Il grande cuore dei pesaresi batte sempre più forte: ecco come aiutare i terremotati. Altri aggiornamenti

di 

26 agosto 2016

PESARO – Continuiamo ad occuparci della macchina della solidarietà partita anche da noi, in provincia di Pesaro e Urbino, per il terribile sisma che ha portato morte e devastazione fra Marche, Lazio e Umbria (rileggi qui). Bene, il grande cuore dei pesaresi batte sempre più per le popolazioni terremotate, con iniziative concrete che si susseguono l’una dopo l’altra.

SOLIDALI VILLA SAN MARTINO E TUTTE LE CONTRADE

I beni di prima necessità raccolti dalla contrada Villa San Martino

I beni di prima necessità raccolti dalla contrada Villa San Martino

A Villa San Martino ci si sta mobilitando per una raccolta di beni di prima necessità. “Ecco quello che abbiamo fatto in qualche ora e vi spieghiamo come ci muoveremo – scrive su Facebook Thomas Moneti, capo della contrada che partecipa al Palio dei Bracieri – I punti di raccolta sono diversi e tutti organizzati dai ragazzi dei diversi quartieri delle contrade: Circolo Morselli, Circolo di Loreto, Caprilino, Porto, Santa Veneranda, Candelara e tanti altri. Nei prossimi giorni passerà in stretto contatto con noi la protezione civile, verranno a ritirare tutti i beni alimentari e altri che sono stati raccolti nei vari punti di Pesaro, si porteranno al vecchio palas e tutto quello che servirà nei prossimi giorni sarà portato direttamente nei paesi colpiti con un autocarro. Domani mattina (stamattina, ndr) sarò in riunione con Vagnini della protezione civile e comunicheremo ai vari punti di raccolta quando passeranno a ritirare tutti i beni devoluti dai cittadini. Comunicheremo anche quando partiremo a consegnarli tramite comunicato da parte e per tutti i cittadini di Pesaro. NON PORTATE VESTITI CHE NON SERVONO!! Sicuramente andremo giù anche noi a consegnare il tutto e a sporcarci un po’ le mani”. Chapeau.

LA RACCOLTA DEL CIRCOLO ARCI “ARTIGIANA”

Circolo Arci Artigiana di FanoIl Circolo ARCI “Artigiana” avvia una raccolta di beni di prima necessità per aiutare e sostenere la popolazione colpita dal terremoto, in particolare quella dei centri marchigiani. Presso i locali del Circolo ARCI “Artigiana” – via Mariotti, 41, Fano – nei giorni venerdì 26 e sabato 27 agosto (orari 9-12 e 16-23) si raccoglieranno questi beni di prima necessità: ACQUA, THE’, COPERTE, SALVIETTINE UMIDIFICATE, PIATTI, POSATE, BICCHIERI E TOVAGLIOLI DI CARTA. “Tutti i materiali raccolti – si legge su Fb – saranno consegnati già questa domenica al Comitato ARCI Piceno, che provvederà alla loro distribuzione. Invitiamo quindi le cittadine e i cittadini che volessero contribuire a questa concreta azione di solidarietà a presentarsi presso il Circolo ARCI “Artigiana” negli orari indicati”.

Per ulteriori informazioni: FB Circolo Arci Artigiana Fano, al cellulare 347.6014323.

SI MOBILITA FRATELLI D’ITALIA

Fratelli d'Italia si mobilitaIl Direttivo Provinciale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale di Pesaro e Urbino comunica che nei prossimi giorni, con il coordinamento del Segretario provinciale Antonio Baldelli e dei Segretari comunali di FdI di Pesaro Nicola Baiocchi e di Fano Andrea Montalbini, sarà allestito un centro per la raccolta di alimenti, vestiario e quant’altro necessario ai terremotati di Lazio, Umbria e Marche. Al fine di non raccogliere materiale non necessario si attendono le comunicazioni ufficiali di Protezione Civile e Croce Rossa Italiana locali che indicheranno le reali necessità delle popolazioni colpite dall’evento sismico, anche al fine d’evitare sprechi e duplicazioni di beni.

“Saranno tempestivamente indicati i referenti e luoghi nella principali Città della Provincia di Pesaro e Urbino che coordineranno la raccolta”, informa Antonio Baldelli, presidente provinciale di Fratelli d’Italia.

