Il Volley Pesaro entra nella rete delle società del territorio: sinergia con Cattolica, Gabicce, Lucrezia e Urbino

di 

17 agosto 2016

logo Volley PesaroPESARO – Da anni il progetto Volley Pesaro si è strutturato per garantire percorsi di crescita alle atlete con la finalità di costruire sia un bagaglio tecnico che di esperienze personali tali da permettere a ciascuna di comprendere le proprie possibilità e opportunità in ciò che amano fare, la pallavolo.

Per alcune ragazze è arrivato il momento di confrontarsi con campionati che garantiscano loro un passaggio necessario di livello agonistico; per questo in condivisione con i vertici della società si è creato un movimento sul territorio della provincia che vede spostamenti di atlete finalizzati alla loro migliore formazione sportiva.

Nasce così, con alcune Società, un dialogo di apertura e confronto, ma soprattutto di giuste opportunità: alcune atlete del ’98 sono state inserite nel roster di B2 della società Team 80 Gabicce, altre ’98 andranno a formare la serie C della società Apav Lucrezia.

Entreranno invece nella C Under 16 del VolleyPesaro atlete del 2001 e 2002 della società Gioca Volley Team Urbino, in entrata anche un 2001 cresciuta nelle giovanili della Virtus Fano.

La riflessione del responsabile tecnico settore giovanile Stefano Gambelli: “Da tempo abbiamo strutturato una piccola rete tra Società di Pesaro e dintorni (vedi il terzo anno di collaborazione con la società Cattolica Volley) così da permettere a loro di partecipare in maniera competitiva ai vari campionati e allo stesso tempo dare un’opportunità alle nostre ragazze di proseguire in un percorso agonistico adeguato. Ora questo processo va alimentato sempre di più, le collaborazioni sia territoriali sia con Società di fuori regione diventano sempre più importanti, questo perché da sole le Società non posso sempre garantire la formazione agonistica adeguata e ci auspichiamo che i dirigenti comprendano l’importanza di tutto questo che non solo permetterebbe i giusti percorsi a molte ragazze, ma aiuterebbe anche il territorio in una progressiva crescita. Collaborazioni, scambio di esperienze, intenti comuni che non si limitino alla sola vittoria di un campionato giovanile ma che accrescano il livello tecnico ed esperienziale del nostro territorio”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>