La lettera di congedo (con qualche sassolino) della cooperativa T41b da 30 anni di cura del verde pubblico cittadino

di 

29 luglio 2016

PESARO – Dalla cooperativa sociale T41 B riportiamo la seguente lettera di commiato dall’attività ormai trentennale della cooperativa dai servizi di cura e manutenzione del verde pubblico:

Dopo 30 anni ininterrotti, dalla fine di questo mese non faremo più la manutenzione del verde della città di Pesaro.

Volevamo congedarci salutando e ringraziando.

Ringraziamo innanzitutto il verde di Pesaro, nelle sue tante sfumature, i prati d’erba ben tenuti dei parchi e gli sterpeti delle aree dismesse, gli irregolari campetti delle scuole ed i canneti sul ciglio dei fossi. Perché ogni verde ha la sua ragion d’essere, foss’anche solo quella di averci fatto lavorare in questi 30 anni, a noi della t41b, che qualcuno considera gramigna o erba cattiva.

Ringraziamo le pioggerelline primaverili, gli acquazzoni estivi, le lunghe interminabili precipitazioni persistenti, le perturbazioni che si sono soffermate su Pesaro in questi 30 anni, facendo crescere rigogliosa la vegetazione e dandoci lavoro a iosa, spesso costringendoci a fare assunzioni straordinarie a tempo determinato.

Auguri di Ricci al T41

Una visita del sindaco Matteo Ricci al T41

E come non ringraziare il sole, sia che sorga ad Ovest che se sorga ad Est, che sia o meno assicurato, per aver dato la linfa a prati e campi che noi abbiamo instancabilmente pareggiato.

Come non ringraziare i cittadini di Pesaro, dai pensionati che si sono soffermati per delle ore a guardarci lavorare, ai bambini, si, i bambini, come non ringraziarli quando vedendoli rotolare sui prati che avevamo appena curato, davano un senso al nostro lavoro e ripagavano con gioia e risa la nostra fatica!

Un grazie anche ai tantissimi che in questi anni ci hanno telefonato chiedendo il nostro intervento, spesso prendendosela con noi, a volte minacciandoci e insultandoci, anche se magari se la sarebbero dovuta prendere con qualcun altro di cui noi eseguivamo solo gli ordini… Se ne sono alternati tanti, in 30 anni, a commissionarci il lavoro, dall’AMANUP a Marche Multiservizi, dall’ASPES a vari uffici comunali, fino alle circoscrizioni e poi ai quartieri… In tutti questi uffici e istituzioni ci sono persone gentili e competenti con cui è stato un piacere lavorare e che vogliamo pubblicamente ringraziare.

Per 30 anni abbiamo tenuto verde la città; Pesaro ci ha dato il suo verde, il colore di quella speranza che abbiamo dato a moltissimi cittadini che per qualche ragione l’avevano persa e che lavorando con noi l’hanno ritrovata.

Oggi, dopo 30 anni, qualcuno ci ha messo alla stregua di rami secchi da tagliare, di erbacce da estirpare. Ma siamo sicuri che non sarà un addio, ma un arrivederci.

L’erba cattiva non muore mai e dal letame nascono i fior…

Ancora grazie

Tiquarantuno “B” cooperativa sociale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>