Volley, la stagione dei Balusch inizia dal ristorante di Valentino

di 

26 agosto 2016

La cena dei Balusch al ristorante di Valentino Rossi

La cena dei Balusch al ristorante di Valentino Rossi

I tifosi sognano di seguire una myCicero Volley Pesaro da… pole position

PESARO – Se la myCicero Volley Pesaro non nasconde di sognare una stagione in pole position, i tifosi si sintonizzano subito sui desideri di società, staff tecnico e squadra e la prima cena della nuova stagione è organizzata “Da Rossi”, il ristorante che il campione di motociclismo ha aperto da tempo a Tavullia.

Una scelta perfetta, in un ambiente davvero molto bello, sia all’interno, dove hanno cenato i Balusch, sia nel giardino, invaso da una moltitudine di clienti che esibivano, a ogni tavolo, almeno una maglia con il numero 46.

Tra un ricordo della stagione precedente e uno sguardo alle nuove magliette che indosserà la tifoseria, ovviamente progettate dalla passione di un signor grafico qual è Mauro Filippini, non sono mancati i brindisi, anche se si è sentita l’assenza delle voci possenti di Simone detto Luppolo e Gianfranco il Colibrì.

La tifoseria è già carica, chi segue gli allenamenti racconta che la coppia Barbara Rossi – Matteo Bertini ha visto giusto anche questa volta, portando a Pesaro ragazze in gamba (e non solo perché c’è Nicole), che, unite al trio delle meraviglie (Di Iulio, Ghilardi, Mastrodicasa) che ha contribuito all’esaltante cammino vissuto la scorsa stagione, stanno formando un gruppo niente male.

In attesa dell’arrivo di Alice Pamio ed Eleni Kiosi, con quest’ultima che – se la sua Grecia farà i miracoli nelle qualificazioni europee – potrebbe raggiungere le compagne addirittura dopo il 10 ottobre, le altre dieci lavorano e sudano, sudano e lavorano e i tifosi sempre presenti al PalaSnoopy ne cantano le gesta.

E se arrivasse, anzi tornasse, il grande Otello Pedini?

Chi era presente ieri ha raccontato anche una possibile novità, anzi un ritorno che sarebbe graditissimo. Ad osservare l’allenamento, non solo per salutare Nicole Gamba, che era il secondo libero della Liu Jo Modena, c’era Otello Pedini, già team manager della Scavolini degli scudetti, poi a Modena, dove è stato apprezzato e rimpianto dai tifosi. Non potrebbe essere altrimenti vista la caratura del gabiccese, che magari si diverte a postare in Facebook i suoi tuffi simil Cagnotto, ma ha una grande passione: la pallavolo. Che Otello si accinga a ritornare alla base di partenza? Diciamo subito che i tifosi con i quali abbiamo parlato hanno espresso – più che il gradimento – una speranza. Vedremo.

Intanto vi raccontiamo il pensiero dei Balusch sulla nuova myCicero Volley Pesaro, e ovviamente iniziamo dalla presidente Giada Biagioli, con la quale ci scusiamo ancora per averla chiamata Laura in un precedente articolo.

Dunque, presidente Giada, ci racconti il suo pensiero sulle nuove colibrì.

Come tutto l’ambiente, sono molto positiva. Mi sembra che sia stata allestita una signora squadra, equilibrata in tutti i reparti. Come sempre, sarà il campo a dare le risposte più vere, però i presupposti per fare bene ci sono tutti. Molto interessante il giusto mix tra gioventù ed esperienza. Da quello che ho potuto vedere dagli allenamenti, mi sembra che tutte le ragazze siano cariche al punto giusto, molto motivate e sempre sorridenti. Quest’ultimo è un aspetto che ritengo importante, perché i primi giorni di preparazione sono fondamentali per creare il gruppo, anche se non è ancora completo per le due assenze, e il giusto clima”.

Stefano Albertoni: “Sicuramente una buona squadra. Mi sembrano ragazze in gamba, tutte. Chi dovrebbe fare parte del sestetto e chi le dovrebbe avvicendare, dal secondo libero alla seconda palleggiatrice, ha grandi qualità. Viste in allenamento, anche se non hanno incominciato a saltare, mi sembrano giocatrici davvero brave. Ho notato una grinta incredibile e tanta voglia di lavorare. Un buon segno. E c’è grande attesa per vedere all’opera sia Kiosi sia Pamio, che occuperanno il ruolo di opposto”.

Enrico Del Curto, grandissimo appassionato fanese, non ha ancora visto gli allenamenti, ma ha una convinzione: cosa si aspetta dalla nuova stagione? “La promozione in serie A1”.

Nello Bomprezzi è un grandissimo appassionato che arriva da Senigallia e non perde un appuntamento con i Balusch e ovviamente le partite delle colibrì: “Spero che la nuova squadra ci faccia divertire e ottenga buoni risultati. Non ho visto gli allenamenti, ma sono molto ottimista”.

