Il diario cinese di Mauro Procaccini tra HongKong e Qinhuangdao, la città gemellata con Pesaro

di 

8 settembre 2016

Mauro Procaccini saluta da Hong Kong

Mauro Procaccini saluta da Hong Kong

Vi proponiamo un’altra puntata di una storia curiosa. E’ la storia di un pesarese alla scoperta della Cina. Ne abbiamo parlato già, lui stesso ci ha raccontato sensazioni e sentimenti su un’esperienza sportiva, lavorativa e umana semplicemente straordinaria. Il suo diario è un collegamento che speriamo possa diventare settimanale tra la Cina di Mauro Procaccini e Pesaro e i pesaresi che conoscono e stimano Mauro come allenatore e come persona, e magari farlo conoscere da chi non ha avuto modo di farlo, finora.

Come i nostri lettori più attenti sanno già, Mauro è allenatore di pallacanestro, negli ultimi anni al femminile. Da Parma è andato prima a Lagos, in Nigeria, ad allenare la Nazionale del grande paese africano, poi in Cina, passando per la Corea del sud, dove ha avuto il primo impatto con la sua nuova squadra, le Shanxi Flames che rappresentano la provincia dello Shanxi, nella parte settentrionale della Repubblica Popolare Cinese, zona delle montagne, tanto che Shanxi significa “a ovest delle montagne”, che sarebbero i monti Taihang. Più ancora della provincia, la squadra rappresenta la città di Taiyuan, dove Mauro si è trasferito da circa un mese.

Mauro ci ha raccontato l’impatto positivo, a livello personale e sportivo e oggi informa di essere a Qinhuangdao. Che poi sarebbe una delle città con cui è gemellata Pesaro. Altri tempi, si dirà, quando un gemellaggio non si negava ad alcuno e dalle città italiane, e ovviamente da quelle straniere gemellate, partivano decine di pullman carichi di amministratori, amici, amici degli amici, a trascorrere fine settimana in allegria, tanto pagava… Pantalone. Ovvero i comuni cittadini.

Dunque, Mauro Procaccini è a Qinhuangdao, città a nord-est della Cina, circa 300 chilometri da Pechino. Magari, nei giorni di permanenza, qualcuno osservando il suo passaporto ricorderà il legame con Pesaro, oggi reso tangibile dalla presenza di un pesarese di valore in un angolo lontano di un Paese che – pure al tempo di Internet – ci sembra ancora molto lontano. Non per Mauro, che ci manda un’altra puntata del suo diario…

Buon giorno da Qinhuangdao, dove mi trovo con la mia squadra per l’inizio del training camp, il periodo d’allenamento in vista della nuova stagione. Che per noi è incominciata bene con un poker di vittorie nel torneo di qualificazione che ci hanno dato diritto a disputare la stagione regolare dalla Wcba, il campionato nazionale cinese. Ci fermeremo qui 20 giorni. Un aspetto singolare è che sono presenti tutte le squadre partecipanti. Le regole della Wcba obbligano tutte le giocatrici a sottoporsi, in contemporanea, ai test fisici per essere giudicate idonee a partecipare al campionato. Sono regole completamente diverse da quelle vigenti in Italia e in Europa. In questi 20 giorni ci alleneremo con grande impegno.

Per quanto mi riguarda personalmente, ho avuto la fortuna di trascorrere tre giorni a Hong Kong, dove mi sono recato per ritirare il permesso di lavoro. Ne ho approfittato per visitare una bellissima città e prima di riprendere gli allenamenti ho fatto un po’ di turismo. Adesso sono di nuovo al lavoro con la mia squadra.

Se vuoi rileggere le precedente puntate clicca qui e qui.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>