma sono anche tante altre le bandiere che sventolano sul festival, come quelle di Russia, Francia, Spagna, Grecia, Olanda e Inghilterra, da cui arrivano i migliori ballerini del mondo.

11205032_1167709233244478_5893652641407384552_nTutti pronti a darsi battaglia per aggiudicarsi il titolo di campione nelle 3 categorie del Festival, che sono 1 vs 1 (bboy e bgirl), 2 vs 2 mixstyle (battle con stili di danza hip hop e break misti) e 4 vs 4 (breaking). Tra gli sfidanti figurano i vincitori di qualificazioni svolte in Grecia, Spagna, Italia e Francia, nelle quali il premio in palio era proprio la partecipazione al festival pesarese. Indice che l’Hip Hop Connection Arena di Pesaro è ormai diventato, nell’ambiente della danza, una stelletta da mettere in curriculum.

Anche quest’anno è altissimo il livello dei giudici. Tra questi, Karim Barouche, un pioniere del breaking francese, che ha dettato lo stile alla scuola parigina e ha portato la danza urbana nei più prestigiosi teatri della Francia, e Kareem Gwinn, un americano di Las Vegas, maestro di spettacolari acrobazie di break dance.

 

PROGRAMMA:

 

Si parte venerdì 22 luglio con l’Hip Hop Connection Kidz (Under 16) 2vs2 (Hip Hop); 1vs1 (Breaking); My teacher&me. Inizio ore 16.30.

11752336_1167707759911292_8058108986546332637_nSabato 23, apertura cancelli alle 15.30 per le selezioni tra 1vs1 Bboy e 1vs1 Bgirl (Burn battle school qualifier), 2vs2Mixstyle. Alle ore 21, lo show serale delle finali. La festa continua con il Beach Party “Dalla Cira” (viale Trieste, 244 – Pesaro) a partire da mezzanotte.

Domenica 24, ultimo giorno del Festival, si comincia alle 15.30 per le selezioni del 4vs4 (Burn battle school qualifier) e alle 21 finale col botto con le performance dei migliori ballerini nel panorama del breaking. Nel corso della serata ci sarà anche la sfida One breaker/One judge, tra giurati e i più bravi Bboy italiani. Poi tutti a far festa, sempre “Dalla Cira”, a partire da mezzanotte. E arrivederci al 2017!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>