Gianluca Pascucci dai Rockets di Houston ai Brooklyn Nets

di 

22 agosto 2016

PESARO – Dai Rockets di Houston ai Nets di Brooklyn. Gianluca Pascucci, pesarese che ha conquistato l’America, lascia i “razzi” texani e approda alle “retine” della Grande Mela, a Brooklyn, dove tanti italiani hanno costruito la propria fortuna dopo essere passati attraverso le forche caudine di Ellis Island. Sbarcavano dai bastimenti carichi di emigranti pieni di speranze, ma senza un dollaro in tasca, ed erano sottoposti alla “marchiatura”. Come il bestiame.

Per sua fortuna, Gianluca Pascucci, partito dal settore giovanile della Victoria Libertas e approdato al ruolo di dirigente (direttore sportivo), si è presentato con un curriculum di grande valore, perché prima di approdare in America era stato scout della franchigia Nba, ma anche – anzi soprattutto – general manager e amministratore delegato dell’Olimpia Armani Jeans.

Voluto ai Rockets dal general manager Daryl Morey, “Pascu” ha fatto parte dello staff operativo dei Rockets che dalla prossima stagione saranno guidati in panchina da Mike D’Antoni, che era convinto che Pascucci fosse milanese. Grande la sorpresa – ricordando le sfide tra la sua Olimpia e la Scavolini – quando Gianluca gli ha detto “eh no, io sono pesarese!”.

Non solo Rockets, però, anche Rio Grande Valley Vipers, la squadra di D-League controllata dalla franchigia di Houston, nel ruolo di general manager.

Poi, la notizia di oggi, diffusa con un comunicato diffuso dai Nets:

The Brooklyn Nets hanno nominato Gianluca Pascucci direttore dello scouting globale. Siamo davvero eccitati di aggiungere Gianluca nel nostro staff dirigenziale – ha commentato Sean Marks, general manager dei Nets -. Pascucci arriva ai Nets dopo avere trascorsole ultime quattro stagioni quale vice presidente del settore giocatori dei Rockets… Inoltre, vanta 12 stagioni di esperienza internazionale da allenatore, compreso il suo incarico di assistente nella Scavolini Pesaro, squadra italiana che disputava il campionato di serie A1 e l’Eurolega. Pascucci, che è nato a Pesaro, ha lavorato anche come scout nella squadra della sua città”.

Questo il comunicato che rende omaggio anche alla Vuelle e alla città di Pesaro, a ulteriore merito di Gianluca, che quest’anno ha ricevuto il Premio del Circolo della Stampa.

Dagli Stati Uniti ci raccontano che su Gianluca era grande anche l’interessamento dei Los Angeles Clippers, ma alla fine ha prevalso il forte interesse dei Nets, la franchigia della Grande Mela il cui proprietario è il miliardario russo Mikhail Prokhorov.

Nella recente vacanza a Pesaro di Gianluca, abbiamo avuto modo di fare colazione con lui, ascoltando con grande curiosità e ammirazione il suo lavoro a Houston, ma dalla sua voce nessuna notizia sulla possibile trattativa con Clippers e Nets. Gianluca non dice mai una parola in più. Se possibile, ne spende una in meno. Anche per questo, ma ovviamente non solo per questo, è molto stimato ovunque.

I nostri complimenti e tanti auguri di buon lavoro con le retine di Brooklyn.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tags: , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>