Vuelle, una presentazione tira l’altra: oggi Thornton e Fields, domani Harrow e Zavackas

di 

20 agosto 2016

Thornton e Fields (ph. Luca Toni)

Thornton e Fields (ph. Luca Toni)

PESARO – E’ la volta di Marcus Thornton e Brandon Fields essere presentati ufficialmente agli oltre 200 appassionati biancorossi, accorsi nonostante la giornata particolarmente calda, al vecchio Hangar.

Tocca a Stefano Cioppi presentare i nuovi arrivati “Marcus è il nostro playmaker e dopo una stagione in Australia è passato sotto il controllo dai Boston Celtics. E’ un ragazzo molto atletico e veloce, con un discreto tiro da 3 punti, che ha saputo interpretare bene anche il ruolo di guardia. Brandon è un giocatore da un esperienza maggiore, tra Europa e D-League. E’ una guardia che sa anche coinvolgere molto bene i compagni con una dote difensiva molto importante. Entrambi li seguiamo fin dall’anno scorso e sono felice di averli finalmente portati qui a Pesaro”.

Il primo a presentarsi è Thornton “Sono molto felice di essere arrivato qui a Pesaro e sono convinto che un posto così può aiutarmi a crescere in una Lega molto competitiva come quella italiana. So che qui ci sono grandi tifosi che mi aiuteranno ad avere successo. Sono pronto ad accettare la sfida che i Celtics mi hanno lanciato, crescere come playmaker e farlo proprio a Pesaro dove lo scorso anno c’è stato Christon e grazie a questa esperienza, sta per firmare con OKC.  Non conosco nessuno dei miei nuovi compagni ma sono convinto che sfruttando anche il raduno di Borgo Pace, sarà molto facile trovare la chimica giusta. Volevo prendere il numero 3 ma Brandon me lo ha scelto prima e da gran tifoso di Kobe Bryant ho optato per il numero 8” Infine una nota di colore sulla sua pettinatura “Se i miei capelli possono darmi fastidio durante il gioco?  I capelli li lego sopra la testa, non saranno certo un problema!”. 

Così invece Fields: “Nonostante siano 6 anni che gioco da professionista, sono rimasto molto colpito da come qui a Pesaro viene vissuta la pallacanestro. Dopo tanti anni nei quali ho imparato molto, penso di poter dare qualcosa anche grazie alla mia esperienza e non vedo l’ora di iniziare! Qui poi avete un bellissimo palazzetto e questo mi aiuterà e mi spingerà. Sono qui con la mia famiglia, mia moglie ed i due figli ed il fatto che Pesaro è una città di mare molto vivibile, ha contato per la mia scelta. Volevo prendere il 10, ma qui è un numero particolare ed allora ho chiesto a mia figlia che mi ha invitato ad usare il numero dei suoi anni, 3 e quindi giocherò con questo numero”

Chiude la conferenza il presidente Ario Costa: “Per prima cosa do il benvenuto ai due ragazzi, sono convinto che si troveranno bene qui a Pesaro. Sono molto contento che quest’anno abbiamo firmato tutti i giocatori che stavamo seguendo e questo ci porterà a fare un campionato più solido e più divertente”

 Si ricorda la presentazione di Harrow e Zavackas al playground del Basket Giovane domani alle ore 18.

Tags: , , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>