A Ferragosto è pienone ovunque… ma sul Carpegna fioccano le multe

di 

16 agosto 2016

Multe al Cippo sul monte Carpegna

Multe al Cippo sul monte Carpegna

PESARO – Tutti al mare. Anzi no. Perché se è vero che da Gabicce Mare a Marotta compresa c’è stato il solito proliferare di persone sull’arenile, tra un gavettone bagnato e un bicchiere ghiacciato, in molti hanno scelto per il Ferragosto altre mete nella nostra splendida provincia.

Quali? Beh, il Catria, il Nerone ma anche il Furlo e i magnifici scorci del parco naturale. Ma pure sul Carpegna, il monte dove il Pirata Marco Pantani preparava le sue vittorie, c’erano centinaia e centinaia di persone. Per arrivare al Cippo, a quota 1.000 metri, in molti si sono arrampicati per i tornanti lasciando le auto qua e là.

Proprio così. Nonostante si tratti di una strada di montagna, e quindi per definizione stretta, decine di macchine sono state lasciate – imprudentemente – su un lato della strada, con la conseguenza che sulla strada c’era spazio solamente per un mezzo in movimento. In caso di incontro tra due auto in senso opposto di marcia, una doveva fermarsi ed arretrare, arrivando nel primo punto utile senza auto parcheggiate.

Grazie al cielo, a metà pomeriggio, ci ha pensato la municipale, con gli agenti a comminare decine di multe a chi ha dimostrato di infischiarsene delle regole e di non possedere buon senso. Bene così.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>