La storica domenica pesarese. Ricci: “Tra Frecce e Palio, 100mila persone”

di 

1 agosto 2016

Frecce Tricolori a Pesaro (foto Filippo Baioni) 00010PESARO – Il giorno dopo rilancia: “Ora i prossimi eventi: avanti così fino a settembre. Poi faremo il primo bilancio complessivo”. Nel frattempo Matteo Ricci tira le somme della giornata di ieri. “Sarà una domenica speciale”, aveva postato il sindaco su Facebook già alle 7 della mattina. Senza celare le “preoccupazioni organizzative per la concomitanza delle manifestazioni”, ma aggiungendo: “Supereremo anche questa prova”.

Nel consuntivo a freddo modifica l’aggettivo, definendola “domenica storica”. Perché “tra Frecce Tricolori e Palio dei Bracieri la stima è di 100mila persone: dati comunicati dall’Aeronautica militare, attraverso le immagini dall’alto”.

Tanto che il sindaco, nella spola tra Palla di Pomodoro e Rocca Costanza, ha paragonato la spiaggia pesarese a quella di Copacabana: “Mai vista tanta gente così da Sottomonte al Porto. Da ieri Pesaro è ancora più nazionale e viva, in grado di attrarre grandi manifestazioni, turisti e attenzione mediatica”.

Se la macchina ha funzionato, sottolinea Ricci, “lo si deve in particolare agli organizzatori: i ragazzi del Palio e le contrade da un lato; l’Aeronautica militare e l’Aero Club per l’Air Show. Ma un grande ringraziamento va anche alle forze dell’ordine e alla polizia municipale: le altre componenti fondamentali del successo sono state la sicurezza e la corretta gestione dell’affluenza e del deflusso dei partecipanti”.

Ora il sindaco guarda ai prossimi eventi. A partire da “Candele sotto le Stelle”, che presenterà in settimana: “Credo che la percezione dei pesaresi su come la città stia cambiando, specie in estate, sia sempre più chiara”, commenta.

L’obiettivo è quello dichiarato: “Ristrutturare la nostra economia, per crescere su servizi e turismo. La strada è lunga. Ma il successo di quest’estate e della giornata di ieri dimostra che la direzione è giusta. Proseguiremo”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>