FESTA PESARO, PARTENZA SOFT E RACCOLTA FONDI

Oggi inizia la Festa de L’Unità a Pesaro, ma senza taglio del nastro: partenza soft per rispetto delle popolazioni colpite dal terremoto. Niente palloncini e banda all’apertura come segno di vicinanza e di rispetto per le vittime del tragico evento sismico che ha interessato, tra l’altro, anche le Marche.
Raccolta Fondi Festa Pesaro

Raccolta Fondi a Festa Pesaro

“Viviamo un sentimento di dolore per la tragedia e ci stringiamo attorno alle popolazioni colpite – si legge su Fb – Il Pd nazionale ha già attivato una raccolta fondi e Festa Pesaro sarà l’occasione per diffondere e sostenere l’iniziativa di solidarietà. Anche noi vogliamo fare la nostra parte per dare una mano. Il Pd locale si attiverà con altre iniziative anche dopo la kermesse come già avvenuto nel recente passato. In occasione del terremoto dell’Emilia Romagna, infatti, il Pd provinciale insieme ai Circoli di Villa Fastiggi e Cattabrighe hanno promosso una raccolta fondi per San Felice sul Panaro. Vogliamo ripetere l’iniziativa anche per i Comuni colpiti dal sisma di questa notte nelle Marche, Umbria e Lazio”.
Info: www.festapesaro.it
#festapesaro

LA CROCE ROSSA DI PESARO MOBILITATA

Croce rossa mobilitataIl Comitato Locale di Pesaro si attiva per l’emergenza terremoto. Uomini e mezzi sono pronti a partire in attesa di indicazioni dal coordinamento nazionale e regionale di Croce Rossa Italiana.

Nel frattempo è attiva da oggi una raccolta alimentare e di generi di prima necessità.

Questi i materiali richiesti in questa prima fase:

– ALIMENTI A LUNGA CONSERVAZIONE (per il latte scadenza non inferiore a 2 mesi)

– MATERIALE PER IGIENE PERSONALE (dentifrici, shampoo, bagni schiuma, etc)

E’ possibile consegnare i materiali presso la sede di via Saffi 8, tutti i pomeriggi dal lunedì al sabato dalle ore 15 alle 19.

Per informazioni è possibile contattare la sede al numero 0721/410842 o tramite la pagina facebook del Comitato.

La Croce Rossa di Pesaro desidera esprimere un ringraziamento alle numerose persone che in queste ore si stanno rendendo disponibili per offrire il loro sostegno.

AL CODMA CENTRO DI STOCCAGGIO PIENO

“Aiuti ai TERREMOTATI – scrive su Fb Sergio Schiaroli – al Codma (sono stato ora) hanno esaurito gli spazi di stoccaggio vista la generosità fanese . Chiedono di non portare nulla ma di riprendere la prossima settimana, da lunedì . Cerchiamo di agevolare il lavoro”.

A PESARO I CENTRI DI RACCOLTA ATTIVI

PESARO – Pesaro si mobilita in aiuto delle popolazioni terremotate. Da ieri sono attivi centri di raccolta per reperire materiale da inviare nelle zone colpite dal sisma. Punto di raccordo, il vecchio palasport. Scendono in campo per la solidarietà anche le contrade del Palio dei Bracieri, e vanno a unirsi a Comune, Protezione Civile, Croce Rossa e volontari.

Da parte sua, il sindaco di Pesaro Matteo Ricci si sta raccordando con i colleghi dell’Ascolano. “Sono in contatto con i sindaci di Offida e Ascoli – spiega Ricci – e domani, come rappresentante dell’Anci, insieme a Piero Fassino, effettuerò un sopralluogo nei Comuni colpiti dal sisma, per capire come possiamo coordinare gli aiuti”.

Questa mattina intanto primo briefing in Comune tra l’assessore Enzo Belloni, Protezione civile e rappresentanti delle contrade. “Attualmente la priorità è rappresentata da prodotti alimentari e per l’igiene. La raccolta è già avviata in vari quartieri – racconta Belloni – mentre il vecchio palasport, lato viale del Partigiani, è stato individuato come punto di raccordo, con orario di apertura dalle 16 alle 19”.

Ecco i punti di raccolta già operativi:

circolo Morselli (referente: Thomas Moneti), con orario 17-24
circolo Santa Veneranda (referente: Lucia Giada), con orario 14-20
circolo porto (referente: Alberto Rossi)
circolo Loreto (referente: Michele Gaudenzi) con orario 14-24
Bar Ghiotto (referente: Francesco Piermattei), con orario 7-20
Bar Eigei Cafè (referenti: Melanie e Jade Alberoni), 6-13 e 17-23
Circolo Caprilino (referente: Luca Tornati)
Box Crossfit Fano (referente: Ignazio Pavetto)

“Tra istituzioni, Croce Rossa, Protezione civile e contrade, si è creato un bello spirito di gruppo, e questo è molto importante – continua Belloni -. Siamo convinti che i pesaresi saranno generosi, come è nel loro Dna, e riusciremo a raccogliere, tra singoli e associazioni, tante cose utili. Appena ci arriveranno le indicazioni dalla Protezione civile regionale,  inizieremo a consegnare il materiale raccolto, nelle modalità e nei tempi da loro richiesti”.

Ma non sono solo i quartieri a mobilitarsi per le zone terremotate. Anche il circolo Vis 1898 si sta dando da fare per raccogliere materiale di prima necessità. Non solo, è stato attivato anche un numero verde della Protezione civile, in collaborazione con Croce Rossa e contrade:  800 42 33 37, con orario 9.30-11 e 17.30-19.

