“Non sono un mostro, la ciclista di Marotta ha attraversato senza guardare”

di 

26 agosto 2016

Una veduta di Marotta

Una veduta di Marotta

MAROTTA – Volevo precisare che la signora marottese di di 81 anni non è stata travolta sulle strisce”. Così inizia una mail arrivata stamane, alle 7.31, alla nostra redazione, scritta dalla ragazza che – suo malgrado – ha colpito con la sua auto un’anziana ciclista ieri mattina (rileggi qui).

“La signora dalla pista ciclabile senza né guardare e senza scendere dalla bicicletta ha attraversato la strada – continua – Cerchiamo di esser più chiari. A me dispiace da morire, mi sento in colpa, ma non è tutta colpa mia perché io ero di seconda e sicuramente a salvare la signora è stato questo”.

E poi ancora: “I ciclisti o le persone che vanno in sella di una bici devono capire che stanno guidando un mezzo e che quindi le norme stradali vanno rispettate. Io sono stata accanto alla signora Muzi tutto il tempo, le accarezzavo il viso e ci parlavo. Piangendo a dirotto perché sono una mamma, una figlia, una sorella, una moglie, un essere umano. Ci tenevo a precisare di non essere un mostro come tante persone lo sono state in passato”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>