Lacrime di San Lorenzo…ghiandole di Skene. La rubrica della sessuologa de.Sidera

di 

10 agosto 2016

d.ssa Sabrina Dini*
Le stelle cadenti hanno da sempre suscitato emozioni ed ispirato leggende: si dice che se si esprime un desiderio vedendo la stella che traccia una scia nel cielo scuro della notte, questo si avvererà.

E neanche a dirlo… la maggior parte dei desideri “catturati” dalle stelle sono in nome dell’amore: …possa stare con lui/lei; …si innamori di me…fa che possiamo stare insieme… e in quel momento ci crediamo veramente, crediamo veramente che quella stella porti la missiva al fato e succeda il miracolo.

Ma oltre alla parte romantica dell’amore c’è quella meno “nobile”, quella del piacere, perché diciamocela tutta sarà anche bellissimo che il nostro o la nostra amata ci corrisponda ma sarebbe ancora meglio se oltre al piacere dell’anima raggiungessimo anche quello sessuale.

imagesE si perché il raggiungimento del totale piacere sessuale è molto raro …vuoi perché quello che ci farebbe vibrare ci vergogniamo a chiederlo, o l’altro è incapace di darci quello di cui abbiamo bisogno, o anche noi stessi che non accettiamo quello che vorremmo…si ché è più raro trovare qualcuno che ci travolga i sensi di qualcuno che ci travolge l’anima.

E se Shakespeare, nel Macbeth, ricorda che «Nulla si è ottenuto, tutto è sprecato, quando il nostro desiderio è appagato senza gioia. Meglio essere ciò che distruggiamo, che inseguire con la distruzione una dubbiosa gioia», calcando la mano sul tema della tensione irrisolta, che è l’autentica miccia per far detonare illusioni; ancor più duro è Schopenhauer, che auspica la scomparsa di ogni desiderio come ottimo viatico per guarire dall’infelicità, per il non appagamento.

E coloro che di più soffrono per questo senso di inappagamento sono le donne …così nel giorno, della notte delle “lacrime di San Lorenzo” ( le stelle cadenti sono dette così) vorrei parlare delle “lacrime di piacere” delle donne … le ghiandole di Skene.

Sarebbero proprio le ghiandole di Skene la sede dell’eiaculazione femminile. Scoperte e battezzate dal ginecologo Alexander Skenedal nel 1860 – alle “ghiandole di Skene” venne attribuito il merito di espellere il liquido che contribuisce alla lubrificazione. Ma non si tratta solo di lubrificazione ma di piacere vero e proprio , anche per il fatto che quelle ghiandole, guarda che caso, si trovano proprio in corrispondenza del misterioso punto G…

Ci hanno provato tutti a spiegare le origini dell’orgasmo delle donne e a smentire o confermare l’eiaculazione femminile. Da Aristotele I secolo a.C. fino ai giorni nostri quando gli scienziati di Yale e dell’ospedale pediatrico di Cincinnati ne hanno spiegato il ruolo nell’evoluzione della specie. Pubblicato sulla sulla rivista Jez-Molecular and Developmental Evolution, lo studio sostiene che l’orgasmo femminile sia stato funzionale nell’indurre l’ovulazione. Notte dei tempi, precisa, dal momento che con l’evoluzione questa funzione si sarebbe persa e l’ovulazione sarebbe diventata automatica.

Nel 2002, partì uno studio dell’Università degli Studi dell’Aquila, al fine di spiegare perché alcune donne (1 su 10) abbiano una vera e propria eiaculazione.

Ne risultò che tutto il merito va all’anatomia delle ghiandole di Skene, estremamente variabile al punto che in alcuni organismi sembrano del tutto atrofiche. Sia come sia, è importante precisare che eiaculazione o meno, ghiandole di Skene più o meno attive, l’orgasmo è tutta un’altra storia e, sebbene sia un miraggio (ancora) per troppe donne, resta un “desiderio” alla portata di tutte.

Insomma donne guardate il cielo… per sperare di arrivarci…

*de.Sidera, chi siamo:

L’associazione di psicologia e sessuologia “de.Sidera” vuole essere uno spazio culturale di discussione di tematiche psico-sessuologiche, un momento per riflettere sulla propria sessualità, per rendersi consapevoli che il piacere, in ogni ambito, è accessibile, basta volerlo.

L’associazione “de.Sidera” è formata da psicologhe e sessuologhe e si occupa inoltre di servizi alla persona attraverso consulenze all’individuo, alla famiglia e alla coppia e fornisce servizi di consulenze ai professionisti.

Siamo a Fermignano e potete seguirci su:
www.desidera.psico@wordpress.it

www.facebook.com/desiderando

oppure contattarci su
mail desidera.info@gmail.com
cellulare 348.6516339

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>