I prodotti più urgenti sono: pasta, scatolame (legumi, pelati, carne, tonno, ecc), prodotti per l’infanzia (omogeneizzati, latte in polvere, latte a lunga conservazione), per l’igiene (shampoo, bagnoschiuma, carta igienica, spazzolini, dentifricio, assorbenti, pannolini e pannoloni per adulti, ecc), acqua, bibite, detersivi e tanto altro; cibo secco e umido per animali.

A FOSSOMBRONE RACCOLTA FONDI DEL COMITATO A DIFESA DEI DIRITTI

Il Comitato a Difesa dei Diritti in collaborazione con le Associazioni di Fossombrone organizza una raccolta fondi per i terremotati del comune di Amatrice in virtù del rapporto di conoscenza diretta e vicinanza del nostro comitato con il Sindaco Sergio Pirozzi, avendo condiviso assieme a lui e la sua comunità la battaglia per la tutela del diritto alla salute e la salvaguardia dei rispettivi Ospedali.

La raccolta ha inizio domani Venerdì 26 Agosto e terminerà Domenica 04 Settembre, i luoghi dove poter versare i contributi sono i seguenti:

1 – Banchetto presso Corso Garibaldi Sabato 27/08 dalle Ore 09:00 alle Ore 12:30

2 – Banchetto presso il mercato di Fossombrone Lunedì 29/08

3 – Da Venerdì 26/08 a Sabato 03/08 presso la sede della Cooperativa Art.32 onlus in Via Passionei 26 dalle Ore 09:00 alle Ore 12:30

4 – Da Venerdì 26/08 a Sabato 03/08 presso la sede della Proloco Fossombrone in Via Giganti 60 dalle Ore 15:30 alle Ore 18:30

E’ possibile versare il proprio contributo anche alle seguenti coordinate bancarie:

IBAN: IT 53 J 05018 02600 000000234568

BIC: CCRTIT2T84A

per eventuali informazioni, i contatti sono:

0721 716197 – info@art32onlus.it

0721 740377 – proloco.fossombrone@libero.it

comitatoadifesadeidiritti@gmail.com

L’evento è patrocinato dal comune di Fossombrone

ANCHE ASPES E FARMACIE COMUNALI A SOSTEGNO DEI TERREMOTATI

Terremoto centro Italia Aspes Farmacie comunaliFarmacie Comunali e Aspes a sostegno dei terremotati. Da domani fino a domenica 4 settembre presso le Farmacie Comunali di Pesaro si potrà partecipare all’iniziativa di solidarietà a favore delle popolazioni di Marche, Lazio e Umbria colpite dalla tragedia del terremoto. Nell’emergenza servono prodotti farmaceutici di prima necessità (bende, garze, cerotti, integratori, sciroppi per la tosse etc.) e così le farmacie comunali pesaresi hanno avviato una campagna benefica: per ognuno di questi prodotti acquistato dai cittadini in favore delle popolazioni vittime del terremoto, uno identico verrà donato anche dalle Farmacie Comunali. Le Farmacie Comunali di Pesaro hanno dato vita a questa iniziativa coerentemente alla finalità sociale che sta alla base della propria attività quotidiana. Un contributo utile per manifestare vicinanza alle popolazioni terremotate, con una campagna benefica che unisce nella solidarietà Aspes-Farmacie Comunali e cittadini.

ANCHE ANSO MOBILITATA

“L’Anso – Associazione Nazionale della Stampa Online – è presente con la propria rete e i quotidiani che vi aderiscono sui territori italiani, quindi anche in quelli colpiti dal sisma – dice il presidente Marco Giovannelli – Come professionisti dell’informazione non potevano stare con le mani in mano mentre così tanta gente, all’improvviso, e senza alcuna responsabilità, si è trovata ferita negli affetti personali più profondi, senza casa, senza viveri e senza abiti. Perciò ha sentito il dovere e ha deciso di mobilitarsi per aiutare le popolazioni terremotate del centro Italia, colpite dal sisma di mercoledì notte, 24 agosto”.

A tal proposito è stato attivato un conto corrente su cui sarà possibile per ogni lettore della stampa on line lettori offrire aiuto e testimonianza, versando qualsiasi quota.

“Il nostro impegno è tenere via via aggiornati i lettori sull’ammontare della raccolta che sarà poi affidata ai volontari dell’Anpas, l’associazione  che raggruppa le pubbliche assistenze (le Croci Bianche e Blu) e che è garanzia di serietà e impegno su tutto il territorio nazionale.  L’Anpas, a sua volta, destinerà tutti i fondi raccolti per restituire alla popolazione un centro con finalità sociali e aggregative in attesa di capire quale possa essere il suo impiego migliore: potrebbero servire ad esempio per la ricostruzione di una scuola o di un centro collettivo. Purtroppo la stagione invernale è vicina e le zone colpite sono tutte di montagna: i centri di aggregazione sono, quindi, i primi a dover ripartire”.

Come si fa a dare una mano concretamente secondo le proprie possibilità?

Versando una quota, qualsiasi, su un conto corrente attivato presso Ubi Banca il cui numero è 56566, è possibile versare con comodità utilizzando il conto online. IBAN: IT03M0542811101000000056566 intestato a BERGAMO NEWS S.R.L – AIUTO AI TERREMOTATI CENTRO ITALIA.

