Pescatore subacqueo beccato alla Vallugola: 50enne multato dalla Guardia costiera

di 

5 settembre 2016

GABICCE MARE – Nell’ambito dell’ordinaria attività di controllo del litorale, tutela dell’ambiente marino e costiero e della sicurezza dei bagnanti, di cui all’operazione di polizia marittima denominata “Mare Sicuro 2016” esercitata unitamente alla costante attività di vigilanza e controllo sulla filiera della pesca, la Guardia Costiera di Gabicce Mare ha accertato e verbalizzato, nella giornata di ieri, un pescatore sportivo subacqueo intento ad effettuare, a scopo ricreativo, la pesca nello specchio acqueo riservato alla balneazione antistante lo stabilimento balneare di Baia Vallugola nel territorio comunale di Gabicce Mare.

Lo stesso, di 50 anni di età e originario della zona, incurante di qualsiasi normativa che regola la pesca subacquea, è stato colto dai militari della locale Guardia costiera mentre era intento effettuare l’attività di pesca ad una distanza dalla riva di circa 10 metri tra l’altro senza la prevista segnalazione di sicurezza consistente in una bandiera rossa con striscia di colore bianco visibile ad una distanza di almeno 300 metri.

Tale attività ha portato ad elevare, a carico del trasgressore, una sanzione amministrativa di 1.000 euro nonché al sequestro dell’attrezzatura di pesca utilizzata tra cui 2 fucili subacquei.

Tale attività di polizia marittima rientrante nei compiti di istituto della Capitaneria di porto – Guardia costiera, permette di dare un segnale forte, scoraggiando il fenomeno della pesca sportiva esercitata abusivamente nei pressi del litorale pesarese ed in particolare nella delicata zona costiera del porticciolo turistico di Baia Vallugola.

Si ricorda che la normativa nazionale vigente prevede che la pesca subacquea possa essere esercitata a distanza non inferiore a 500 metri dalla costa frequentata dai bagnanti nonché ad almeno 100 metri dalle opere portuali e che il pescatore deve segnalarsi, per motivi di sicurezza, con un galleggiante recante una bandiera con striscia diagonale bianca su sfondo rosso visibile  almeno da  300 metri.

Il personale dei comandi territoriali del compartimento marittimo di Pesaro continuerà a vigilare, come di consueto, sulle attività a qualsiasi titolo svolte in mare, al fine di tutelare la sicurezza della vita umana in mare, la salvaguardia dell’ambiente marino e costiero, ed a garantire il rispetto delle norme vigenti per lo svolgimento delle molteplici attività che in esso si svolgono.

In caso di emergenza in mare, chiamare il Numero Blu della Guardia Costiera 1530.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tags: , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>