Verdena, I Cani e The Soft Moon sono gli headliners di un super Villa’n’Roll

di 

29 luglio 2016

PESARO – Sesta edizione per il Villa’n’Roll, il festival dell’associazione culturale Periferica in programma a Pesaro nella splendida location del parco del lago Penserini il 5, 6 e 7 agosto.

Villa'n'Roll, la quinta edizione

Villa’n’Roll, la quinta edizione

Il festival si svilupperà lungo un percorso che unirà diverse tematiche care all’associazione: la storia, con i due palchi per i concerti intitolati a Pompilio Fastiggi e Delivio Ceccolini, due protagonisti locali della lotta di Resistenza partigiana; la location, un enorme spazio verde all’aperto che fa da contorno a un vecchio casolare di campagna con vista sul lago Penserini; l’area food & beverage e l’area market.

Il Villa’n’Roll è la terza tappa di Indiepolitana (facebook.com/indiepolitana), rete dei festival di musica indipendente del centro Italia. Da quest’anno collabora con il festival anche Amat (Associazione Marchigiana Attività Teatrali).

Altissimo il livello della line up di quest’anno, dal richiamo nazionale e internazionale, per la direzione artistica di Marco Roscetti. Tre giornate per un totale di 15 gruppi e 6 djset distribuiti su due aree:

 

  • Ticket areaPompilio Fastiggi”:

BANNER_orizz_105.08 The Soft Moon, His Clanyness, M!R!M;

06.08 I Cani, Novamerica, Lady Ubuntu;

07.08 Verdena, Versailles, Jumping the Shark.

 

  • Free area “Delivio Ceccolini”:

/Concerti al tramonto” : 05.08 Wrongonyou; 06.08 Ben Seretan; 07.08 Urali.

Per la buonanotte” 05.08 Bart (Cosmetic); 06.08 WOW; 07.08 Miles Cooper Seaton (Akron/Family).

 

 

EVENTO fb: https://goo.gl/cXbOkc

 

ABBONAMENTI E BIGLIETTI SINGOLI DISPONIBILI FINO AL 31 LUGLIO SU:

www.musicraiser.com

www.vivaticket.it

 

 

gruppo (21)

La presentazione in Comune del sesto Villa’n’Roll

TICKET STORE:

 

www.amatmarche.net (teatri delle Marche – circuito AMAT/Vivaticket)

– qualsiasi punto vendita Vivaticket/Best Union

 

 

SEGUICI SU:

 

sito: www.villanroll.com / www.periferica.eu

– fb: Villa’n’Roll (facebook.com/VillanRoll)

 

Artisti ospiti

della 6^ edizione del Villa’n’Roll

 

VnR15_side stage2VENERDI’ 5 AGOSTO

 

CONCERTI AL TRAMONTO:

WRONGONYOU → Marco Zitelli, in arte WRONGONYOU inaugurerà i “concerti al tramonto” di venerdì. Nel suo ultimo album è riuscito a mescolare sapientemente suono elettronico a un’anima quasi soul. Il suo progetto musicale è insolito nel panorama italiano e brilla di una luce assolutamente candida. Si consiglia di avvicinarvi a questo autore con orecchie e cuori limpidi.

 

MAIN STAGE

THE SOFT MOON → Creatura del californiano Luis Vasquez, i The Soft Moon raggiungono il successo internazionale con la pubblicazione del loro terzo album “Deeper”, portando in giro per i cinque continenti il loro post-punk elettronico e dark.

The Soft Moon

The Soft Moon

HIS CLANCYNESS → Gli His Clancyness sono una delle realtà più interessanti a livello europeo degli ultimi anni. Canzoni pop, ma allo stesso tempo crudeli e surreali nate dalla mente di Jonathan Clancy, canadese trapiantato a Bologna, ossessionato dal rock n’ roll, dalla pop culture e dalla fotografia. Le loro sonorità grezze e rumorose si disperdono tra post-punk e metriche kraut, glam e cantautorato, folk e noise.

M!R!M → Inizialmente nato come un duo nel 2011, ha immediatamente riscosso successo di pubblico. Oggi M!R!M è Iacopo Bertelli e aprirà i concerti nel main stage di venerdì 5 agosto. Il suo è un progetto minimale a base di drum machines, synth giocattolo e basso. Pur risultando altrettanto straniante, M!R!M abbandona le urla e gli effetti di chitarra, per affidare a un suono meno abrasivo le sue suggestioni sognanti e lunari.

 

CONCERTI PER LA BUONANOTTE:

BART (COSMETIC) → da 14 anni frontman dei Cosmetic. Per la buonanotte del 5 agosto, accompagnato solo dalle sue chitarre, trasformerà il “rumore fatto di canzoni” della sua band, proponendo non solo il repertorio storico dei Cosmetic ma anche cover e inediti.

