Ricci sorride al 2016: “Stagione positiva, Pesaro protagonista del cambiamento”

di 

7 settembre 2016

PESARO – “La strada è giusta: la città ha colto il cambiamento, diventandone protagonista”. La presentazione della Fiera di San Nicola (dal 10 al 12 settembre in zona lungomare, 650 espositori) volge al termine, quando Matteo Ricci tira fuori il flash che racchiude il trend: “In questi mesi è aumentata in misura importante la quantità di fornitura di bevande e alimenti per bar, ristoranti e attività assimilate. Di conseguenza, sono saliti i consumi: attendo la statistica in termini percentuali, ma sono i riscontri che ho avuto dal settore”.

Per il sindaco, “dopo le prime cifre e i commenti positivi di albergatori e operatori del settore balneare, che solitamente tendono a stare bassi”, è la riprova che “nonostante il meteo sfavorevole nel mese di giugno, l’estate 2016, in termini di numeri, è migliore di quella dell’anno scorso. Che era stata invece ottima dal punto di vista climatico”.

IL COMMENTO

Non si tratta di un bilancio definitivo, scandisce, “ma tutti i numeri, finora, indicano la forte positività della stagione”. Così blinda la strategia: “L’estate pesarese? Prima era Festa del Porto, Fiera di San Nicola e Festa dell’Unità per chi ci andava, con Rof e Mostra del Cinema uniche manifestazioni culturali. Pur mantenendo la tradizione, noi ci abbiamo messo centinaia di eventi in più. E la maggiore vivacità si traduce in maggiore appeal“. Significa, secondo Ricci, la costruzione di un meccanismo “che spinge i pesaresi a provarci, nelle attività come negli eventi. E che catalizza in città eventi di privati che si organizzavano in altre realtà. Gente tira gente: è per questo che le cose possono solo migliorare”. Tuttavia, avverte, “siamo appena all’inizio: dobbiamo continuare ad essere coerenti con gli investimenti. E’ imminente la partenza del cantiere del vecchio palas; tra poco partiranno i lavori nel centro storico. La Fiera, intanto, quest’anno potrà contare su una piazza del mare che prima non c’era, su strade asfaltate e marciapiedi riqualificati”. Il sindaco insiste sul paradigma: “Una città più vivace è anche più sicura. Adesso migliaia di ragazzi non sono più costretti a prendere la macchina per andare in Romagna a divertirsi. E restano in città. Non possiamo, purtroppo, evitare tutti gli incidenti stradali. Ma i bollettini delle stragi del sabato sera sono diminuiti drasticamente: mi sembra una buona notizia”.

LA LINEA

Restano i nodi da sciogliere. Quelli che Ricci chiama “punti deboli”. Il primo: “Dobbiamo destagionalizzare: il rischio è che la città si spenga dopo la Fiera di San Nicola. Invece è necessario essere attrattivi 12 mesi all’anno. Coprendo due periodi morti: fine settembre-fine novembre e febbraio-inizio primavera”.

Il secondo problema sono gli alberghi. O almeno quelli fatiscenti: “Per crescere nell’appeal serve una ricettività maggiore e migliore. Non è un caso che l’assessore Antonello Delle Noci (presente con Riccardo Pascucci e Giorgio Montanari, vertici di Pesaro Parcheggi, ndr), insieme a Stefania De Regis, sia al lavoro sul pacchetto degli ulteriori incentivi per la ristrutturazione delle strutture. Anche i ministri in città, nei giorni scorsi, mi hanno tartassato con le domande sull’Hotel Principe: mettiamo fine a questo degrado. Con l’associazione degli albergatori, peraltro, c’è un ottimo rapporto. Con loro stiamo provando a far convergere le idee, a partire dai nostri asset“.

Se ne discuterà agli Stati generali del Turismo, “che abbiamo anticipato ad ottobre, per rilanciare sulla programmazione 2017″. L’obiettivo è quello dichiarato: “Ristrutturare l’economia con la crescita di turismo e servizi. Ci vuole costanza e tenacia. Ma andremo avanti”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>