L’Anso (Associazione Nazionale della Stampa Online) è il primo ente italiano nato per rappresentare e tutelare gli interessi degli editori di testate giornalistiche online a carattere locale. Si tratta di quotidiani telematici locali che, sebbene caratterizzati da una propria identità data spesso dalla diversa connotazione geografica, presentano delle caratteristiche comuni come l’esclusiva pubblicazione online, l’informazione a livello locale, e molte volte anche l’aspetto verticale del portale.

Con i suoi oltre 15 milioni di lettori mensili, il circuito Anso si posiziona nella media dei grandi quotidiani e gruppi editoriali nazionali. Le testate associate all’Anso hanno, dunque, una portata di utenza comparabile a quella dei grandi siti di informazione, con il vantaggio di una presenza capillare e radicata sul territorio senza eguali.

LA PRO LOCO DI CANDELARA

La Pro Loco di Candelara vuole dare un sostegno concreto ai terremotati, e durante gli eventi in programma per sabato e domenica, raccoglierà generi di prima necessità: COSA RACCOGLIAMO: – Alimenti a lunga conservazione (cibi in scatola, pasta secca, riso, latte a lunga conservazione, biscotti, piatti, bicchieri, tovaglioli (usa e getta). – Prodotti per bambini (omogeneizzati/latte in polvere) – Prodotti per igiene personale (spazzolino, dentifricio, shampoo, bagnoschiuma, sapone, assorbenti, pannolini, salviette..). NON RACCOGLIAMO INDUMENTI, nè FARMACI nè COPERTE. Tutto ciò che verrà raccoltò sarà consegnato Lunedì pomeriggio alla Croce Rossa Italiana – Comitato Locale di Pesaro, che ringraziamo! Grazie anche a tutti per la Vostra sensiblità. #terremoto #CRIPesaro #raccoltaalimentare #prolococandelara

FMI e Corpo Forestale insieme per il terremoto

La FMI risponde subito all’appello della Protezione Civile del Corpo Forestale dello Stato per i soccorsi nelle zone colpite dal terremoto.

Il drammatico sisma che ha colpito il Centro Italia sta facendo vivere momenti di grave difficoltà agli abitanti delle zone interessate. Per questo la Federazione Motociclistica Italiana si è mossa immediatamente cercando di portare un contributo concreto.

In virtù della collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato è stata approntata una prima squadra di soccorritori che, proprio grazie alle moto da fuoristrada, potrà essere impiegata per raggiungere zone ancora isolate o difficilmente raggiungibili. Il primo ad essere stato contattato è stato il Moto Club Comunanza di Comunanza (Ascoli Piceno) che si è reso disponibile, radunando, nel giro di un’ora, i primi dieci motociclisti volontari (con Moto e Quad) che saranno a disposizione delle Autorità preposte per l’emergenza.

Dalla Prefettura di Rieti sono stati coinvolti altri Moto Club laziali che hanno fornito piena disponibilità alla Prefettura stessa e restano in attesa di disposizioni per un loro eventuale ed auspicabile impiego.

Il Presidente FMI Paolo Sesti ha dichiarato: ”In queste ore drammatiche siamo vicini alle tante famiglie colpite dal sisma. A nome della FMI tutta esprimo il cordoglio per tutte le vittime e un ringraziamento a tutti i soccorritori che in queste ore febbrili continuano eroicamente a cercare sopravvissuti. Vorremmo contribuire in modo concreto e siamo riusciti a mobilitare tanti motociclisti pronti a partire per le zone colpite. Un segnale di solidarietà e di partecipazione del quale vado particolarmente orgoglioso. Restiamo a disposizione della Prefettura e delle Autorità per un eventuale e coordinato impiego sul territorio, ma ringrazio tutti i motociclisti che hanno dato la loro disponibilità ed in particolare Toni Mori che si è prodigato fin da subito nelle operazioni di coordinamento”.

A FERMIGNANO RACCOLTA ALIMENTARE

Raccolta viveri a Fermignano

Raccolta viveri a Fermignano

Sabato 27 e domenica 28 agosto l’Amministrazione Comunale in collaborazione con la Croce Rossa Italiana APS di Fermignano, il Gruppo Comunale di Protezione Civile e la Caritas locale, hanno indetto una raccolta alimentare e di beni di prima necessità per aiutare le popolazioni terremotate.

“Ci troviamo davanti ad una tragedia che ha coinvolto i nostri corregionali e non possiamo esimerci dall’aiutarli – dice il Sindaco Emanuele Feduzi – Dopo aver fatto, con i tecnici,  sopralluoghi in tutte le strutture comunali per verificare la stabilità delle nostre strutture, ci siamo incontrati con la CRI e la Protezione Civile per fare il punto della situazione, ed abbiamo deciso, coinvolgendo anche altre associazioni di dare il via ad una gara di solidarietà per aiutare chi è stato colpito dal sisma. Il mio ringraziamento particolare va ai ragazzi della Protezione Civile e della CRI che per questa settimana  hanno dato una disponibilità di reperibilità H24 per qualsiasi emergenza si possa verificare all’interno del nostro territorio”.

