I Gioc d’na volta: terza edizione dell’evento per bambini di tutte le età

di 

19 agosto 2016

SAN GIORGIO DI PESARO – Giovedì 18 agosto 2016- Terza edizione per “I gioc d ‘na volta” l’evento dedicato a grandi e piccini che si svolgerà domenica 21 agosto 2016 al Castello di San Giorgio di Pesaro, per riscoprire i giochi di un tempo: Campana, bugarella (variante nostrana del gioco delle biglie), corsa dei sacchi, elastico, fazzoletto, gioco dei barattoli, pentolaccia, salto con la corda, tiro alla fune, trottola.

Non solo giochi di movimento ma anche laboratori: il più atteso, quello delle bambole di pezza riproposte quest’anno in una veste tutta nuova e profumatissima suggerita, come gli altri anni, dalle nonnine del paese dalle quali, Sonia, la “Signora delle bambole” ha carpito l’arte di confezionarne bellissime fatte interamente a mano.

Il laboratorio di Mastro Geppetto con la costruzione dei “cariolini di legno”, quello delle barchette con le foglie di canna che galleggiano nei catini di zinco mosse dal vento e quello dell’argilla con il quale creare personaggi e animaletti di tutte le forme.

Novità di questa edizione: Il laboratorio della bigiotteria all’uncinetto. Dall’uncinetto di Domizia e delle sue amiche escono fuori vere e proprie opere d’arte, in paese lo sanno tutti. A “I gioc d’na volta” un laboratorio tutto nuovo dedicato alla creazione di bijoux di lana e cotone per bambini e bambine molto fashion.

Infine le novità dell’edizione 2016: il laboratorio della costruzione dei burattini di Enzo Guerra, magico cantastorie che, insieme ai più piccini darà vita a fantastici personaggi che vivranno nello spettacolo che si svolgerà subito dopo e la presenza dell’associazione fanese ArFun Animasion con due spettacoli di grande impatto visivo: Pour Circus e Pour Bubbles: fuoco e bolle di sapone con Carola Nesta di Palloncinomania e il fuoco dei mercenari.

“Quando tre anni fa abbiamo deciso di creare questo evento- afferma il primo cittadino di San Giorgio di Pesaro Antonio Sebastianelli – il nostro intento è stato quello di donare al Paese un evento estivo che ci caratterizzasse e seppur con tanti sacrifici sta crescendo nel tempo. E’ ancora giovanissimo ma per ben due anni consecutivi ha attirato l’attenzione delle telecamere di Rai 3 Tg regionale, a conferma della sua particolarità”.

“Quest’anno – spiega l’assessore al Turismo Silvia Bonci – siamo riusciti ad estendere l’evento a due giornate con un approfondimento culturale in programma per sabato 20 agosto 2016 (ore 19), al MuSa: la presenza dell’associazione Giochi Antichi di Verona, per la prima volta a San Giorgio di Pesaro, per presentare la prima edizione di Giochi Tradizionali d’Italia – viaggio nel Paese che gioca, edito da Ediciclo”.

L’Associazione nasce nel 2002 a Verona. E’ l’unica realtà culturale italiana che difende e valorizza il patrimonio del gioco attraverso un lavoro di indagine e di sostegno alle varie comunità ludiche sparse sul territorio. Ha sviluppato una rete a difesa del gioco e dal 2007 fa parte di AEJeST (Association Européenne des Jeux et Sports Traditionnels). Dalle attività dell’Associazione, nel 2003, è nato il Tocatì, il Festival Internazionale dei Giochi in Strada, che si svolge per tre giorni, a settembre, nel centro storico di Verona.

Il volume è un viaggio in Italia alla ricerca e scoperta del gioco tradizionale: 34 tappe-capitolo, tante quanto sono le comunità ludiche selezionate per questa prima edizione, per conoscere chi, ancora oggi, arricchisce con la pratica del gioco i valori della cultura popolare e per scoprire che il rinnovarsi delle tradizioni e l’amore per la propria terra sono tesori che si condividono con il divertimento e il piacere di stare insieme. Ogni capitolo, collegato a un gioco e alla narrazione della relativa comunità, è corredato da fotografie di giocatori in azione e degli strumenti di gioco. Schede sintetiche, per ogni gioco, indicano la stagionalità dell’evento e le modalità di pratica ludica.

Il libro è il risultato di un impegno durato quattro anni. Un viaggio sorprendente, un’inchiesta vissuta sul campo per scoprire territori e paesi di un’Italia spesso sconosciuta. Un racconto corale sebbene fatto, in prima persona, dai giocatori rappresentanti e testimoni di comunità di gioco tradizionale. Un lavoro che l’Associazione Giochi Antichi ha fatto, visitando, documentando, intervistando le memorie storiche che, di volta in volta, spiegavano importanza e significato dell’attività ludica tradizionale per il proprio territorio e parlando con quanti oggi mantengono vive queste attività con la pratica del gioco.

Per le vie del castello maghi, saltimbanchi, artisti di strada e le imperdibili letture di Nati per leggere e quando cala il sole la splendida voce di Elena Barbetta accompagnata da Cristiano Santini condurrà in un viaggio musicale attraverso le sonorità dei bei tempi che furono, quelli in cui si giocava in strada e si ballava tutti insieme nelle piazze sventolando le gonne a ruota dai bei fiori sgargianti. Mentre quando fame inizierà a farsi sentire…niente paura perché di ristorare i presenti si occuperà la Pro Loco di San Giorgio di Pesaro con le sue indimenticabili piadine farcite.

L’evento è a ingresso libero.

Per saperne di più:

Pagina FB dedicata all’evento https://www.facebook.com/pages/I-gioc-dna-volta/1677290482501921?fref=ts

Sito del comune di San Giorgio di Pesaro: http://www.comune.san-giorgio.pu.it/hh/index.php

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>