“Non basta ricostruire le case crollate, serve di più”. Ecco il conto solidale

di 

27 agosto 2016

Terremoto (foto dei Vigili del fuoco)

Terremoto (foto dei Vigili del fuoco)

Piero Celani*

ASCOLI PICENO – Credo che il problema più grande, insieme a quello della ricostruzione delle case crollate, sarà quello di aiutare concretamente queste comunità a ricostruire il loro tessuto sociale, fatto di relazioni, di rapporti quotidiani, e di una vita, per quanto sarà possibile, “normale”.

Ed allora, il nostro compito sarà quello di non lasciarli soli quando tra qualche mese si spegneranno i riflettori dei media. Dovremo continuare ad essere in quei luoghi, dovremo essere quotidianamente con chi sarà costretto a vivere ancora in tenda, dovremo frequentare quei ristoranti ed in genere tutte quelle attività economiche e commerciali che sono rimaste e le altre che si spera ripartiranno presto dopo il disastro del sisma, così come , magari la domenica dovremo andare a messa in quelle chiese che ancora risultano agibili. Ed ancora, dovremo impegnarci a scegliere quale meta per le nostre passeggiate di fine settimana, proprio quei territori feriti dal terremoto, magari organizzando visite all’interno dei due splendidi parchi nazionali, utilizzando le strutture, che grazie a Dio, sono rimaste tutte integre. Solo così riusciremo a trasmettere fiducia ed entusiasmo a chi è rimasto dopo questa immane tragedia, decidendo di continuare a vivere e lavorare in quei luoghi. Solo così li aiuteremo a ricostruire quel tessuto di relazioni sociali, senza il quale, per continuare a “vivere” non basterà solo ricostruire le loro abitazioni. Questa dovrà essere la nostra vera solidarietà, oltre quella di impegnarci, ciascuno secondo le proprie possibilità, ad elargire un contributo in denaro ai comuni, in modo di aiutarli a ricostruire fin da subito le strutture pubbliche necessarie alle loro comunità’, in primis le scuole.

Ecco il Conto corrente UFFICIALE dove poter effettuare versamenti
IBAN : IT 33W03069 69370 100000000 246
Intestato a Comune di Arquata del Tronto
Causale “solidarietà sisma”

*Consigliere regionale Forza Italia, già presidente della Provincia di Ascoli Piceno

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>