Carlo Giorgiani è – con Mino Calbini – il più assiduo frequentatore degli allenamenti. Le ragazze stravedono per lui, sempre molto gentile e disponibile: “Mi sembra una bella squadra, formata da ragazze con il giusto carattere. Ho notato che sono giovani di grande professionalità, accompagnata da una grandissima grinta. In seno al nuovo gruppo regna un’atmosfera molto positiva e tutte sono animate da tanta voglia di fare bene, di ascoltare i concetti che Matteo Bertini spiega con straordinaria passione. Se le ragazze avranno lo stesso culto del lavoro che ha l’allenatore, i risultati non mancheranno, perché tutte, a incominciare dalle più giovani, hanno qualità straordinarie. Credo di non avere visto, nel recente passato, una squadra così forte”.

Mino Calbini: “Mi sembra una bella squadra, completa in tutti i reparti, con le cosiddette riserve all’altezza delle titolari”.

Marzia Mattutini: “Non ho seguito tutti gli allenamenti, ma ciò che ho visto il primo giorno è stato fantastico. Non si conoscevano ancora bene, ma lavoravano insieme sorridendo, evidenziando tanta voglia di fare gruppo, di aiutarsi reciprocamente fin dal primo momento. Con un gruppo così, crediamo ancora di più nelle possibilità della nuova squadra”.

Filippo Masini: “Penso molto positivo. Ho visto le ragazza grintose, motivate, con tanta voglia di fare bene. Si vede che vorrebbero saltare, anche se questa fase di preparazione non glielo consente. Non conosco Pamio, neppure Kiosi, però il primo impatto con le altre è stato molto soddisfacente”.

Giuliano Morotti: “Speriamo sia una squadra all’altezza. La giudicheremo dopo le prime partite. Intanto ho seguito i primi allenamenti e mi sono sembrate ragazze volonterose e brave”. Patrizia Grazioli condivide il pensiero di Giuliano: moglie e marito sono grandi appassionati di volley, della myCicero Volley Pesaro. “Mi pare di avere notato che in seno al nuovo gruppo ci sia già una buona armonia. E quando c’è questa e le qualità individuali non mancano, si può stare sicuri che arriveranno i risultati”.

Patrizia Pozzoli: “Non ho visto tutte le ragazze, ma quelle che ho visto mi sono piaciute tanto. Penso sia una bella squadra, composta da giocatrici che mi sembrano molto motivate. Mi auguro restino sempre unite durante la lunga stagione”.

Leo Giulianelli, dirigente e tifoso: “Mancano ancora Alice ed Eleni, le altre le ho viste bene. A livello di singole, sono molto competitive, ma – non lo dico da oggi – la squadra vincente si vede in campo. Come persone, mi sembrano eccellenti. Prendo come esempio Alice Santini: una gran donna che in campo diventa una trascinatrice; vedrete che farà la differenza. Ho visto giocare anche Degradi, tanta qualità e cattiveria agonistica. Ovviamente conosco Rossella Olivotto, che ha giocato con noi in passato. Allora era molto giovane. Oggi ha cambiato modo di giocare e ha una bella presenza in campo”.

Andrea Masini: “Molte giocatrici nuove rispetto alla squadra dello scorso campionato. Conosco bene Santini e Olivotto e da loro mi aspetto buone cose. Per il resto, non mi permetto di esprimere un giudizio, ma sono una persona positiva e mi auguro che alla fine della stagione le somme che tireremo saranno positive”.

Fiorino Mengacci: “Una squadra bellissima”.

Bertino Serafini: “Non ho visto ancora gli allenamenti, quindi non conosco la nuova squadra, a cui auguro ogni bene… E forza Isabella… Di Iulio!”.

Ultimo, non per importanza, anzi, Mauro Filippini, “nostro signore della grafica”: “Mi sembrano ragazze simpatiche e brave. Del passato sono rimaste tre, e sono fra quelle che mi piacevano di più. Quindi, sono lieto siano ancora con noi. Vorrei salutare Alessia Arciprete, che è andata al Club Italia e giocherà in serie A1: un successo per una ragazza che non ha ancora compiuto 19 anni; le auguro ogni bene. Sono arrivate ragazze molto interessanti. Siamo in attesa delle prime amichevoli, ma le aspettative sono alte, l’entusiasmo è grande. Ed è bello che fra i “rimasti” ci sia lo sponsor, sicuramente fra i più entusiasti. Come tifosi, abbiamo deciso di mettere nelle nostre maglie il suo marchio, ovviamente se ci concederà il permesso. Si sappia, però, che mai finora abbiamo utilizzato i marchi dello sponsor per le nostre iniziative. E’ vero, però, che Giorgio Fanesi ha un entusiasmo contagioso…”. I famosi baffi con i Balusch.

E sulle maglie della myCicero questi i numeri scelti dalla ragazze:

1 Mastrodicasa Federica (Centrale)
2 Degradi Alice (Schiacciatrice)
3 Olivotto Rossella (Centrale)
4 Ghilardi Alessia (Libero)
5 Gamba Nicole (Libero)
6 Kiosi Eleni (Opposto)
7 Di Iulio Isabella (Palleggiatrice)
8 Bussoli Silvia (Schiacciatrice)
9 Santini Alice (Schiacciatrice)
10 Pamio Alice (Opposto-Schiacciatrice)
11 Rimoldi Rebecca (Palleggiatrice)
13 Tonello Viola (Centrale)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>