Sisma centro Italia, riaprono le strade. La situazione aggiornata

di 

2 settembre 2016

PESARO – A partire dalle 20 di questa sera Anas riaprirà al traffico la strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre” tra le province di Perugia e Ascoli Piceno, dopo la chiusura disposta nei giorni scorsi a causa dei danni provocati dal sisma in vari punti dell’infrastruttura nel tratto tra Serravalle e Borgo Cerreto (Perugia) e tra il bivio per Castelluccio di Norcia (Perugia) e Arquata del Tronto (Ascoli Piceno).

L’itinerario Spoleto-Norcia-Ascoli Piceno sarà pertanto interamente percorribile. La circolazione sarà consentita a senso unico alternato regolato da semaforo limitatamente ad alcuni tratti dove sono in fase di ultimazione alcune lavorazioni che interessano le aree limitrofe alla strada: in particolare, due tratti in provincia di Perugia, nei comuni di Cerreto di Spoleto e Norcia, e quattro tratti in provincia di Ascoli Piceno, nel comune di Arquata del Tronto.

Gli interventi di ripristino, avviati da Anas immediatamente dopo le scosse dello scorso 24 agosto, hanno richiesto al momento un impegno complessivo di circa 1,3 milioni di euro e riguardano, in particolare: la riparazione del corpo stradale sconnesso in prossimità delle zone di attacco dei rilevati alle spalle di alcuni viadotti; il ripristino della volta di una galleria; il ripristino di una galleria paramassi e di altre opere di protezione delle carreggiata (reti e barriere paramassi); il consolidamento e la bonifica delle pareti rocciose.

Le strade statali nell’area del sisma, che sono rimaste comunque sempre percorribili dai mezzi di soccorso, sono ora tutte transitabili e aperte al traffico.

La strada statale 4 “Salaria”, infatti, nonostante alcuni danni riportati in vari punti, è rimasta sempre transitabile ai veicoli leggeri e ai mezzi di soccorso, grazie agli interventi di emergenza effettuati fin dalle prime ore dal personale Anas, che sta tuttora presidiando il tracciato. Da lunedì scorso, dopo il completamento delle verifiche tecniche, è stato revocato il divieto di transito ai mezzi pesanti di peso superiore a 7,5 tonnellate tra Antrodoco e Arquata del Tronto.

Nel tratto marchigiano della Salaria proseguiranno nei prossimi giorni le verifiche tecniche sui viadotti anche con l’ausilio di un By Bridge per le ispezioni al di sotto degli impalcati (foto allegata); durante tali attività il traffico sarà regolato in loco dal personale Anas.

Si ricorda infine che la circolazione è consentita a unico alternato in due tratti tra Arquata del Tronto e Acquasanta Terme (Ascoli Piceno) dove sono in corso gli interventi per il ripristino delle barriere paramassi e interventi per il consolidamento delle pendici rocciose adiacenti la sede stradale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>