Alice Pamio non è timida: 13 punti della neo pesarese nel successo dell’Italia Under 19 sulla Serbia

di 

28 agosto 2016

Alice Pamio (foto Cev)

Alice Pamio (foto Cev)

Una cosa è certa: Alice Pamio non è timida. Lo ha dimostrato attaccando ben 39 palloni. La diciottenne arrivata da poche settimane alla corte della myCicero Volley Pesaro ha fatto l’esordio, stasera, nel campionato europeo Under 19, dando una buona mano all’Italia allenata da Luca Cristofani che ha affrontato e superato la Serbia nel debutto continentale.

Già, la Serbia la cui nazionale maggiore ha conquistato la medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Rio, superata solo dalla Cina. Una Nazionale, quella serba, che da sempre è la terra promessa per tanti giovani talenti. Contro una squadra così accreditata, l’Italia ha vinto e convinto per buona parte della partita, accusando solo alcuni passaggi a vuoto. Uno è costato il secondo set, perché le azzurrine, che conducevano prima 5-8, poi 20-21, si sono bloccate nel momento più importante, subendo un 5-1 che ha portato le serbe in parità nel conto set. Le ragazze di Cristofani hanno messo le cose a posto nel terzo parziale, volando sul più 10 (9-19). Dopo avere subito una piccola rimonta delle balcaniche (12-19), l’Italia si è sbloccata e ha chiuso facilmente.

Secondo passaggio a vuoto nel quarto set, quando la Serbia ha guadagnato 3 lunghezze (11-8). Reazione immediata e sorpasso (13-14), fino al 17-20. Poi ancora un passaggio a vuoto che ha concesso la parità a 20, ma una super difesa ha tolto ogni dubbio su chi fosse la più forte: 21-25 e 1-3 finale.

Così, in attesa di vederla all’opera in maglia myCicero Volley Pesaro, possiamo conoscere meglio Alice con la maglia azzurra. I campionati europei di categoria, iniziati oggi (sabato) in Slovacchia e Ungheria, si concluderanno il 4 settembre.

L’Italia è inserita nel girone 2 che si disputa a Györ, in Ungheria, con la squadra di casa, Bielorussia, Russia, Germania e Serbia.

Il risultato finale del primo impegno: Serbia-Italia 1-3 (22-25; 25-22; 14-25; 21-25) in 109 minuti.

Il tabellino:

Serbia: Lazović 12, Jakšić 2, Tijana Milojevć (L), Ljubica Milojevć 7, Kočić 2, Sekulić 1, Radmilović, Veselinovć 1, Bukilić 13, Sorak ne, Asonja 1, Mirosavliević. All. Marijana Boričić.

Italia: Boldini, Morello 1, Bartesaghi 2, Lubian 10, Zannoni (L), Provaroni 1, Pamio 13 (10/39; 3 muri), Mancini 4, Mazzaro ne, Melli 12, Nwakalor ne, Pietrini 14. Per la cronaca, Elena Pietrini, anche lei del Volleyrò Casal de’ Pazzi come Mancini, Melli, Nwakalor, Pamio e Provaroni, ha 16 anni.

Negli altri incontri: Bielorussia – Russia 0-3 (9-25; 16-25; 18-25 in 64 minuti); migliori realizzatrici: per la Bielorussia Hanna Hryshkevich 11; per la Russia Anna Lotikova 17, Ungheria-Germania 1-3 (21-25; 23-25; 25-21; 18-25) in 111 minuti. Migliori realizzatrici, per l’Ungheria Annett Nemeth 14; per la Germania Hanna Orthmann 20. Nel secondo set, le magiare hanno recuperato dal 19-24, giocando per il pari, ma hanno fallito la più facile delle pipe.

La classifica: Russia, Italia e Germania 3, Ungheria, Serbia e Bielorussia 0.

Domenica sono in programma Germania-Russia (ore 15,30), Ungheria-Serbia (ore 18) e Italia-Bielorussia (ore 20,30). Tutte le partite del girone 2 sono trasmesse in diretta da Laola1.tv, la televisione in streaming grande amica della pallavolo.

Questi, invece, i risultati del girone 1, che si gioca a Nitra, in Slovacchia: Croazia – Belgio 2-3 (20-25; 16-25; 25-20; 25-22; 12-15) in 134 minuti: Croazia: Ema Strutnjak 20; Belgio: Silke Van Avermaet 23; Slovacchia-Turchia 1-3 (18-25; 24-26; 25-23; 24-26) in 113 minuti. Migliori realizzatrici: Slovacchia: Karolina Fricova e Karin Sunderlikova 13; nelle turche, Tutcu Burcu Yűgenς 16. Francia-Bulgaria 2-3 (19-25; 25-20; 25-20; 20-25; 12-15) in 127 minuti. Migliori realizzatrici: per le francesi Lisa Jeanpierre 18, per le bulgare Ani Bozdeva 20.

La classifica: Turchia 3, Belgio e Bulgaria 2, Croazia e Francia 1, Slovacchia 0.

La seconda giornata prevede Turchia-Belgio (ore 15), Slovacchia-Francia (ore 18) e Bulgaria-Croazia (ore 20,30).

Tags: , , , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>