Volentieri volontari: a Tavullia nasce una community per verde pubblico, scuole e arredo urbano

Volentieri volontari a TavulliaTAVULLIA – Parte a Tavullia l’esperienza “Volentieri Volontari”. Grazie alla collaborazione tra l’amministrazione comunale, l’Aspes e l’Auser (Associazione per l’invecchiamento attivo) è stato ufficialmente costituito nei giorni scorsi il gruppo comunale di volontari al servizio della comunità. Sono già una trentina i cittadini che hanno aderito all’iniziativa grazie alla quale i volontari a titolo gratuito si renderanno disponibili per lavori nell’ambito del territorio comunale.

“Si tratta di lavori di tenuta in ordine dei parchi pubblici, di tinteggiatura scuole e di manutenzione arredo pubblico – spiega il vicesindaco con delega a Personale e Finanze Alessandro Pieri – Ma non solo. I volontari potranno coadiuvare l’amministrazione nella cura del patrimonio arboreo e nell’individuazione di aree idonee a piantumazioni. E potrebbero contribuire ad attuare il progetto ‘nonno vigile’ e tante altre iniziative utili nel campo sociale”.

I volontari hanno ricevuto copertura assicurativa, sono stati dotati del materiale e del vestiario per operare e hanno partecipato ai corsi necessari per avere le informazioni base in termini di sicurezza sul lavoro. Il progetto è stato illustrato nei giorni scorsi nel corso dell’incontro a cui hanno partecipato, oltre allo stesso vicesindaco Pieri, tra gli altri, il consigliere comunale di Tavullia Ottavio Bertuccioli, il presidente di Aspes Luca Pieri, il tecnico Vittorio Vagnini e il presidente dell’Auser Natale Alessandrini. E in questi giorni i volontari sono già al lavoro per tinteggiare le aule della scuola primaria Fabio Tombari di Padiglione.

Volentieri volontari a Tavullia“Come amministrazione comunale ringraziamo per la collaborazione l’Auser, l’Aspes e il consigliere comunale di Pesaro Stefano Falcioni, che si è reso disponibile per collaborare – spiega il consigliere comunale Ottavio Bertuccioli, promotore dell’iniziativa – Chi vuole aderire all’iniziativa può ovviamente farlo, telefonando in Comune, per poi iscriversi all’associazione anche come semplice partecipazione alla stessa senza necessariamente operare come volontario del verde”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>