A Silverstone vince Vinales, ma Vale terzo è da favola

di 

4 settembre 2016

Valentino Rossi sul podio (foto tratta dalla pagina Fb Valentino Rossi VR46)

Valentino Rossi sul podio (foto tratta dalla pagina Fb Valentino Rossi VR46)

SILVERSTONE (Inghilterra) – Lo scorso anno, alla fine del Gp di Silverstone, a Tavullia don  Cesare aveva suonato le campane per la vittoria di Vale, un primo posto arrivato sotto la pioggia dopo una gara alla Rossi, ovvero dominata alla grande.

Quest’anno nel Regno Unito ha dominato Maverick Vinales, sulla Suzuki, moto che non vinceva un GP da Le Mans del 2007, ma quella di Vale è stata una gara Maiuscola nonostante sia salito “solo” sul gradino più basso del podio.

Un terzo posto che Vale, perché ottenuto dopo una battaglia con quel Marquez che qui non ha fatto il ragioniere, ha battagliato di brutto prima con il Dottore e poi con Crutchlow – ottimo secondo al traguardo sulla pista di casa – fino a commettere l’errore e andare dritto.

Marc dopo lo svarione commesso per superare Cal, ha ripreso la pista dietro Pedrosa e lo ha passato, ma è arrivato quarto al traguardo e il nove volte iridato tavulliese, così, gli ha “risucchiato” qualche prezioso punticino mondiale che alla fine della giostra potrebbe contare per l’assegnazione del titolo.

E tra sette giorni c’è Misano.  E’ doveroso però affermare che VR46 a 37 anni, ha ancora  gli “zebedei” e la voglia di lottare di un giovane pilota. Inoltre “il senatore” ha confermato ( ma non era necessario) di avere quella velocità che è venuta a mancare a Lorenzo, mai in partita a Silverstone: “E’ stata una gara tra “ignoranti” – ha detto Vale sorridendo – ma è stata bella un bel po’. Quello che mi è piaciuto di più è stato conquistare il podio e per questo che non ho mai mollato. Quindi arrivo a Misano carico dopo due podi di fila e quella del Santamonica per me sarà la corsa più importante dell’anno” ha concluso Rossi.

Peccato per Iannone, caduto quando era secondo dimostrando che ormai la Ducati è da podio ovunque, bravo Crutclow il pilota con gli “occhi da matto”  che insieme a Lucio Cecchinello – titolare del suo team – sta vivendo un  momento magico.

Due parole su Vinales: il vincitore di oggi a Silverstone nel 2015 ha conquistato la  “corona” di Rookie of the Year, debuttante dell’anno, nel 2016 oltre al gradino più alto del podio odierno, ha agguantato pure  l’ìngaggio alla Yamaha al posto di Lorenzo e quindi al fianco di Vale per il 2017.

Maverick Vinales è nato a Figueres, in Spagna, il 12 gennaio 1995, è giovane e velocissimo, è campione del mondo 2013 di Moto 3.

Personalmente, per quel poco che conta, non abbiamo mai creduto come molti hanno scritto che MM93 avesse da tempo indossato i “panni” del ragioniere : oggi Marquez ne ha fatte di tutti i colori rischiando alla grande perché  a lui, quando vede azzurro 46, gli si chiude la vena. E’ un pilota.

E chiudiamo con Morbidelli, Franco da Babucce frazione di Tavullia, splendido secondo in  Moto 2 e con “Pecco” Bagnaia (pilota sabaudo che vive a Pesaro) secondo in Moto 3.

Oggi l’Accademia dei piloti di Vale è andata tre volte sul podio e poi dicono che la Terra dei Piloti sia altrove non lontano da qui: forse sarebbe meglio abbandonare i campanili e “unirsi” perché a nord delle Marche e a sud della Romagna si scrive la storia del  motociclismo.

Ps . In Moto 3 un “ragazzino” nato a Rimini nel 1999 e residente a Sant’Arcangelo di Romagna, a Silverstone è partito 34esimo ed è arrivato quarto al traguardo. Si chiama Stefano Manzi e al Santamonica tra sette giorni ci sarà anche lui: cavalca una Mahindra col numero 62.

Domenica a Misano: impossibile non esserci!

