Festa del Duca: Urbino pronta al 35esimo omaggio al Signore del Montefeltro

di 

10 agosto 2016

URBINO – Fervono i preparativi per la XXXV Festa del Duca che a Urbino dal 13 a 15 agosto tornerà a rendere omaggio al Signore del Montefeltro e alla sua corte,con giochi storici, spettacoli in costume, musiche e danze antiche, laboratori per bambini e tante altre attività per ricordare lo splendore nella storia e nelle arti del Montefeltro.

Quest’anno la XXXV Festa del Duca ha come protagonista assoluto il coinvolgimento attivo di tante realtà, tra enti e associazioni, che hanno deciso di accogliere positivamente l’invito dei volontari dell’A.R.S. Urbino Ducale a valorizzare ancora di più la città di Urbino, attraverso iniziative peculiari e ricercate per esaltare la bellezza della città ai tempi del Signore del Montefeltro.

E così il Palazzo Ducale torna a essere dimora, accogliendo il Duca nel momento in cui si veste dell’armatura come ben illustra l’intarsio dello studiolo, con castellanti che raccontano e coinvolgono il pubblico alla storia del Palazzo, con l’artista chiamato a corte a descrivere con supporti, pigmenti e colori come nasce un’opera d’arte e tanti altre attività laboratoriali e didattiche che vogliono immergere il visitatore nel passato, facendo rivivere momenti reali di corte. Tutte le iniziative de Alla corte del Serenissimo Signor Duca d’Urbino sono comprese nel normale titolo di accesso alla Galleria Nazionale delle Marche.

Urbino è anche la città di Raffaello e, in occasione della Festa, la via in salita che porta alla dimora natale dell’artista si decorando artisticamente con unvelario raffigurante opere del pittore urbinate, permettendo a visitatori e passanti un’inedita prospettiva della via. La casa del pittore permetterà ai visitatori di ammirare le mostre dedicate alladonazione Castellani e agli Sketchbooks di Alessandro Carloni anche domenica pomeriggio grazie all’apertura straordinaria in occasione della Festa.

In questi giorni Urbino si sta anche preparando ad accogliere una delegazioni di danzatori di Lipsia che coinvolgeranno il pubblico in laboratori e danze tradizionali bizantine in via BattistI che, per le giornate del Duca, sarà trasformata in un tipico quartiere ellenico, omaggiando così la Grecia, paese ospite di questa edizione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Gli accessi al centro storico saranno regolati attraverso biglietto giornaliero (sabato 14.30-22.00 / domenica 10.00 – 22.30 / lunedì 10.00 – 22.00) dal valore di € 5,00 che permetterà di assistere a tutti gli spettacoli teatrali, musicali e itineranti, le rievocazioni e i tornei storici ma anche al grande gioco dell’Aita.
Lo stesso biglietto permetterà l’ingresso gratuito presso uno tra gli Oratori di San Giovanni o di San Giuseppe (10.00 -13.00 / 15.00 – 19.00), dove ammirare gli affreschi del Salimbeni, il presepe del Brandani e la mostra sui costumi legata all’organizzazione della Festa. Inoltre lo stesso biglietto offre una riduzione al Museo Bella Gerit, presso la Fortezza Albornoz, quest’ultima trasformata in campo d’armi per balestrieri e arcieri.
Per favorire l’accesso al centro storico in occasione della Festa è aperta la prevendita on line sul circuitoCiaotickets, che potranno essere ritirati presso gli accessi di Porta Santa Lucia e Porta Valbona(presso Borgo Mercatale).

Per residenti e commercianti del centro storico l’accesso alla Festa è gratuito, mentre i residenti nel Comune di Urbino potranno abbonarsi per i tre giorni della Festa, ritirando il braccialetto abbonamento dal valore di 5,00€ presentandosi con documento valido presso Porta Santa Lucia, Porta Valbona e Monte.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>