False griffe in spiaggia, arriva la Municipale

di 

2 settembre 2016

Un vu cumprà in spiaggia (immagine d'archivio)

Un vu cumprà in spiaggia (immagine d’archivio)

PESARO – Sequestro in zona mare. Anzi sull’arenile, dove ieri pomeriggio è intervenuta la polizia municipale. Motivo dell’arrivo dei vigili un vu cumprà che se ne andata fra i vari ombrelloni a mostrare con tanto di book fotografico le immagini di borse, cinte e altri accessori e capi di vestiario – rigorosamente taroccati – ma tali e quali agli originali griffati. Un modo per far scegliere alle signore il capo o l’accessorio, che poi l’ambulante portava alle acquirenti solo in un secondo momento.

Alla vista degli agenti della Municipale, l’ambulante se l’è data a gambe. Aveva ricoperto due o tre lettini con la merce contraffatta pronta per essere venduta con alcune signore che – racconta un testimone oculare – si sono “preoccupate” di nasconderla sotto i teli mare per non dover rinunciare a quello che avevano scelto.

Niente da fare. I vigili hanno sequestrato false griffe che, una volta vendute, avrebbero fruttato diverse centinaia di euro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>