Lunano: arrestato un operaio macedone che vessava di estorsioni il suo titolare

di 

18 luglio 2016

LUNANO – Un’operazione congiunta di Polizia e Carabinieri di Urbino ha condotto all’arresto in flagranza del reato di estorsione di un venticinquenne macedone residente a Lunano, operaio presso una ditta edile.

Una ditta in cui il giovane titolare, sposato e con figli, era stato costretto dallo straniero in questione a minacce più o meno esplicite di ritorsione nei suoi confronti ed in quelli dei suoi familiari. Minacce andate avanti per mesi sino ad indurre ad un vero e proprio stato di soggezione e continua apprensione che ha portato il malcapitato a consegnare 30mila euro, suddivisi in due diverse tranche.

Gli agenti, dopo accurata indagine, hanno rinvenuto nell’abitazione del macedone una parte del provento dell’attività estorsiva, ovvero 20mila euro, e una pistola di imitazione fedelmente riprodotta e priva del tappo rosso, nonché 46 cartucce.

L’uomo è stato arrestato ed è ora detenuto presso la casa circondariale di Villa Fastiggi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>