Marcus Thornton ai raggi X: ecco chi è il nuovo play della Vuelle

di 

30 luglio 2016

Marcus Thornton (foto tratta da YouTube)

Marcus Thornton (foto tratta da YouTube)

PESARO – L’aveva promesso, il dinamico duo Cioppi-Bucchi, che la casella del playmaker titolare sarebbe stata riempita da un giocatore importante nell’economia della squadra e non si può negare che siano stati di parola.

La Consultinvest ha infatti ingaggiato con un contratto biennale Marcus Thornton, 23 enne combo guard, scelto al numero 45 dai Boston Celtics nel draft del 2015, dopo un’eccellente carriera universitaria. Ha iniziato la sua carriera professionistica in Australia, per poi tornare negli States, in D-League, nella squadra satellite dei Celtics – Maine Red Claws – prima di partecipare alle Summer League di quest’anno, dove è stato visionato da diverse squadre, ma ha accettato la corte di Pesaro, con la quale rimarrà legato per le prossime due stagioni.

Che tipo di giocatore è Marcus Thornton?

Con i suoi 191 centimetri è la classica combo guard che va tanto di moda in questi anni, dove la figura del regista pochi muscoli e tutto cervello è andata svanendo, lasciando il posto a quella di un esterno in grado di ricoprire tranquillamente lo spot di numero uno e numero due. In America i giocatori come Thornton li definiscono “shot-gun machine”, in Italia li chiamano “macchine da canestro” e il canestro Thornton è in grado di farlo in una varietà di modi infiniti, dal tiro da tre punti, alla penetrazione, dall’arresto e tiro dai cinque metri, ad un sapiente uso della linea di fondo, dai liberi – che realizza con una percentuale superiore al 80% – al contropiede. Inoltre è anche un ottimo passatore, in grado di scatenare i suoi lunghi dal pick and roll e di servirli con assist al bacio, Ma perché non è andato in Nba allora? Per due semplici motivi: il primo è che non si sono fidati della sua capacità di essere un regista puro, in una squadra come i Celtics, infarcita di guardie e carente di playmaker, il secondo è che vogliono monitorare la sua capacità di rimanere concentrato per quaranta minuti e di poter essere un leader dentro e fuori dal parquet, situazione simile se volete, a quella di Semaj Christon con gli Oklahoma City Thunders che hanno preferito farlo crescere in Italia, prima di inserirlo nel proprio roster. Ma Thornton è un giocatore diverso da Christon, soprattutto in fase offensiva, avendo un bagaglio offensivo molto più ampio rispetto a Semaj, anche se rimane da valutare, la sua capacità di inserirsi in questa nuova realtà, dopo un’esperienza non proprio indimenticabile in Australia.

Ma non di solo attacco si può vivere, perché i suoi cm e la sua apertura di braccia, dovrebbero venire utili pure in fase difensiva, anche se come tutti gli attaccanti di razza, non ama troppo sudare dall’atra parte del campo.

Insomma, siamo di fronte ad un potenziale “colpo” per la Vuelle e per tutto il campionato italiano, che di giocatori scelti dalla Nba non ne ha così tanti nelle sue fila, con il piccolo dubbio che sia più una guardia che un regista, ma bisogna considerare anche che Fields è tranquillamente in grado di giocare da play e che la Consultinvest deve ancora firmare la sua riserva, che crediamo a questo punto, sarà molto più numero uno che numero due.

Manca ancora, anche l’ala grande titolare per completare un roster sempre più intrigante e potenzialmente da prime otto, anche se sarà il caso di tenere i piedi ben saldi in terra, prima di emettere giudizi affrettati, quello che ci sentiamo di affermare comunque è, che più la si guarda questa Vuelle, più sembra plasmata sui desideri di coach Bucchi, che ha visionato ed avallato tutti i giocatori arrivati finora, dalla scommessa Nnoko, alla sicurezza Jasaitis, dal tranquillo Fields all’estroverso Thornton, dal mestierante Jones agli italiani Ceron e Gazzotti, d’altra parte, la scelta di rinunciare a Paolini e dare la squadra in mano ad un allenatore più esperto, aveva sicuramente anche questo scopo.

CONSULTINVEST PESARO 2016-17

TITOLARI PANCHINA

PLAYMAKER THORNTON (extra) xxx (comun.)

GUARDIA FIELDS (extra) CERON

ALA PICCOLA JASAITIS (comun.) SERPILLI

ALA GRANDE xxx (extra) GAZZOTTI

CENTRO J.JONES (extra) NNOKO (comun)

Un commento to “Marcus Thornton ai raggi X: ecco chi è il nuovo play della Vuelle”

  1. Giorgio secondini scrive:

    Play puro ed ala grande forte e si può chiudere e puntare ai play off.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>