Vuelle: l’arrivo momentaneo di Nemanja Bezbradica conferma il cambio di rotta

di 

27 agosto 2016

Nemanja Bezbradica

Nemanja Bezbradica

PESARO – Non si può proprio parlare di un nuovo arrivo perché, a meno di clamorosi colpi di scena, difficilmente ad ottobre lo vedremo indossare la canotta della Vuelle, ma in casa Consultinvest si è aggregato fino alla fine del mese di settembre il cestista croato Nemanja Bezbradica (rileggi qua). Lungo di 208 centimetri, l’anno scorso è stato lo straniero di coppa dell’Openjob Metis Varese, perché i lombardi, avendo finito i visti a propria disposizione, lo avevano potuto schierare solo in Fiba Europe Cup, dove erano arrivati fino alla finale.

La scelta di allungare il roster per i prossimi trenta giorni è una scelta saggia, dovendo sopperire all’assenza fino al 20 settembre di Jarrod Jones – impegnato con la nazionale ungherese per le qualificazioni ad Eurobasket 2017 – e Landry Nnoko, aveva bisogno di uno sparring partner all’altezza della situazione, per non rischiare di essere marcato nei cinque contro cinque, da compagni inferiori a lui in fisicità ed elevazione, come Gazzotti e Zavackas.

Bezbradica infatti è un giocatore possente, magari non proprio mobilissimo, ma in grado di dare una bella mano in questa fase della preparazione, soprattutto nelle amichevoli, dove gli inevitabili problemi di falli di Nnoko, avrebbero messo coach Bucchi nella difficile posizione di non avere altri centri puri a propria disposizione. Con l’arrivo del lungo croato invece, la Consultinvest ha la possibilità di variare i propri quintetti, senza snaturare Zavackas e Jasaitis dai loro ruoli naturali.

Come tutti i giocatori di scuola slava, anche Bezbradica non è il classico lungo d’area, essendo dotato di una discreta mano anche da tre punti e difficilmente lo vedremo destreggiarsi spalle a canestro, ma sa rendersi utile in diverse fasi del gioco, dai blocchi ai rimbalzi e ama battere l’avversario diretto dal palleggio, con un meccanismo magari macchinoso, ma sovente efficace.

Ci sentiamo di affermare che Bezbradica non dovrebbe insidiare il posto di Jones e Nnoko, che riteniamo tecnicamente e fisicamente superiori al centro croato, ma il suo arrivo è un’ulteriore conferma del cambio di mentalità in atto in casa Vuelle rispetto al recente passato, piccoli segnali magari, ma sintomo che quest’anno non si vuol lasciare nulla d’intentato e che, magari, se convincerà coach Bucchi, Bezbradica potrebbe rimanere a disposizione della Vuelle anche per l’inizio del campionato, come una sorta di polizza d’assicurazione in caso di infortuni.

Tags: , , , , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>