5 Commenti to “A Silverstone vince Vinales, ma Vale terzo è da favola”

  1. SmaneTONER scrive:

    Storco il naso ma concordo col Brusco
    Grande Maberick, grande Vale, bravo Cal mi spiace per Lorenzo

  2. dai de gas scrive:

    Sette gare sette vincitori diversi è un bel campionato
    anche se 50 punti in meno sono tanti

  3. Marika scrive:

    Mamma mia che gara al cardiopalma!!!
    Podio meritatissimo per il GRANDE Vale ♥ , anche se il 3° gradino e i 3 punticini racimolati forse gli stanno un po’ stretti, per tutto quanto ha dimostrato in una gara da urlo !!! …
    Una gara però dominata da un fuggitivo Mawerick Vinales, che su questa pista e con questa Suzuki, sembrava esserci nato…
    Complimenti a lui e in ogni caso io spero che inizi presto ad impensierire il suo connazionale Marquez, anche se Vale il prox anno si ritroverà un compagno di squadra forse ancor più tosto di Lorenzo, ma almeno al momento, sembra che NON straparli e che NON sia borioso… quasi commovente il suo abbraccio con la sua Chiara Fontanesi (non dimentichiamo che è stata 4 volte campionessa di motocross femminile ) ma che per l’apprensione con la quale seguiva la gara, a tratti, sembrava quasi me… ahahah con la differenza che io Incrocio le dita per tutto il tempo…
    e poi sono contenta per il team Suzuki che è come una famiglia e felice per i Brivio Bros , che continuano ad avere un posticino riservato nel mio cuore.

    Anche se il mio cuore batte tutto per Vale (sentimenti della mia vita personale a parte ovviamente 😉 e ieri ha lottato come un leone sia con mm93 (che goduria quando Vale lo ha passato di forza e se lo è lasciato dietro per un bel po’ di giri), ma grande lotta anche col simpaticissimo e fortissimo Cruthlow, che da quando è diventato papà, vive in uno stato di grazia assoluto e poi anche col solito Iannone a cannone, che però ieri è tornato a cadere.
    Ma anche Vale, come il compagno di squadra JL, aveva problemi allo pneumatico posteriore che scivolava, ma ha deciso di rischiare e lottare comunque…
    Vale in gara è così, NON molla mai e si è buttato nella mischia con il gruppo di ragazzini “ignoranti” 😀 come lui e in quei momenti, come per incanto, è tornato ad avere poco più di 20 anni, come loro… l’età per Vale è solo un piccolo dettaglio, un optional …

    e lo stesso Giacomo Agostini, che quest’anno finalmente sembra stia un po’ rivalutando Vale, ieri ha ammesso che lui a 37 anni, NON si sarebbe MAI buttato così nella mischia con quei ragazzini incoscienti e assatanati di vittoria…. e questo suona un po’ come un voler cedere il testimone al migliore in assoluto!? ognuno può pensarla come vuole, sempre difficile fare paragone fra piloti che gareggiano in epoche e periodi diversi, Agostini ha vinto più titoli di Vale, ma all’epoca le gare erano meno complesse, addirittura ho letto che si poteva correre in 2 categorie differenti lo stesso giorno e anche le velocità erano più limitate, anche se per contro c’era meno sicurezza….

    Ma Vale si diverte ancora come un bambino a gareggiare e a lottare nel corpo a corpo senza risparmiarsi, butta il cuore oltre l’ostacolo e a noi continua a regalare emozioni indescrivibili….
    e per tutto quello che dimostra in pista da ben 21 stagioni !!
    (Quando Vale iniziava a vincere nel mondiale, Mawerick e mm93 erano all’asilo nido ahahah ci rendiamo conto?) Vale meriterebbe di raccogliere molto di più…
    ma NON ci lamentiamo, se tutte le gare sono così spettacolari…
    godiamoci le gare, momento per momento, senza troppe illusioni e senza smettere mai di sognare…
    a proposito di sogni, Misano è vicinissima: domenica prossima e il popolo giallo è già pronto per colorare e illuminare il circuito intestato all’indimenticabile Marco Simoncelli… come sarebbe bello se ci fosse ancora lui… ma dobbiamo rassegnarci alla realtà, anche se mi piace pensare che da qualche parte il Sic c’è e si diverte ancora, magari a guardarci, a guardare questa MotoGP, che nonostante tutto, nonostante l’amarezza dello scorso fine anno,
    come per magia, continua a farci divertire e consentitemelo, anche perché Vale ha davvero qualcosa di magico e unico … e condivido l’articolo qua sopra, Vale ❤ è da favola!

  4. BRUSCO 54 scrive:

    Per una volta con la Marika ci prendiamo…. è stato quel buttarsi nella mischia a vita persa che mi è piaciuto tanto poi domenica a Misano…..

  5. Marika scrive:

    Sempre bello vedere che ogni tanto qualcuno rivaluta Vale come merita… ieri lo ha fatto Agostini, oggi il Brusco… bene bene… e ora Misano!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>