#pesarophotowalk: ecco i premiati. Primo posto per Mirko Marchetti

di 

29 luglio 2016

PESARO – “I risultati dell’iniziativa sono straordinari 14.810.000 le visualizzazioni, 5.004.830 gli utenti unici, 148.800,00 euro il valore economico in termini di visibilità. Pesaro come meta turistica è stata digitalizzata. Questo l’obiettivo più importante centrato perché oggi il turista (per oltre il 90% dei casi) sceglie la propria meta attraverso il web“. Così Sandro Giorgetti responsabile del Social Media Team Marche ha commentato l’operazione, strategica per Pesaro che ha raggiunto i migliori numeri delle 4 tappe (su 7 in programma) già realizzate nelle Marche.

I premiati di #pesarophotowalk

I premiati di #pesarophotowalk

Ieri sera  a piazzale della Libertà, sono stati premiati i fotografi social vincitori del #pesarophotowalk, la passeggiata fotografica che si è svolta a Pesaro domenica 22 maggio tra cultura, musica, sport e prelibatezze enogastronomiche.

Sono Mirko Marchetti primo con la foto di un inedito Rossini social (che in realtà era l’attore che impersonava Gioachino Rossini mentre si faceva un selfie), seconda classificata Cristiana Matassini che ha fotografato la scenografia del Rossini Opera Festival nella corte dei Musei Civici e terzo Stefano Grilli con la Sfera Grande di Pomodoro.

“Il photowalk è stata davvero una giornata importante, un racconto attrattivo di Pesaro con importanti ricadute in termini turistici” così il vicesindaco Daniele Vimini che ieri ha consegnato  i premi. Per Mirko Marchetti un weekend a Pesaro, offerto dall’Associazione Pesarese Albergatori, e la card Pesaro Cult, che riserva riduzioni sul biglietto unico o ingresso libero alle sedi di Pesaro Musei e tanti vantaggi e agevolazioni in occasioni speciali.

A Cristiana Matassini è stata regalata l’esclusiva GiftBox, una cartolina speciale del territorio, contenente gadget di design/artigianato, informazioni e prodotti enogastronomici locali e la card Pesaro Cult. Infine a Stefano Grilli la la GiftBox e la card Pesaro Cult.

 

I numeri del photowalk

Hanno partecipato al tour a Pesaro più di 100 appassionati di fotografia, professionisti o dilettanti, con un account social (facebook, twitter, instagram) un blog oppure un canale youtube e influencer del settore travel che hanno avuto l’opportunità di pubblicare tantissimo materiale fotografico. Tra questi la giuria, composta da rappresentanti del comune di Pesaro e del Social Media Team Marche ha selezionato i tre vincitori. La nuova forma di promozione turistica, a suon di click promossa dalla Regione Marche, dal suo Social Media Team Marche, dal comune di Pesaro con il sostegno di Vodafone Italia ha prodotto eccezionali ritorni di visibilità.

La serata di premiazione di #pesarophotowalk in Piazzale della Libertà

La serata di premiazione di #pesarophotowalk in Piazzale della Libertà

Extreme, partner del progetto, la prima società italiana specializzata nella raccolta e analisi delle conversazioni web e social, ha monitorato i risultati dell’ascolto, delle persone raggiunte e della valorizzazione della tappa.

I dati aggiornati per il periodo dal primo aprile al 26 luglio ci dicono che sono 14.810.000

le visualizzazioni/ impression ossia il numero di volte che un certo oggetto sociale (post, tweet, foto, video) ha avuto la possibilità di essere visto da un certo pubblico. E’ quindi un valore potenziale, lordo, che non tiene conto della frequenza del messaggio pubblicato, dei metodi di visualizzazione dello stesso, della duplicazione dell’audience. Sono numeri non assoluti ma in continua crescita. A giugno erano infatti 7.268.530 le visualizzazioni/ impression.

5.004.830 gli utenti unici/ reach (reach è il numero di individui o account unici che hanno avuto la possibilità di vedere un certo oggetto sociale)  e  148.800,00 euro la valorizzazione economica dell’attività svolta (valore calcolato in base al costo pubblicitario equivalente per raggiungere lo stesso numero di utenti unici). A giugno erano 793.370 gli utenti unici/ reach e 118.650,00 euro il valore economico.

Il materiale fotografico prodotto è un patrimonio a disposizione delle attività social della Regione e del Comune. Non è dunque la foto copertina di un fotografo professionista perché  sui social le foto che ottengono maggiore ascolto sono quelle in cui un utente si riconosce e non quelle pensate per esigenze editoriali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>