A questa gara di solidarietà “ chiederò di partecipare anche ai ristoranti e mense che si trovano nel nostro territorio preparando un piatto di Matriciana e chiedendo di devolvere una piccola percentuale del ricavato in solidarietà ai nostri corregionali coinvolti nel sisma”.

La raccolta verrà svolta nei giorni di sabato 27 agosto dalle 8 alle 20 e domenica 28 agosto dalle 8 alle 13 davanti in tutti gli alimentari e supermercati aderenti e potranno essere raccolti: pasta, scatolame a lunga scadenza, prodotti per l’igiene, vestiti e coperte, cibi per bambini.

Il punto di raccolta centrale sarà la sala Bramante situata a lato della chiesa , in fronte al Dark Side e funzionerà negli orari e nei giorni della raccolta.

A GABICCE MARE VOLONTARIATO IN FESTA RACCOGLIE FONDI

L’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Gabicce Mare, in collaborazione con le Associazioni di Volontariato, invita la cittadinanza alla decima edizione di “Volontariato in Festa” che si svolgerà sabato 27 agosto, dalle ore 21 in piazza Municipio.

Un momento di incontro fra i gruppi di volontari gabiccesi, cittadini e turisti, una serata per celebrare l’importanza dello stare insieme e della cooperazione e per ribadire la loro costante presenza sul territorio. Durante l’evento saranno raccolti fondi per le popolazioni colpite dal sisma il 24 agosto.  Allieterà la serata il l’Orchestra Sartori.

Saranno presenti tutte le Associazioni del territorio, con desk informativi e durante la serata, svolgeranno informazione solidale dando tutte le indicazioni necessarie sulle loro attività.

“Una vera e propria festa dedicata alle Associazioni di Volontariato – sottolinea l’Assessore alle Politiche Sociali Sabrina Bastianelli – per ringraziarle del prezioso aiuto e supporto che svolgono nella nostra città e nel nostro territorio. Sono Associazioni interamente costituite da volontari che, con il loro servizio, fatto in modo generoso e gratuito, danno significato ad ogni ambito della vita sociale”.

ALLA CONFCOMMERCIO PUNTO DI RACCOLTA DI BENI DI PRIMA NECESSITA’

La sede della Confcommercio

La sede della Confcommercio

PESARO – Presso la Confcommercio di Pesaro, situata in strada delle Marche, 58, in collaborazione con Terziario Donna e Protezione civile di Pesaro, verrà allestito un punto di raccolta di beni di prima necessità (vestiario ed alimenti) per aiutare le popolazioni colpite dal sisma nella regione Marche e a sostegno di Umbria e Lazio.

Si inizia domani, sabato 27 agosto, dalle ore 9 fino alle 19 con orario continuato. Gli orari della prossima settimana saranno da lunedì a venerdì dalle ore 8.30 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Referenti:  Davide Ippaso e Agnese Trufelli (tel. 0721.698282, 0721.698260, 0721.689281)

Non è stata fissata alcuna scadenza per la raccolta dei beni di prima necessità, in quanto le esigenze delle famiglie colpite dal sisma – purtroppo – non si risolveranno nel breve periodo.

L’elenco fornitoci è il seguente:

URGENZA:

– Beni per igiene della persona: pannolini, pannoloni (adulti/anziani), igiene intima, spazzolini, shampoo, bagnoschiuma, salviette, sapone, carta igienica

– Abbigliamento (possibilmente nuovo, non usato): pigiami e vestaglie pesanti, giacche a vento, coperte (pulite), lenzuola (pulite), cuscini (puliti), asciugamani, vestiti pesanti, biancheria intima

– Brandine

– Colori e Giochi per bambini e quaderni

– ACQUA (grandi quantità)

– Torce/pile

– generatori corrente

– Generi alimentari, no confezioni di vetro, solo lunga scadenza (non urgenti al momento): pasta, pelati, barattoli di legumi, olio, sale, caffè, latte a lunga conservazione, zucchero, biscotti. No prodotti per bambini (tipo omogeneizzati)

L’APPELLO ALLE SCUOLE PESARESI DELL’ASSESSORE CECCARELLI

Giuliana Ceccarelli

Giuliana Ceccarelli

PESARO – “Il terremoto che ha devastato alcuni Comuni della nostra penisola, in particolare anche della nostra regione, ci ha lasciati attoniti e comprensibilmente vicini a tutti gli abitanti che stanno vivendo un dramma così straziante”. L’assessore comunale alla Crescita Giuliana Ceccarelli chiama a raccolta le scuole pesaresi di ogni ordine e grado, per dare vita a una catena di solidarietà  con l’obiettivo di portare conforto e far sentire a bambini e ragazzi la “vicinanza” della nostra città.

