In 500 a tavola a San Costanzo per festeggiare i 110 anni della Farmacia Scarponi

di 

5 agosto 2016

SAN COSTANZO – A fare gli auguri per i 110 anni di vita della Farmacia Scarponi c’erano più di 500 persone lungo i 110 metri della tavolata imbastita in corso Matteotti: “Molti di più di quanti ne attendessimo – ha detto una raggiante Sara Scarponi – e tutto questo affetto ci ha davvero commosso”.

L’efficienza degli organizzatori ha permesso che ognuno potesse ricevere polenta e porchetta e trascorrere una serata di festa fatta di racconti, ricordi, musica e, soprattutto, di buoni propositi per il futuro.

Futuro che fa rima con investimenti, come quello fatto per il “pulito”: da alcuni mesi, infatti, tutta l’energia consumata dalla farmacia viene prodotta da un impianto fotovoltaico da 10 kw. Energia prodotta dal sole, quindi non inquinante, da cui trova linfa ogni giorno anche Gino il furgoncino, anche lui invitato speciale alla festa, con il quale tutti i giorni vengono consegnate a domicilio i medicinali.

Il sindaco di San Costanzo Margherita Pedinelli e la dottoressa Sara Scarponi

Il sindaco di San Costanzo Margherita Pedinelli e la dottoressa Sara Scarponi

A presenziare all’evento anche il sindaco di San Costanzo Margherita Pedinelli che ha voluto consegnare alla dottoressa Sara Scarponi (foto) una benemerenza per l’attività storica della farmacia: un coccio realizzato dall’artista locale Fabrizio Bisioli.

Passato e presente si sono ben mescolati al ritmo del paiolo con cui è stata preparata la polenta di ieri: qualcuno tra i commensali ha ricordato la figura di Iole Beccari, figlia del capostipite Eugenio Beccari, la quale prosegui l’opera iniziata nel 1906 fino al 1932, anno nel quale si sposò con Ottorino Scarponi. Assieme al marito si presero cura degli abitanti di San Costanzo e di Cerasa fino al 1971, anno della morte di Ottorino (che è stato anche primo cittadino nell’immediato dopo guerra). In seguito subentrò Carlo Maria Scarponi, figlio della coppia, il quale proseguì l’attività fino al 2006, anno in cui Carlo Maria decise di godere della pensione. Subentrò quindi sua figlia, Sara Scarponi, attuale conduttrice della moderna farmacia Scarponi così come la conosciamo oggi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>