Pesaro saluta il brigadiere Belleggia e l’ispettore di polizia Ferrera

di 

25 agosto 2016

Piazza del Popolo Pesaro fontanaPESARO – A fine agosto, oltre alla malinconia di un’estate che si avvicina al termine, c’è il rammarico per l’andata in pensione di due straordinarie persone che, seppure in corpi diversi, hanno svolto impegni istituzionali con professionalità e passione.

Il Brigadiere dei carabinieri Massimo Belleggia, a Pesaro dal 1985, del nucleo di polizia giudiziaria presso la Procura della Repubblica. Eterno ragazzo, presente in tutte le storie della nostra città, punto di riferimento sicuro per la disponibilità ed intelligenza, che con i colleghi storici e con i più giovani ha lavorato perché la nostra città potesse avere risposte immediate innanzi i gravi episodi di criminalità. Un carabiniere nei modi e nei fatti che, da fine agosto, lascerà un lavoro amato e voluto, ma sappiamo che non lascerà la città che ha amato e che gli vuole bene.

Così anche per l’ispettore capo della polizia di Stato Salvatore Ferrera, dirigente della Digos che a fine agosto andrà in pensione. Ferrera, a Pesaro, è stato, insieme ai vecchi colleghi, l’anello di congiunzione tra la vecchia squadra politica e la nuova struttura della Digos. Attento, estremamente attento a tutto ciò che di nuovo si presentava in città e comprensivo del nuovo. Una figura differente dal vecchio cliché del poliziotto della squadra politica, una persona e un dirigente che stava tra la gente ed anticipava, comprendendo, le molteplici situazioni per evitare il peggio. Si tratta, con l’ispettore capo Ferrera, di una figura unica nel lavoro della polizia. Non facile, non usuale e, anche in momenti drammatici, ha dimostrato la forza e l’amore per il suo lavoro.

Cos’altro dire, se non che stiamo perdendo qualcosa, anche se i nuovi e quelli che tra non molto andranno in pensione continuano a garantirci.

Mauro Murgia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>