“Il cuore e la capacità organizzativa degli italiani, il loro senso di solidarietà, sono ben note a tutti – continua l’assessore – Subito dopo il terribile evento sismico, si è immediatamente innescata una catena umanitaria senza limiti che vede enti, associazioni, gruppi e singole persone adoperarsi per cercare di prestare aiuto e lenire il dolore degli abitanti di un intero territorio”.

Ecco quindi l’appello dell’assessore, che chiede a tutti gli istituti scolastici di raccogliere materiale didattico (quaderni, matite, penne, colori, ecc.) e giochi (almeno un gioco per ogni scuola dell’infanzia o nido d’infanzia) da inviare nelle zone terremotate. “Il tutto dovrà essere messo in contenitori, scatole di cartone o plastica. Una volta chiusi,  (con l’indicazione sulla parte superiore o laterale  del nome della scuola e di ciò che custodiscono) si potrà chiamare la segreteria dell’assessorato per far venire a ritirare da parte dei volontari, gli scatoloni a scuola. E’ noto, ovviamente, che la tempistica della scuola è diversa,  ma è altrettanto noto come il passaparola può fare molto… Il fatto che le scuole di una città si mobilitino da subito è certamente un buon segnale”.

Ci sarà tempo fino al 7 settembre per raccogliere il materiale,  in modo tale che tutti  i contenitori possano arrivare al  centro di raccolta il 10 e l’11 settembre, per poi partire alla volta dei Comuni di destinazione. Anche in questo caso il punto di raccordo sarà il vecchio palazzetto dello sport di viale dei Partigiani (a partire da lunedì 29 agosto, con orario 16-19).

“Lo sguardo disperso dei bambini e lo stupore de ragazzi che abbiamo visto in questi giorni nelle foto e nelle immagini non rendono il ‘sentire’ vero di chi vive tragedie di tale portata. Quei bambini e quei ragazzi devono poter contare sulle scuole pesaresi per iniziare, pur con le difficoltà prevedibili, il prossimo anno scolastico e sentire, da subito, che non sono soli”, conclude la Ceccarelli.

SPORT VILLAGE PROMUOVE PUNTO DI RACCOLTA IN PISCINA

E’ partita da subito la mobilitazione per aiutare i comuni e i cittadini colpiti dal terremoto che nella notte di mercoledì 24 agosto ha martoriato l’Italia centrale.

Croce Rossa, comitato locale di Pesaro, è già organizzata a livello nazionale per provvedere a destinare direttamente gli aiuti alle aree colpite dal sisma. Sport Village collabora con Croce Rossa in questa importante iniziativa mettendo a disposizione un centro di raccolta di beni di prima necessità presso la reception delle piscine comunali Osvaldo Berti – Parco della Pace di Pesaro.

Ora vengono richiesti con urgenza prodotti per igiene personale, sapone, shampoo, bagno schiuma, spazzolini da denti, dentifrici, salviette umidificate, amuchina, assorbenti, pannolini, eccetera.

“Si invitano gli amanti del nuoto e tutta la cittadinanza a collaborare per dare concreta vicinanza alle persone che hanno perso tutto. Rimaniamo costantemente aggiornati ed in contatto con il centro operativo di Croce Rossa e non appena avremo altri aggiornamenti li comunicheremo sui nostri canali di comunicazione”.

IL CONTO CORRENTE DI LEGACOOP

Legacoop Marche esprime solidarietà e vicinanza alle popolazioni e alle comunità colpite dal terremoto che ha interessato una vasta area dell’Italia centrale la notte del 24 agosto 2016 e che ha devastato anche alcuni Comuni delle Marche. “Ci uniamo al dolore di tutto il Paese inviando ai familiari delle vittime il nostro cordoglio e augurando ai feriti una pronta guarigione – scrive in una lettera, inviata alle cooperative, il presidente di Legacoop Marche, Gianfranco Alleruzzo -, al fine di far sentire concretamente la vicinanza del mondo cooperativo a questi territori, ai suoi cittadini e alle imprese cooperative, Legacoop lancia una sottoscrizione nazionale fra le cooperative aderenti e i loro soci. I contributi saranno utilizzati per progetti di aiuto alle popolazioni e alle strutture delle imprese cooperative che avessero subito danni in conseguenza del disastroso evento. Una puntuale e pubblica rendicontazione informerà i sottoscrittori e l’opinione pubblica delle risorse ricevute e di come sono state finalizzate”.

Il versamento può essere effettuato attraverso bonifico nel conto corrente bancario aperto presso Unipol Banca intestato a: Lega Nazionale Coop e Mutue dedicato a: sisma Italia centrale del 24/08/2016 Codice IBAN: IT17 N031 2703 2000 0000 0011 000

“Cogliamo l’occasione per ringraziare i tanti dirigenti di Legacoop e i cooperatori che da tutta Italia non hanno mancato di esprimerci la loro solidarietà – aggiunge Alleruzzo -, invitiamo i presidenti delle cooperative a dare la massima diffusione del presente comunicato anche ai propri soci e ad impegnarsi fattivamente per offrire una risposta concreta ai cittadini e alle imprese cooperative del territorio colpito”.