 

SABATO 6 AGOSTO

 

CONCERTI AL TRAMONTO:

BEN SERETAN → Ben Seretan con il suo rock’n’roll schietto e intenso, aprirà i concerti al tramonto di sabato 6 agosto. Fenomeno di nicchia, questo ragazzone californiano regala brani intensi e meravigliosamente imperfetti, suonati con una Telecaster ma pure con una chitarra appartenuta alla nonna. Preparatevi al fascino naif di brani che suonano freschi e sinceri al 100%.

 

MAIN STAGE:

I Cani

I Cani

I CANI → Un tour sold out, la candidatura ai David di Donatello per una colonna sonora e la consacrazione da Radio Deejay. Con il loro terzo album, “Aurora”, la band è diventata il caso dell’anno. Un disco sulla generazione hipster che ha conquistato il mondo mainstream. Un successo pop che non accenna a fermarsi.

LADY UBUNTU → I Lady Ubuntu vengono da Alessandria. Il loro primo album è per XL tra i 15 migliori dischi italiani del 2012.  ”Epoca stupida e feroce” esce nel 2016 con le collaborazioni del Re Tarantola e di MGZ, prodotto da Periferica Produzioni. Le sonorità del gruppo si aggirano tra l’elettronica scarna e il punk, i testi sono come schiaffi dati all’ascoltatore.

NOVAMERICA → Non una band, ma uno stato dove ha trovato rifugio un ex dj e produttore di musica elettronica. Si tratta di un nuovo progetto artistico, dove si fondono influenze musicali ambiziose, un pianoforte squillante e melodie elettriche per arrangiamenti perfetti. Il disco è un susseguirsi di mood diversi guidati da un filo conduttore: l’inquietudine per quello stato mentale a cui tutti siamo costretti, l’ossessivo tendere a quel luogo dove tutti vorremmo emigrare e vivere finalmente sereni.

 

CONCERTI DELLA BUONANOTTE:

WOW → Una delle novità più entusiasmanti della musica italiana degli ultimi anni:
“I Velvet Underground più marci alle prese con la canzone italiana classica”. Descrivere il sound degli WOW resta volutamente inafferrabile, impossibile rinchiuderli in una sola definizione. “Millanta Tamanta”, il loro nuovo album arricchisce di nuove sfumature il loro pop di classe registrato in garage, che strizza l’occhio agli anni ’60.

 

DOMENICA 7 AGOSTO

 

CONCERTI AL TRAMONTO:

URALI → Urali è Ivan Tonelli, ragazzo dal cuore grande che, nel suo primo lavoro in solitaria, lo fa battere nella direzione del cantautorato indipendente immerso nel noise, nel drone chitarristico, lasciando al folk fulminei sprazzi di quiete, nei quali riesce nell’intento prezioso di toccare le corde che fanno muovere le emozioni. Voce melodica e pulita immersa in distorsioni colte.

 

MAIN STAGE:

Verdena

Verdena

VERDENA → veri veterani della scena alternativa italiana, tornano da un tour europeo per presentare a Pesaro il loro ultimo lavoro “Endkadenz – vol. 1 & 2”. Osannati dalla critica e dal pubblico, i loro live sono imperdibili e vedono una partecipazione enorme e costante.

JUMPING THE SHARKUn continuo alternarsi di ritmi lenti e veloci, di chitarre con accordature molto basse e di distorsioni. Giovanissimo power duo rock-blues dal cuore grunge di Pesaro e dall’impatto notevole.

VERSAILLES → Duo chitarra/batteria, espressione massimale/minimale di rock impressionistico alterato. Musica ex-temporanea, frutto della protesta e del rumore, lievemente danzereccia, wave quanto basta. Una chitarra (o forse due), alla newyorkese, una batteria ridotta in cenere con un malessere romantico che odora di camicie a scacchettoni di flanella.

 

CONCERTI DELLA BUONANOTTE:

MILES COOPER SEATON → Miles Cooper Seaton è un cantante, compositore e polistrumentista di Los Angeles, membro-cardine degli Akron Family, ha contribuito al disegno dei loro dischi più importanti. Ora testa il suo talento di compositore come solista in “Phases in Exile”. Un disco nato in Italia, paese che Seaton ha scelto come luogo di rinascita. Psichedelia cantautorale a forti tinte folk, ma sempre pronto alla mischia con l’elettronica e le melodie eteree. Miles zigzaga tra crinali sonori oppositivi parlando di sé e dell’esistenza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>