Penelope Landini è Miss Romagna 2016 davanti a Patrizia Merigliani: le FOTO

di 

26 agosto 2016

CORIANO (Rimini) – Grande successo di pubblico ha riscosso la finalissima regionale di Miss Italia che per la prima volta si è tenuta a Coriano di Rimini, giovedì sera in piazza Don Minzoni, grazie al patrocinio dell’amministrazione comunale con in primis la sindaco Domenica Spinelli, la collaborazione della Pro Loco e di alcuni imprenditori, in particolare il Bar Potito’s di Cerasolo e la pasticceria Gironi che hanno offerto l’aperitivo alle miss, ed il centro medico Athena, che è intervenuto anche con un importante valore aggiunto, quello del dottor Sergio Tiboni, psicologo che ha tracciato un profilo delle 28 miss in gara.

Ma la ciliegina sulla torta è stata la presenza della patron di Miss Italia Patrizia Mirigliani, in una serata che, oltre alla bellezza indiscussa delle 28 candidate, ha toccato un tema importante, quello della violenza sulle donne, che sta molto a cuore alla signora Mirigliani.

Prima dell’inizio della serata il sindaco Spinelli, il vicesindaco Gianluca Ugolini ed altri rappresentanti dell’amministrazione comunale hanno fatto visitare a Patrizia Mirigliani il Museo del Sic, che è rimasto aperto tutta la serata.

C’è stato l’intervento dell’avvocato Barbieri dello sportello anti stalking del Codacons, la presentazione del libro “Scriviamo un altra storia” che raccoglie testimonianze di volti noti e racconti di giovani scrittori, e fa parte del progetto legato al premio Letterario “Donne: stop alla violenza”, creato da Mara Zuccarelli.

Si sono trovate subito d’accordo Patrizia Mirigliani e Mimma Spinelli, sindaco di Coriano, creando anche una fascia apposita “Coriano: no alla violenza alle donne” e i loro interventi sul palco per parlare di questo importante tema sono stati molto apprezzati. E naturalmente anche la solidarietà nei confronti dei nostri connazionali duramente colpiti dal terremoto, con lo stand Avis dove si stavano raccogliendo fondi ed aiuti per poi decidere a che paese coinvolto dal terremoto, consegnare, da parte del sindaco, le somme raccolte, grazie anche alla folta presenza di pubblico in occasione della serata di Miss Italia, evento che l’organizzazione e l’amministrazione hanno deciso di portare avanti, per rispetto delle candidate che da mesi partecipano al concorso, in vista delle prefinali di Jesolo che prenderanno il via il 29 agosto, e delle altre tappe in programma in questi giorni, ma sempre con il pensiero ed il cuore accanto alle popolazioni così duramente colpite.

La serata, organizzata da Marco Pellegrini dell’associazione Gym Events, esclusivista regionale del concorso Miss Italia per l’Emilia Romagna, impeccabilmente condotta da Antonio Borrelli, ha avuto come protagoniste 28 miss provenienti da tutta la regione, con le splendide coreografie di Giuseppe De Medici ed il coordinamento di Loredana Merlini. Le candidate si sono proposte in 3 uscite, con l’abito lungo istituzionale, con splendidi abiti scelti dal loro guardaroba e con il body per la votazione della giuria. Piacevoli intermezzi musicali con la band Audio 3, e molto suggestivo il momento dedicato al defilè di abiti da sposa, con le 6 miss più votate dalla giuria.

Le miss sono state rese ancora più belle dal lavoro delle hair stylist del salone Athena di Alessandra Panariello e dall’equipe di V-Hair di Valentina Solito, mentre il trucco è stato curato dalle make up artist Silvia Zaghini e Simonetta Ranucci.

Presenti anche Gabriella Montinaro, consigliere del Comune di Montescudo/Montecolombo, ed Elena Malpassi, assessore ai Servizi sociali del Comune di Misano, assieme all’assessore Fabio Fabbri del Comune di Coriano.

La nuova miss Romagna si chiama Penelope Landini, ha 26 anni, viene da Imola ed è mamma di Diego di 4 anni, lavora come modella, fa parte di una compagnia teatrale ed ama il teatro. Era già stata eletta miss Equilibra Emilia Romagna, nei giorni scorsi, titolo che dovrà cedere.

Al secondo posto con la fascia di miss Rocchetta, Giadira Mohamed Ismail, 19enne di Molinella (Bologna), studentessa con la passione per le sfilate, mentre ad Elis Mati, 23enne di Riccione, è stata assegnata la fascia di miss Coriano: no alla violenza alle donne. Alle prime 3 sono stati consegnati i buoni sconto Alpitour da parte di Monica Frisoni dell’agenzia viaggi “In Transit” di Rimini.

Le altre fasce se le sono aggiudicate la reggiana Sara Cavazzoni di 19 anni, eletta miss Tricologica, miss Interflora è stata vinta dalla 26enne Ilaria Lombardi di Forlì, mentre Miss Dermal Institute è andata a Martina Gravina 18enne di Bologna.

LE FOTO DI AMATO BALLANTE

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tags: , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>