L’INIZIATIVA DEL PESCEAZZURRO

Essere solidali è parte del Pesceazzurro, la catena di ristoranti self-service della cooperativa di pescatori Coomarpesca, che lancia la campagna a favore delle popolazioni del  Centro  Italia, colpite dal terremoto del 24 agosto. Per ogni “Menù del cuore” che sarà consumato in uno dei cinque ristoranti della catena, Senigallia (An), Fano (Pu), Cattolica (Rn), Rimini, Milano Marittima (Ra), saranno donati 5 centesimi. La somma complessiva sarà consegnata ad una delle amministrazioni del territorio per essere utilizzata in iniziative a favore delle persone che stanno subendo le conseguenze del sisma. La campagna di solidarietà si svolgerà dal 1 al 30 settembre. Il Pesceazzurro, nel 2012, realizzò una simile iniziativa a favore dei terremotati dell’Emilia Romagna. Vennero allora raccolti 3.500 euro che furono consegnati agli amministratori locali.

“Siamo tutti rimasti profondamente colpiti da quanto successo – dice Marco Pezzolesi, amministratore unico del Pesceazzurro – ci siamo subito chiesti che cosa fare per provare ad essere vicini a queste persone. E’ stato automatico pensare di ripetere la bella esperienza di solidarietà che portammo avanti quando purtroppo il terremoto colpì l’Emilia Romagna. I nostri clienti, anche in quell’occasione e siamo sicuri anche con questa iniziativa, dimostrarono un grande apprezzamento e calore verso le persone coinvolte. Un’affezione che abbiamo potuto trasmettere di persona a Finale Emilia quando, in un pranzo che abbiamo organizzato con la Protezione civile nella tendopoli, abbiamo consegnato la cifra che avevamo raccolto”.

Pezzolesi aggiunge che “si potrebbe pensare che questa del Pesceazzurro è una piccola azione, un piccolo gesto di vicinanza. Ma siamo sempre stati convinti che ognuno, per quel che può fare, ha il dovere di essere solidale, di aiutare chi in quel momento ha più bisogno. Sempre e comunque”. Pesceazzurro è da anni in prima linea sul fronte della solidarietà con Telethon. Per ogni pasto consumato nei cinque ristoranti viene donato un centesimo a favore della Onlus. Un’iniziativa che, dal 2006, ha permesso di raccogliere 30 mila euro per le attività di Telethon.

LA FMI CHIEDE UN COORDINAMENTO

Terremoto Centro Italia: appello della FMI
26/08/2016
La Federazione Motociclistica Italiana, nel ringraziare i tantissimi Moto Club, tesserati ed appassionati che hanno risposto all’appello della FMI per portare soccorso nelle zone colpite dal drammatico sisma, sottolinea che è categorico un coordinamento per rendere efficace l’azione di aiuto.
Mentre le prime squadre di volontari motociclisti sono già operative sul territorio, invitiamo tutti gli altri motociclisti a rivolgersi alla FMI per un’azione coordinata.

In caso contrario o con iniziative personali, si rischia di creare maggiori problemi logistici alla Protezione Civile che al momento ha altre e ben più gravi priorità.

Ogni motociclista che volesse offrire la propria disponibilità ad aiutare deve quindi rivolgersi al proprio Moto Club e a questi contatti:

Tony Mori: tonymori@federmoto.it
Politiche istituzionali FMI: politiche.istituzionali@federmoto.it

Inutile sottolineare che, purtroppo, i soccorsi dureranno ancora a lungo e che le squadre avranno necessità di essere alternate; motivi per i quali ci sarà bisogno di supporto non solo adesso, ma anche nei giorni successivi.

L’AMATRICIANA SOLIDALE DELLA MENSA PESARO

Amatriciana solidale della Mensa PesaroUn delizioso piatto di pasta all’Amatriciana è lo strumento scelto da Mensa Pesaro – il ristoro di proprietà dell’Arcidiocesi di Pesaro al primo piano di via del Teatro 26 (dietro al Teatro Rossini) – per tendere la mano ai terremotati di Amatrice, Accumoli e Arquata in queste delicate ore di conta dei danni e ricerca dei superstiti. Da lunedì 29 agosto la direzione ha scelto di mettere in tavola un classico piatto all’Amatriciana al prezzo di 4.20 euro, uno in più del listino, chiedendo quindi al cliente di aggiungere un euro, mentre un altro euro lo metterà la mensa stessa, per un totale di due euro donati ai terremotati per ogni piatto servito. I fondi raccolti verranno rendicontati sulla pagina Facebook “Mensa Pesaro” e confluiranno nella raccolta che la Conferenza Episcopale Italiana ha indetto in tutte le chiese per domenica 18 settembre. Un gesto piccolo ma concreto che sottolinea, ancora una volta, la vocazione solidale di Mensa Pesaro, realtà sorta all’alba del secondo Dopoguerra e composta da un ristoro al primo piano, caratterizzato da cucina tipica pesarese e prezzi modici, e la Mensa Caritas a piano terra, alla quale si accede con ingresso riservato a quanti hanno ritirato il buono pasto al Centro d’Ascolto di via Passeri o presso i Servizi Sociali del Comune di Pesaro. La Mensa Pesaro è aperta dal lunedì al sabato per dodici mesi all’anno: il Ristoro dalle 12 alle 14 e la Mensa Caritas dalle 12 alle 13.15.

