Detenuto picchia agente penitenziario: ennesima aggressione nel carcere di Pesaro

di 

22 agosto 2016

La casa circondariale di Villa FastiggiPESARO – “Nel carcere pesarese si è assistito all’ennesimo episodio di aggressione perpetrato nei confronti della Polizia penitenziaria da parte di un pericoloso detenuto ristretto nel carcere di Pesaro, permeato da ideologie estremiste di matrice religiosa e con pena quasi perpetua”.

La notizia è data da Nicola Defilippis, segretario regionale Osaap, l’Organizzazione Sindacale di Polizia Penitenziaria, in una nota che continua così: “A pagarne le conseguenze un assistente capo che, durante un ordinario controllo notturno, è stato colpito in pieno volto con un pugno violentissimo che gli ha provocato la frattura del setto nasale. Il poliziotto, reo di intercettare il disegno destabilizzante del ristretto, intento a scavare le pareti murarie, ha dovuto far ricorso alle cure del caso e ne avrà per diverse settimane”.

Il sindacato di Polizia penitenziaria OSAPP evidenzia come la situazione nelle carceri italiane resta ad alta tensione ogni giorno, ed esprime solidarietà al collega sottolineando la professionalità del reparto di Villa Fastiggi nella gestione di un detenuto che, senza alcuna prospettiva futura, “costituisce fonte di seria preoccupazione sia per la sicurezza interna che per l’incolumità degli operatori. Il detenuto sembrerebbe già esser stato sottoposto, in passato, al regime duro previsto dall’articolo 14 bis della legge penitenziaria, ma non ha mutato nel corso degli anni la propria condotta, anzi pare ormai radicalizzato e, dunque, ancor più pericoloso. Il detenuto è stato denunciato alla locale Procura, già impegnata in altri procedimenti a carico del medesimo ristretto per fatti consumati durante l’attuale esperienza restrittiva”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>