Per approfondimenti contattare il direttore di Mensa Pesaro, Giampiero Bellucci, al 348.7916078.

L’ORDINE DEGLI PSICOLOGI MARCHE PER LE POPOLAZIONI COLPITE

Terremoto, l’Ordine degli Psicologi delle Marche al fianco di operatori e popolazione colpita dal sisma

“L’Ordine degli Psicologi della Marche è al fianco della popolazione, degli operatori e di tutte le comunità colpite dal terremoto che ha sconvolto l’Italia centrale e sta collaborando con le associazioni di psicologia d’emergenza presenti sul posto, con la Protezione Civile e con gli Ordini delle regioni limitrofe”. A sottolinearlo è il presidente Luca Pierucci, che di ritorno da un sopralluogo nelle zone colpite, in particolare ad Arquata del Tronto, aggiunge. “Stiamo collaborando con i tanti colleghi che, fin dalle prime ore dalla tragedia, sono voluti partire per i territori colpiti dal terremoto ed offrire all’interno dei vari presidi allestiti sul posto, un intervento psicologico di altissima professionalità sia alla cittadinanza ma anche agli operatori, soccorritori e volontari. In contesti come questo infatti – prosegue il presidente Pierucci – il sostegno psicologico diviene determinante ed è necessario intervenire tempestivamente al fine di prevenire o gestire quei disturbi psicologici che possono presentarsi in seguito ad un evento così traumatico”. Il presidente dell’Ordine degli Psicologi delle Marche conclude: “Siamo davvero vicini a tutta la popolazione colpita – spiega Luca Pierucci – e desidero esprimere anche grande riconoscenza verso i tantissimi colleghi psicologi sempre pronti a partire in caso di emergenze come queste, dimostrando grande impegno e professionalità”.

LA CAMERA DI COMMERCIO TENDE LA MANO AD ASCOLI

Monitoraggio delle imprese colpite dal sisma per intervenire subito dopo e concretamente alla loro rinascita economica nelle forme e nei modi da valutare in collaborazione con la Regione Marche e con il territorio e le amministrazioni locali.

Lo ha deciso la Camera di Commercio di Pesaro e Urbino che ha invitato il presidente camerale di Ascoli Gino Sabatini alla riunione straordinaria della giunta di Corso XI Settembre subito dopo il dramma che ha colpito il centro Italia. Un incontro espressione di profonda solidarietà,  concretizzata dalla necessità di  far fronte comune al dopo-emergenza del terremoto, sostenendo la  ripresa di tante attività artigiane e commerciali rase al suolo, molte delle quali alle prese con impegni economici nei confronti di banche e dipendenti.

Unanime l’apprezzamento per la “straordinaria macchina della protezione civile” messa in atto subito dopo le tremende scosse che hanno colpito gli storici borghi Arquata del Tronto, Accumoli e Amatrice delle province di Ascoli e Rieti. La risposta all’emergenza è stata immediata, così la corsa alla solidarietà, ma va affrontata anche l’esigenza del domani. Il presidente ascolano Sabatini, che è anche responsabile regionale della Cna e che è stato tra i primi ad accorrere tra le rovine,  ha raccontato con tono accorato il silenzio di morte che aveva invaso il territorio subito dopo le prime scosse e che aveva assunto l’immagine delle fredde bare di zinco. “E’ dura – ha detto contenendo a stento un momento di commozione –  Io sono un combattivo per carattere. Mi reputo capace di gestire momenti di difficoltà, ma  è stato durissimo vedere quelle macerie e quei morti”. Ma ora tutti d’accordo, Camere di commercio di Ascoli e Pesaro: dopo il tempo del dolore e dello sconcerto per le vittime, emerge l’esigenza di aiutare i superstiti. Il futuro è problematico ma la mano è tesa.

Cosa serve? Va pensata da subito la ricostruzione, va sostenuta la ripresa delle attività artigianali, commerciali e agricole. “La Camera di commercio – ha dichiarato il presidente pesarese Alberto Drudi – è a fianco delle imprese. E oltre ad esprimere solidarietà a chi ha perso tutto, familiari, casa e lavoro, Pesaro vuole farsi promotore accanto ad Ascoli  di interventi per favorire la rinascita delle imprese. E intende farlo, nel settore di nostra competenza, in sintonia con il territorio, i sindaci e la Regione, collaborando nella progettazione finalizzata alla ripresa delle attività economiche. Va concretizzata anche la nostra proposta sulla possibilità di intervenire nei casi di sovraindebitamento”. Lo stesso presidente ascolano Sabatini ha sottolineato l’importanza di un accordo con il territorio, in particolare con i sindaci e la Regione Marche.

Tags: , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>